Quale compro
21 Gennaio 2022
15:41

I migliori correttori del 2022: classifica e guida all’acquisto

Il correttore è un cosmetico studiato per correggere le imperfezioni del viso, nascondendo occhiaie, rughe, brufoli e arrossamenti della pelle, che completa l’azione del fondotinta. Per ottenere l’effetto desiderato, è importante valutare bene la texture e il colore del correttore: in questa guida vediamo quali sono i migliori correttori del 2022 e come scegliere quello giusto in base al tipo di pelle.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

I correttori sono cosmetici realizzati in diversi colori e utilizzati per nascondere le imperfezioni del viso come occhiaie, brufoli, macchie e arrossamenti. A differenza dei prodotti per la base come fondotinta, BB Cream e CC Cream, hanno una maggior concentrazione di pigmento al loro interno, indispensabile per riuscire a coprire i piccoli difetti che questi prodotti non riescono a mascherare. Il correttore non è tuttavia da considerarsi alternativo al fondotinta, ma è anzi complementare ad esso: sono entrambi essenziali per un makeup perfetto, uniforme e che dura a lungo.

Ma come scegliere il correttore migliore? La decisione è spesso difficile: non solo il colore ma anche la texture – cremosa, liquida, in stick – e la tipologia della propria pelle sono fattori importanti da considerare al momento dell'acquisto. Sicuramente, quelli più ricercati sono i correttori per le occhiaie, capaci di correggere la zona degli occhi anche in caso di occhiaie scure, e donare un aspetto radioso e riposato. Esistono poi correttori illuminanti, capaci di dare il giusto risalto ad una specifica area del viso, oppure con azione anti-age, studiati per pelli mature.

In questa guida abbiamo valutato i correttori in commercio e selezionato i migliori del 2022, low cost e di fascia alta, per aiutarvi a scegliere il correttore più adatto a voi.

Migliori correttori per occhiaie e imperfezioni

In commercio esistono correttori di tantissime marche, con texture, azioni e colori differenti: ecco i 10 migliori scelti in base alla capacità coprente, al rapporto qualità/prezzo e al risultato finale che riescono a garantire.

1. Instant Anti-Age di Maybelline New York

Il migliore correttore anti-età

Il correttore Cancella età di Maybelline è tra i migliori correttori low cost. Si tratta di un correttore multiuso che riesce a correggere le imperfezioni, cancellare le occhiaie e definire i tratti del viso, donando un incarnato compatto. La sua formula è arricchita da bacche di goji e haloxyl, ingredienti che lo rendono un correttore anti-age adatto a coprire le rughe sottili. La texture è fluida, né troppo liquida né troppo pastosa, ed è facile da stendere e sfumare, grazie anche alla spugnetta che rende estremamente semplice l'applicazione. Disponibile in 9 tonalità per pelli chiarissime, chiare, medie e scure.

Pro: il correttore di Maybelline ha una durata eccezionale, capace di resistere anche un'intera giornata.

Contro: la texture leggera limita un po' la capacità di coprenza ma il correttore può essere stratificato senza appesantire il makeup.

2. Can't Stop Won't Stop di NYX

Il miglior correttore a lunga tenuta

Un altro correttore economico, con un ottimo rapporto qualità/prezzo, è il correttore Can't Stop Won't Stop di NYX che aiuta a correggere le imperfezioni, illuminare il viso e realizzare un contouring per un makeup definito. La texture, pur essendo liquida, è abbastanza cremosa, non crea antiestetiche pieghette ed è facile da applicare. La formula è vegana, ha un finish matte e, grazie all'alta pigmentazione, garantisce una coprenza medio-alta. Basta utilizzare una piccolissima quantità di prodotto per coprire alla perfezione le occhiaie e l'applicatore permette di essere precisi nella correzione di brufoli e macchie del viso. Anche la durata è molto buona: il correttore resiste fino a 24 ore. Disponibile in 24 shades.

Pro: la texture ha una buona coprenza e riesce, al tempo stesso, ad essere sfumata con grande facilità, dando uniformità all'incarnato.

Contro: per chi ha una pelle molto secca, è consigliato utilizzare una buona crema idratante prima di applicare il correttore.

