31 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Royals

Perché il dipinto di Carlo III simboleggia la volontà del re di rompere con il passato

Il ritratto del sovrano ha stupito per la particolarità del suo che interpreta la visione della monarchia che sta portato avanti il figlio della regina Elisabetta II.
A cura di Annachiara Gaggino
31 CONDIVISIONI
Re Carlo III
Re Carlo III
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Ieri Carlo III ha svelato il suo primo ritratto ufficiale da sovrano. Dal momento dell'incoronazione, infatti, non erano ancora stato realizzato alcun dipinto del monarca che ha ricevuto ieri il quadro. L'artista scelto per l'opera è stato Jonathan Yeo, noto ritrattista che ha già immortalato sulla tela la regina Camilla e il defunto principe Filippo, ma anche Tony Blaire e David Cameron.

Il ritratto di re Carlo realizzato da Jonathan Yeo
Il ritratto di re Carlo realizzato da Jonathan Yeo

Classe 1970, Yeo è diventato famoso grazie al suo stile contemporaneo e irriverente, che ha conquistato anche molti esponenti dello star system come Kevin Spacey e Cara Delevingne, che hanno voluto essere dipinti da lui. Nel 2007 una sua opera fece scandalo: il ritratto non ufficiale di George W. Bush realizzato con ritagli di riviste pornografiche. Una scelta singolare, quindi, quella di re Carlo, che si è distinto per il desiderio di voler dare un nuovo volto alla monarchia, avvicinandola ai sudditi e rendendola più moderna.

Carlo III svela il ritratto realizzato da Jonathan Yeo
Carlo III svela il ritratto realizzato da Jonathan Yeo

Il dipinto che rappresenta il progressismo del re

Carlo da quando ha lasciato il ruolo di principe di Galles per indossare la corona ha sempre voluto dare un nuovo volto alla monarchia, snellendola degli orpelli anacronistici e sacrali che l'ha da sempre caratterizzata. Lo ha dimostrato per la cerimonia di incoronazione, dove la lista degli invitati era stata ridotta, come anche il percorso che avrebbe dovuto fare la carrozza e altri dettagli, in modo da lanciare al Paese un messaggio forte: la Casa reale non era sinonimo di spreco. Pronto a rinunciare a tutto ciò che rende la monarchia un'istituzione stantia, si è spesso fatto affiancare dal principe William, molto amato dai cittadini.

Jonathan Yeo con il ritratto di Carlo III
Jonathan Yeo con il ritratto di Carlo III

I tempi in cui l'apprezzamento di Carlo III da parte dei sudditi si era drasticamente abbassato a seguito dell'affaire Lady Diana sono lontani e il sovrano orami è molto amato e con lui anche la moglie, la regina Camilla. Complice di questo miglioramento reputazionale sicuramente l'impegno svolto dal re nello svecchiare il Palazzo. Il ritratto va a esaltare proprio questa ascesa del figlio di Elisabetta II, evidenziandone la modernità e il progressismo, allontanandosi dai classici dipinti pomposi e privi di anima. L'immagine di Carlo III quasi completamente coperta di rosso, in cui viene messo in evidenza il volto, segna la fine di tutto ciò che rappresenta il passato; uno stile moderno che omaggia la modernità del re. "Ho voluto rappresentarlo in modo più dinamico e contemporaneo", ha dichiarati l'artista Jonathan Yeo.

31 CONDIVISIONI
600 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views