90 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Auto in fiamme nella notte a Lecce, i vigili trovano un cadavere carbonizzato: la vittima è un 69enne

I vigili del fuoco di Lecce, intervenuti in via Cavalieri Ordine di Vittorio Veneto per spegnere un’auto in fiamme, hanno trovato all’interno del veicolo un cadavere carbonizzato. La vittima sarebbe un 69enne sardo ma residente nel Modenese, proprietario del mezzo dato alle fiamme. S’ipotizza il gesto volontario.
A cura di Eleonora Panseri
90 CONDIVISIONI
Immagine

Trovato un corpo carbonizzato all'interno di una macchina in fiamme. La macabra scoperta è avvenuta nella notte, in via Cavalieri Ordine di Vittorio Veneto a Lecce, dove un'auto, una Kia Cren a 7 posti stava bruciando. Qui i vigili del fuoco sono stati chiamati e intervenuti intorno alle 3 di notte per domare le fiamme.

Dopo aver terminato le operazioni di spegnimento dell'incendio, i vigili hanno rinvenuto il cadavere nell'abitacolo del veicolo. Sull'accaduto è stata subito avviata un'inchiesta per accertare l'identità della vittima e capire le cause della tragedia. Le indagini sono state affidate ai carabinieri del comando stazione di Santa Rosa che hanno tentato di raccogliere in poco tempo quanti più elementi possibili per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.

Il cadavere dell’uomo è stato trasportato presso l’obitorio dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce per effettuare gli accertamenti del caso. Come emerso subito dopo le primissime indagini, il mezzo distrutto dal fuoco era intestato ad un 69enne di origini sarde, nato in provincia di Cagliari ma residente nel Mantovano, e proprio a lui appartiene il corpo ritrovato all'interno della Kia Cren a 7 posti

Diversi elementi raccolti nelle scorse ore starebbero rafforzando l'ipotesi del suicidio del 69enne trovato carbonizzato all'interno della sua auto. Sembra infatti che l'uomo, che è stato identificato, alcuni giorni fa avrebbe scritto sul suo profilo Facebook un messaggio in cui chiedeva scusa a tutti, parlando di alcuni suoi problemi di salute e soprattutto delle sue problematiche legate alla dipendenza dal gioco d'azzardo a causa del quale aveva puntato e perso molto denaro. Tra gli altri dettagli emersi dopo il ritrovamento e che porterebbero a pensare al suicidio, ci sarebbe anche il fatto che le fiamme si sarebbero propagate dall'interno dell'auto.

90 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views