Si chiamavano Carlo e Veronica Di Bernardo ed avevano appena 19 e 16 anni, i due fratelli morti nella notte all’ospedale Maggiore di Novara, dove erano stati trasportati in condizioni disperate dopo un incidente stradale avvenuto alle 17 di giovedì 10 settembre in strada Biandrate, davanti alla sede del corriere espresso Fedex-Tnt.  Avrebbero tamponato un furgone che, fermo in mezzo alla carreggiata, stava girando a sinistra, al confine tra Novara e San Pietro Mosezzo. Dopo l'impatto, fratello e sorella sono stati sbalzati nella corsia opposta dove sono stati investiti da un mezzo che non ha potuto evitarli. Ricoverati in gravissime condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale piemontese, si sono spenti nella notte. ù

Chi erano i due fratelli morti nell'incidente

Originari di Capodrise, in provincia di Caserta, erano in cresciuti in Piemonte dove il padre, Giuseppe, si era trasferito da molti anni. Come riporta edizionecaserta.it, l’uomo è il fratello di Pietro Di Bernardo, ex assessore comunale a Capodrise e primo assistente di Nicola Caputo, che ha voluto ricordare con parole dolcissime i due nipotini scomparsi tragicamente: “Solo l’amore ci permetterà di evolvere il dolore della perdita in un amore ancora più grande. Credo che non guarderò più un tramonto senza pensare a voi. Buon viaggio miei dolci angeli”. I due giovani abitavano con i genitori Giuseppe e Katiuscia a Casalbeltrame. Il sindaco Claudia Porzio ha annunciato che nel giorno dei funerali (ancora non è stato deciso) verrà indetto il lutto cittadino.