3. Infaillible More Than Concealer di L'Oréal Paris

Il miglior correttore full coverage

Extra tenuta per 24 ore e alta coprenza, il correttore Infaillible di L'Oréal Paris corregge occhiaie e piccole imperfezioni e uniforma l'incarnato fondendosi con la pelle. Nonostante sia un full coverage non appesantisce il viso, lasciandolo idratato e luminoso, ed è facile da stendere grazie al maxi applicatore. Dermatologicamente testato, resiste all'acqua e dura tutto il giorno senza bisogno di ritocchi, anche sotto la mascherina. Disponibile in 8 colorazioni per tutti gli incarnati.

Pro: uniforma l'incarnato senza appesantire e dura tutto il giorno.

Contro: essendo un full coverage potrebbe non essere adatto alle pelli molto secche, che tenderebbe a segnare ulteriormente.

4. Correttore filler di Collistar

Il miglior correttore per le rughe

Ispirato ai filler riempitivi della chirurgia estetica, il correttore filler di Collistar ha una doppia azione: leviga ed uniforma la pelle del viso, rendendola più compatta. Pensato per riuscire a correggere la maggior parte delle imperfezioni, il correttore ha una buona coprenza e si amalgama bene alla pelle senza seccarsi. La texture è molto leggera e il correttore riesce a fissarsi bene all'interno delle rughe e delle pieghette del viso, riempiendole, per cui è perfetto per le pelli mature. Oltre a risultare ben disteso, il contorno occhi risulta anche ben illuminato grazie alle invisibili polveri soft-focus contenute nella texture che riescono a sfruttare la luce per mimetizzare le imperfezioni. Disponibile in due tonalità.

Pro: l'effetto levigante rende questo prodotto tra i migliori correttori per le rughe degli occhi.

Contro: le due nuances disponibili non riescono a coprire tutte le tipologie di incarnato, sebbene siano capaci di adattarsi molto bene alla maggior parte di esse.

5. Palette Color Correcting di NYX

La miglior palette di correttori

Una palette tutto in uno molto versatile e utile per chi deve correggere diverse imperfezioni e non può farlo con un unico colore, la Color Corretting di NYX si compone di 6 diversi correttori: 3 sui toni del beige, ideali per correggere e illuminare diverse tonalità di incarnato, un verde per neutralizzare i rossori, un viola per correggere i segni di stanchezza e un giallo per minimizzare le occhiaie scure. La texture è abbastanza compatta ma cremosa, e grazie all'alta pigmentazione dei colori i correttori risultano ad alta coprenza e di lunga durata.

Pro: la presenza di 6 colori rende questa palette molto versatile, utile a correggere quasi tutte le possibili imperfezioni del viso.

Contro: la texture è molto compatta, quindi prima dell'applicazione è necessario riscaldare i correttori con le dita e sfumarli con una spugnetta leggermente umida.

6. 24 Ore Perfect di Deborah

Il miglior correttore in stick

Con una formulazione arricchita con Omega-6 EFA, il correttore stick 24 Ore perfect di Deborah è un buon prodotto low cost molto semplice da utilizzare. Disponibile in diverse nuances che riescono ad adattarsi molto bene alle differenti tonalità di pelle, ha una texture morbida e cremosa dalla buona coprenza. Riesce a correggere molto bene sia occhiaie che rossori, macchie e brufoli. Ottima la tenuta che, come suggerisce anche il nome del prodotto, riesce a durare tutta la giornata senza necessità di ritocchi. La copertura, inoltre, è modulabile: il prodotto può essere stratificato per raggiungere la coprenza desiderata.

Pro: pur essendo un prodotto in stick dalla texture molto compatta, il correttore non segna il contorno occhi e non entra nelle pieghette della zona periocualare.

Contro: la texture tende ad asciugarsi in fretta quindi è necessario utilizzare piccole quantità per volta e lavorare bene il correttore con i polpastrelli.

7. Healthy Mix di Bourjois

Il miglior correttore per occhiaie

Ideato per combattere i segni di stanchezza e donare luminosità allo sguardo, il correttore liquido Healthy Mix di Bourjois risulta molto morbido e delicato. Punto di forza è la formulazione arricchita da un mix di vitamine C, E e B5 e acido ialuronico, tutti ingredienti dalle spiccate proprietà idratanti che evitano alla zona dell'occhiaia di seccarsi. Riesce a correggere molto bene le zone d'ombra del viso e a dare alla pelle radiosità ed un aspetto sano. L'applicatore permette un utilizzo molto semplice e preciso del prodotto che però consigliamo di stendere con i polpastrelli per far sì che si fonda bene con l'incarnato. Ha una media coprenza ed è disponibile in 3 diverse tonalità.

