18 Gennaio 2023
9:57

Virginia Stablum dopo Miss Universo: “Voglio che le donne possano desiderare liberamente il loro futuro”

Virginia Stablum, l’italiana che ha rappresentato il nostro paese nella finale di Miss Universo, è tornata a parlare della recente esperienza a New Orleans. Ai microfoni di Fanpage.it ha raccontato le emozioni provate e alcune piccole indiscrezioni che nessuno conosceva sugli abiti che ha indossato sull’ambito palcoscenico.
A cura di Valeria Paglionico

Qualche giorno fa New Orleans ha ospitato la finalissima di Miss Universo e, sebbene ormai si conosca il nome della vincitrice, l'americana R'Bonney Gabriel, se ne continua a parlare. Virginia Stablum ha rappresentato il nostro paese sul palco, facendo sognare tutti coloro che speravano nella vittoria non solo dell'Italia ma anche della prima donna mulatta della storia. Non si è aggiudicata il podio ma non importa, la 24enne trentina è ugualmente soddisfatta del risultato. Raggiunta dai microfoni di Fanpage.it, ha raccontato alcuni dettagli inediti della sua esperienza, dal clima di collaborazione che si è creato nel backstage all'emozione provata quando ha indossato gli abiti realizzati appositamente per lei. Quali sono i suoi progetti per il futuro? Come ha lasciato intendere sul palco di Miss Universo, vuole lottare per le donne, affinché si liberino da ogni tipo di pregiudizio e di discriminazione.

"Mi sono messa in gioco per l'Italia che orgogliosamente rappresentavo"

Virginia Stablum è appena tornata in Italia dopo essere stata tra le concorrenti in gara alla finalissima di Miss Universo, le sue reazioni "a caldo"? Le ha raccontate a Fanpage.it, ai cui microfoni ha dichiarato di essere contenta e soddisfatta nonostante non abbia ottenuto la vittoria. Come ha spiegato lei stessa, il motivo è molto semplice: "È stata un'esperienza pazzesca in un contesto internazionale, sarà un mio riferimento professionale anche per il futuro. Mi sono messa davvero in gioco, l’ho fatto per me stessa e per l’Italia che orgogliosamente rappresentavo". Se inizialmente ha considerato la competizione un semplice "sogno di bellezza", successivamente ha capito che sarebbe potuto essere il palco ideale per presentare il suo desiderio di progresso.

Virginia Stablum a Miss Universo
Virginia Stablum a Miss Universo

Virginia Stablum, cos'è il progetto W2H

A rendere Virginia orgogliosa sopra ogni cosa dopo l'esperienza a Miss Universo è stata la nascita di una nuova ed entusiasmante iniziativa a favore delle donne: la sua sigla sarà W2H, dove la lettera W sta per Woman (Donna), mentre le 2 H fanno riferimento a Heritage (Patrimonio) e Humanity (Umanità). A Fanpage.it ha spiegato: "Inizialmente ho pensato di essere in balia di pensieri utopistici, poi ho pensato: perché la donna non potrebbe essere candidata a Patrimonio Mondiale dell’UNESCO? L’iscrizione a questa speciale lista sarebbe come riconoscere implicitamente un valore universale alla donna e al patrimonio di valori e sensibilità che porta con sé. Uomo e donna in un equilibrio complementare potrebbero scrivere nuove e bellissime pagine di una storia fatta di civiltà e progresso senza alcuna discriminazione di genere". Insomma, la Stablum vuole lavorare attivamente per un cambio culturale drastico e diffuso, così che le donne non si sentano più private dal diritto di desiderare liberamente il proprio futuro.

Virginia Stablum in Roberto Cavalli
Virginia Stablum in Roberto Cavalli

Miss Universo, il concorso visto dal backstage

Sebbene Virginia non abbia vinto, ha avuto lo stesso la possibilità di conoscere e apprezzare le altre concorrenti in gara. A dispetto di quanto si potrebbe pensare, le Miss provenienti da ogni parte del mondo non si sono sentite in competizione, anzi, tra loro si è creato subito un clima di grande condivisione e sinergia. Come la Miss italiana ha spiegato a Fanpage.it: "Tutte eravamo in un’avventura davvero elettrizzante e da subito si è creata molta collaborazione, pur sapendo che il premio non sarebbe stato per tutte. Chi sapeva fare meglio una cosa la spiegava alle altre: c’era chi dava consigli per sfilare, chi dispensava trucchi per non inciampare nei gradini o per non agitarsi troppo di fronte le domande". Non sorprende, dunque, che alla domanda "A quale Miss avresti assegnato la vittoria?", lei abbia risposto con il nome della vincitrice, ovvero la statunitense R'Bonney Gabriel, definita una "bellissima concorrente che mette la sua umiltà nella vita professionale, non dando mai nulla per scontato o per dovuto".

Virginia Stablum con la fascia italiana a Miss Universo
Virginia Stablum con la fascia italiana a Miss Universo

Perché Virginia Stablum ha scelto abiti di Roberto Cavalli

A fare la differenza nell'esperienza a Miss Universo di Virginia Stablum sono stati i look, dal meraviglioso abito rosso fuoco con lo strascico al mantello dipinto a mano che nascondeva un profondo significato simbolico, fino ad arrivare al modello total black col maxi spacco scelto per la sfilata finale. A firmare tutti gli outfit della modella è stata la Maison Roberto Cavalli (con direttore creativo Fausto Puglisi). A proposito delle sue scelte di stile Virginia ha dichiarato: "Ho scelto Cavalli perché volevo portare a Miss Universe genio e sregolatezza creativa, così da rompere gli schemi ma senza rinunciare alla più alta artigianalità del Made in Italy. Indossare quegli abiti è stato un sogno difficile da spiegare per chi, come me, ama tanto la moda. Il team di creativi della Maison ha saputo supportarmi e consigliarmi per scegliere le creazioni più adatte a me e al contesto".

Il mantello personalizzato sfoggiato a Miss Universo
Il mantello personalizzato sfoggiato a Miss Universo

Virginia Stablum, dalle proposte cinematografiche al sogno di Sanremo

Ora Virginia è pronta per dare il via a una nuova fase della sua carriera, pur sapendo che spesso le proposte e le prospettive nate "a caldo" non riescono a concretizzarsi in tempi rapidi. Sente il bisogno di sviluppare maggiori competenze per poter dare il meglio di lei in possibili lavori futuri nel cinema e nella tv, ma per il momento non potrebbe essere più felice: a New Orleans ha ricevuto tante manifestazioni di gradimento e di stima, oltre che alcune proposte professionali. E se ricevesse un invito come ospite o come conduttrice al prossimo Festival di Sanremo? La Miss preferisce non fantasticare troppo, ha infatti dichiarato: "Sono sempre stata stonata e da Sanremo qualcuno potrebbe avermi sentita! Scherzi parte, è naturale che big events come Sanremo sono palcoscenici di assoluto prestigio ma solo quando hai qualcosa di sensato da portare. Naturalmente accetterei più che volentieri l’invito come ospite".

Virginia Stablum in finale a Miss Universo:
Virginia Stablum in finale a Miss Universo: "Il mio abito omaggia le donne che lottano per la libertà"
Chi è Virginia Stablum: la 24enne trentina rappresenterà l'Italia a Miss Universo
Chi è Virginia Stablum: la 24enne trentina rappresenterà l'Italia a Miss Universo
Virginia Stablum a Miss Universo: per la finalissima sceglie il nero col maxi spacco
Virginia Stablum a Miss Universo: per la finalissima sceglie il nero col maxi spacco
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni