Allarme per la febbre Dengue nelle Marche. Un uomo di Jesi, appena tornato da una vacanza all'estero, ha scoperto di essersi ammalato di questa patologia ed è scattato il piano di prevenzione per evitare altri contagi. Il paziente, che vive nella cittadina in provincia di Ancona, ha accusato i primi sintomi alla fine dello scorso mese di luglio dopo un viaggio in una località straniera, anche se la meta non è stata specificata. Tuttavia, le sue condizioni non sono preoccupanti ed anzi paiono in netto miglioramento, ma la malattia ha fatto scattare un'operazione anti contagio con la disinfestazione anti zanzare, che possono esserne il veicolo. Il Comune ha  così emesso un'apposita ordinanza, valida per un raggio di 200 metri intorno alla casa del malato, a Jesi, tra viale Trieste, viale XXIV Maggio, piazzale San Savino e Porta Valle.

Nulla di diverso rispetto a quanto previsto dal "Piano Nazionale di sorveglianza e risposta alle arbovirosi trasmesse da zanzare invasive". L'operazione sarà portata a termine in due notti da una ditta specializzata. Malgrado si tratti di prodotti disinfestanti non pericolosi per la salute, l'Asur raccomanda infatti che, durante le operazioni, i residenti nelle vie interessate tengano le finestre chiuse e trattengano gli animali domestici all’interno delle abitazioni fino al mattino successivo. La stessa popolazione coinvolta è stata invitata a lasciare aperti i cancelli su strada prospicienti i giardini privati per consentire l’intervento di disinfestazione e di evitare ristagni d’acqua nei sottovasi o comunque in qualsiasi recipiente all’aperto. Si ricordi che la febbre Dengue è una malattia di origine virale e non si trasmette da uomo a uomo, ma solo attraverso punture di zanzare infette del genere Aedes, tra cui la nota zanzara tigre. Tra i sintomi più comuni ci sono febbre alta, mal di testa e rush cutaneo. Solo qualche giorno fa un caso si era registrato a Treviso, dove è stato colpito un uomo tornato da una vacanza a Bali e altri casi si sarebbero verificati anche a Sassuolo e Bologna.