Pro: la texture con pigmenti riflettenti permette di utilizzare questo correttore anche come illuminante.

Contro: per una coprenza maggiore, il correttore può essere combinato con un prodotto in crema più pigmentato.

8. Liquid Camouflage di Catrice

Il miglior correttore waterproof

Waterproof e no transfer, il correttore Liquid Camouflage di Catrice dura fino a 12 ore, coprendo efficacemente occhiaie, rossori e imperfezioni. L'applicatore floccato facilita la stesura del prodotto, che può essere picchiettato con le dita per un'applicazione ottimale. La texture è liquida e leggera, non segna il viso nonostante il correttore sia ad alta coprenza, la formula è cruelty free e vegana, e il prodotto è disponibile in 17 colorazioni, dalle più chiare alle più scure.

Pro: il correttore garantisce una buona coprenza di occhiaie e imperfezioni nonostante la texture leggera.

Contro: per un risultato ottimale il prodotto dev'essere fissato con un velo di cipria.

Catr. Corrector Liquido Camuflage 020
8,94 € (235,26 € / 100 ml)
Immagine Vedi su Amazon
16,60 € Spedizione Gratuita
Immagine Vedi su eBay

9. Mastertouch All Day di Max Factor

Il miglior correttore a penna

Il correttore a penna Mastertouch di MaxFactor riesce a correggere e ad illuminare le zone d'ombra del viso. La sua texture leggerissima permette alla formula di adattarsi ottimamente al contorno occhi, risultando impercettibile, mentre la punta a spugna rende semplice e precisa l'applicazione anche nell'angolo interno dell'occhio. Ha una coprenza media, non è comedogeno e non occlude i pori, lasciando la pelle libera di respirare. Testato dermatologicamente, la formula è adatta anche alle pelli più sensibili. Disponibile in 3 diverse colorazioni.

Pro: resta impercettibile sul viso, dando l'effetto "seconda pelle".

Contro: la media coprenza lo rende poco adatto a correggere occhiaie particolarmente scure ma riesce comunque ad illuminare ottimamente l'angolo interno dell'occhio.

10. Correttore in crema di Bobbi Brown

Il miglior correttore in crema

Correttore in crema ideato appositamente per le occhiaie e il contorno occhi, questo prodotto di Bobbi Brown è apprezzatissimo da makeup artist ed esperti del settore beauty. Al tatto, la sua consistenza cremosa risulta compatta ma, una volta scaldata una piccola quantità del prodotto con le dita, si stende molto facilmente. Nonostante la leggera coprenza, basta una piccola quantità di prodotto per correggere le discromie del contorno occhi. Il correttore ha una durata ottimale, capace di resistere molte ore senza seccare la zona e senza segnare il contorno occhi.

Pro: si tratta un correttore molto utilizzato dagli esperti del settore per i risultati professionali che riesce a garantire.

Contro: oltre al prezzo, più alto rispetto ad altri correttori, è necessario avere una buona manualità per applicarlo al meglio.

Miglior correttore: come sceglierlo

Utilizzare un buon correttore, adatto alle proprie esigenze, porta notevoli vantaggi: aiuta a mimetizzare le occhiaie scure, a nascondere le piccole vene che abbiamo sul contorno occhi, riesce ad uniformare il colorito della pelle, neutralizza i rossori dovuti a brufoli, couperose o acne e illumina le zone d'ombra del volto.

Per questo è importante sceglierlo con attenzione, valutando le diverse caratteristiche di ogni prodotto. Tipologia, texture, colore e coprenza sono i principali fattori da tenere in considerazione quando si decide di acquistare un correttore, che sia per le occhiaie o per altre imperfezioni del viso.

Tipologia: concealer o corrector?

Capita spesso di leggere sulle confezioni dei correttori il termine concealer o corrector. La differenza tra queste due tipologie di correttore è nella funzione che svolgono e, soprattutto, nel colore: i concealer sono i correttori classici, quelli nelle tonalità del beige, con colori simili al colorito della pelle e una texture più leggera, che aiutano a coprire imperfezioni e discromie; i corrector, invece, sono dei correttori colorati che sfruttano la teoria dei colori per contrastare l'imperfezione da correggere, neutralizzandola. Il corrector, inoltre, non può mai essere usato da solo ma sempre combinato con un concealer. I correttori colorati sono dunque dei corrector, mentre i correttori classici beige dei concealer.

