Terribile scoperta in un'abitazione di Ancona dove una donna è stata rinvenuta senza vita in un lago di sangue all'interno della sua casa. L'orribile ritrovamento in un appartamento di via Veneto, nei pressi del palazzetto dello sport del capoluogo marchigiano, dove la donna viveva da sola nonostante l'età avanzata. La vittima infatti era una donna di 86 anni ma ancora perfettamente autonoma. Il suo decesso è stato scoperto solo nella tarda serata di domenica, intorno alle 22.45 quand , dopo ore di tentativi inutili, si è riuscito finalmente ad entrare in casa sua.

A lanciare l'allarme infatti erano stati un fratello e un altro parente che per ore avevano provato a contattarla telefonicamente senza esito. I due, impossibilitati a muoversi per raggiungere l'abitazione, hanno cercato in tutti i modi di trovare qualcuno che potesse controllare ma quando finalmente si è riusciti a varcare la soglia di casa purtroppo ci si è trovati di fronte alla tragica scoperta. Davanti agli occhi del vicino di casa, che è riuscito a recuperare un mazzo di chiavi per poi entrare nell'abitazione della donna, si è presentata una scena drammatica: la donna giaceva a terra in un lago di sangue.

A quel punto sono rivelati inutili gli interventi dei sanitari del 118 accorsi sul posto. Il medico ha solo potuto accertare il decesso dell'89enne che è stato fatto risalire a parecchie ore prima. Sul posto sono accorsi infine la polizia e i reparti della scientifica per i rilievi del caso. Dai primi accertamenti, però, sarebbe stata esclusa l'ipotesi di una morta violenta. L’anziana sarebbe  deceduta per cause naturali e il sangue probabilmente è dovuto ad una caduta.