La scelta dell'una o dell'altra tipologia dipende principalmente da cosa si vuole correggere, e con quanta precisione: se, ad esempio, l'obiettivo è minimizzare un lieve grigiore nella zona dell'occhiaia, un concealer può essere la soluzione giusta; se, invece, si hanno occhiaie particolarmente marcate o rossori evidenti, una buona soluzione può essere l'acquisto di una palette che comprenda sia concealer che corrector, da utilizzare in abbinamento per un risultato ottimale.

Texture

Scegliere una texture sbagliata e non adatta al proprio tipo di pelle è l'errore principale che si commette quando si acquista un correttore. Il rischio principale in questi casi è quello di andare ad evidenziare anziché nascondere brufoli, rughe ed occhiaie.

In commercio esistono tre principali formule di correttore: liquidi, in crema e in stick, ognuna delle quali si adatta maggiormente ad una specifica tipologia di pelle.

  • Correttori liquidi: hanno un packaging con un piccolo applicatore in spugna o in feltro oppure con una punta a pennellino. Possono avere una consistenza più o meno liquida ed essere più o meno coprenti. In genere hanno una coprenza non altissima e sono destinati a correggere le occhiaie. Sono l'ideale per le pelli mature o segnate da rughe e segni d'espressione.
  • Correttori in crema: sono per lo più correttori in cialda o in tubetto, hanno una texture cremosa con una coprenza media. Se hanno una formulazione idratante o anti-age e una consistenza non troppo pastosa, possono essere utilizzati anche sul contorno occhi per correggere occhiaie scure. Sono ideali per pelli normali e miste.
  • Correttori in stick: sono i correttori più pigmentati, con la maggiore capacità coprente, ma anche i più pastosi e, a volte, pesanti. Non sono adatti per il contorno occhi e per le occhiaie perché si potrebbe correre il rischio di seccare eccessivamente la zona, ma sono i migliori per correggere brufoli e macchie della pelle. Sono i correttori ideali per pelli giovani e grasse e per correzioni localizzate.

In linea generale, i correttori dalla consistenza più liquida sono perfetti per le occhiaie perché non segnano il contorno occhi e mimetizzano le rughe e i segni d'espressione. Per le macchie del viso dovute a rossori, brufoli o acne, l'ideale sono invece i correttori con una consistenza più secca e pastosa perché più coprenti.

Colore

I correttori in assoluto più utilizzati sono quelli nelle diverse tonalità di beige, da scegliere il più possibile simili al tono della propria pelle per creare un colorito uniforme. In molti casi, però, riuscire a correggere un'imperfezione o una discromia del viso con un solo colore può risultare difficile, ed è proprio per questo che in commercio esistono correttori colorati – arancioni, verdi, gialli o viola – che aiutano a minimizzare le imperfezioni più marcate.

Ma come capire quale correttore utilizzare? In questi casi è importante rifarsi alla teoria dei colori secondo la quale due colori complementari, se sovrapposti, si annullano. Ad esempio, per correggere occhiaie scure tendenti al viola sarà necessario utilizzare un correttore giallo, mentre per neutralizzare arrossamenti evidenti dovuti a brufoli, la scelta cadrà su un correttore verde.

Ovviamente, i correttori colorati non possono essere utilizzati da soli perché il contrasto con il colore del viso sarebbe troppo evidente. Sarà necessario abbinarli ad un correttore dai toni del beige per uniformare il colorito.

Nel dettaglio:

  • il correttore verde aiuta a neutralizzare i rossori del viso,
  • il correttore viola dà tono ad un colorito spento,
  • il correttore giallo mimetizza le occhiaie tendenti al viola,
  • il correttore arancione, invece, è l'ideale per le occhiaie bluastre,
  • il correttore blu corregge i coloriti che tendono al giallo,
  • il correttore bianco, infine, è utilizzato soprattutto per illuminare le zone d'ombra del viso come il punto interno dell'occhio.

Coprenza

L'ultimo fattore da considerare nella scelta del correttore è la coprenza offerta dal prodotto. In commercio esistono correttori a bassa, media e alta coprenza, capaci di minimizzare le imperfezioni in maniera naturale o più marcata.

I correttori a bassa coprenza hanno una texture leggera ed un effetto estremamente naturale, adatti alle pelli molto secche o mature con evidenti segni d'espressione, perché coprono senza appesantire. I correttori ad alta coprenza o full coverage sono invece gli alleati perfetti di chi vuole far sparire occhiaie, brufoli o rossori in un solo gesto. Il rischio legato all'utilizzo di questi prodotti è però di ottenere l'effetto "mascherone", per cui il nostro consiglio è di fare attenzione all'effetto promesso dal correttore, che dev'essere il più naturale possibile.

La maggior parte dei correttori è comunque modulabile e stratificabile, in modo che ciascuno possa ottenere la coprenza desiderata.

Come applicare il correttore

Il correttore può essere utilizzato sia prima che dopo il fondotinta, su pelle detersa e pulita. Se si ha bisogno di correggere le occhiaie, è consigliato idratare bene la zona del contorno occhi con una crema ad hoc. Per quanto riguarda l'applicazione, il correttore deve essere sempre ben sfumato, per evitare uno stacco troppo evidente tra zona "corretta" e resto del viso. Gli strumenti da utilizzare sono principalmente tre: dita, pennello o spugnetta.

  • Dita: si possono utilizzare le dita, in particolare l'anulare destro, per picchiettare il prodotto sulla zona da correggere, scaldandolo per far sì che si fonda bene con la pelle. Tra gli errori da non fare quando si applica il correttore c'è proprio quello di non picchiettare il colore ma trascinarlo.
  • Pennello: in caso di imperfezioni localizzate come brufoli e macchie della pelle, un pennello di piccole dimensioni aiuterà ad essere più precisi.
  • Spugnetta: una beauty blender è utile a sfumare il correttore alla perfezione, uniformandolo all'incarnato.

La scelta del metodo di applicazione dipende dalle preferenze personali ma anche dalla manualità: chi sta muovendo i primi passi nel mondo del makeup, ad esempio, potrebbe preferire un'applicazione con le dita, per avere maggior controllo sulla stesura del correttore.

Correttore o fondotinta: quale scegliere?

Correttore e fondotinta sono, insieme al mascara, i tre prodotti a cui gli appassionati di makeup non possono rinunciare, gli essenziali per valorizzare il proprio viso. Spesso però si fa confusione tra fondotinta e correttore, simili per colorazioni e texture, ma diversi per obiettivo. Se infatti lo scopo del fondotinta è quello di uniformare l'incarnato, fungendo da base trucco per gli altri prodotti, l'azione del correttore è più mirata, volta a minimizzare occhiaie e piccole imperfezioni.

Quando usare il correttore

Il correttore va utilizzato per nascondere le occhiaie, coprire piccoli brufoli, minimizzare i rossori della pelle e in generale per rendere meno evidenti le imperfezioni del viso. Agisce dunque su una specifica area del viso, uniformandola al resto dell'incarnato o illuminandola. Rispetto al fondotinta è più concentrato, per cui ne basta una piccola quantità per ottenere l'effetto desiderato.

Quando usare il fondotinta

Il fondotinta è il prodotto giusto per uniformare l'incarnato. Va applicato su tutto il viso, insistendo se necessario sulle zone che hanno bisogno di maggior correzione, e facendo attenzione a stenderlo in modo da non creare macchie o striature. Essendo meno concentrato del correttore, e dovendo coprire l'intero viso, c'è bisogno di una maggior quantità di prodotto.

Se dunque volete correggere alcune zone del viso per uniformarle al resto dell'incarnato, il correttore è il prodotto giusto per voi, da scegliere ovviamente sempre in base al vostro tipo di pelle. Se il vostro obiettivo è, invece, dare colore al viso senza concentrarvi su aree specifiche, potete optare per un fondotinta, più o meno coprente a seconda delle vostre preferenze. Sarebbe in ogni caso utile, tuttavia, avere un correttore nella vostra makeup bag, per effettuare piccole correzioni quando necessario, o semplicemente da applicare sopra al fondotinta per illuminare e dare risalto ad alcune zone del viso.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
eDays Week di eBay: fino al 65% di sconto su attrezzatura, accessori e abbigliamento per lo sport
eDays Week di eBay: fino al 65% di sconto su attrezzatura, accessori e abbigliamento per lo sport
I migliori prodotti per capelli del 2022: i più adatti per tutti i tipi di capelli e come sceglierli
I migliori prodotti per capelli del 2022: i più adatti per tutti i tipi di capelli e come sceglierli
eDays Week: fino al 50% di sconto più coupon su tutti i dispositivi tech su eBay
eDays Week: fino al 50% di sconto più coupon su tutti i dispositivi tech su eBay
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni