28 Novembre 2022
10:58

Bambini e peluche bondage, Kim Kardashian rivaluta il rapporto con Balenciaga: “Immagini disturbanti”

Il pubblico non ha apprezzato la nuova campagna di Balenciaga che accosta bambini e oggetti bondage. La Maison si è scusata e ha ritirato le foto. Kim Kardashian, da tempo legata al brand, ha chiarito la sua posizione.
A cura di Giusy Dente

Kim Kardashian ha un rapporto molto profondo con Balenciaga e il suo direttore creativo Demna Gvasalia. L'influencer e la Casa di moda hanno un sodalizio artistico di lunga data ed è lo stilista a curare tutti i suoi outfit delle grandi occasioni, da quelli più chiacchierati a quelli più glamour. Della Maison era il look con cui ha stupito il mondo al Met Gala 2022: coperta dalla testa ai piedi, con tanto di passamontagna. Ed era dell'innovativo marchio anche l'abito celeste con guanti incorporanti, strascico e schiena nuda sfoggiato agli Oscar. L'imprenditrice è ovviamente ospite fissa alle sfilate: alla Paris Fashion Week è arrivata con un outfit da scena del crimine, ricoperta di nastro adesivo. Data la vicinanza al brand, l'imprenditrice si è sentita in dovere di chiarire la sua posizione, dopo la polemica che ha investito Balenciaga.

Perché Balenciaga è nella bufera

La Casa di moda si è ritrovata investita dalle polemiche per via di una pubblicità controversa in cui comparivano bambini circondati da elementi come cinghie, collari e catene, chiari riferimenti all'universo bondage. Il pubblico non ha affatto apprezzato questo accostamento tra infanzia e oggetti BDSM, pensato dal fotografo Gabriele Galimberti, uno dei più famosi al mondo nonché premiato col World Press Photo nel 2021. La campagna ha come protagonista un oggetto in particolare: lo zainetto Plush Bear, il peluche "bondage" apparso in passerella durante la sfilata Spring/Summer 2023. Le proteste degli utenti hanno costretto il brand a ritirare la campagna da tutte le piattaforme. La Maison si è ufficialmente scusata: "Plush Bear non avrebbe mai dovuto essere ritratto tra le mani di un bambino”.

Kim Kardashian in Balenciaga
Kim Kardashian in Balenciaga

La reazione di Kim Kardashian alla polemica

Il nome dell'influencer e imprenditrice è tra i primi che vengono in mente, pensando a Balenciaga. Kim Kardashian ha voluto chiarire la sua posizione, in seguito alla bufera che ha investito la Maison e ha specificato che non ha intenzione di tagliare i ponti con Gvasalia. La 42enne sui social si è detta chiaramente scossa da quanto accaduto e ha ammesso che le immagini della controversa campagna pubblicitaria l'hanno per certi versi disgustata. Ma prima di esporsi ha voluto parlare con i diretti interessati.

"La sicurezza dei bambini deve essere tenuta in considerazione con la massima cura e qualsiasi cosa diversa non dovrebbe avere posto nella nostra società, punto e basta" ha scritto nella nota pubblicata su Instagram. Kim Kardashian si è detta d'accordo con le misure prese dalla Maiso, che si è scusata e ha ritirato tutte le immagini: "Parlando con loro, credo che abbiano compreso la gravità del problema e prenderanno le misure necessarie affinché ciò non accada mai più".

A proposito del suo futuro rapporto col brand, ha ammesso che sta riconsiderando il legame alla luce dell'accaduto e pensa di volerlo impostare su nuove basi: "Sto attualmente rivalutando il mio rapporto con il marchio, basandolo sulla loro disponibilità ad accettare la responsabilità per qualcosa che non sarebbe mai dovuto accadere e le azioni che mi aspetto di vederli intraprendere per proteggere i bambini" ha scritto.

Kim Kardashian dopo lo scandalo Balenciaga: indosserà ancora gli abiti di Demna Gvasalia?
Kim Kardashian dopo lo scandalo Balenciaga: indosserà ancora gli abiti di Demna Gvasalia?
Scandalo Balenciaga: cosa è successo dopo l'uscita della nuova campagna con i bambini e i peluche
Scandalo Balenciaga: cosa è successo dopo l'uscita della nuova campagna con i bambini e i peluche
Oscar, il vestito di Kim Kardashian nasconde un messaggio per l'Ucraina
Oscar, il vestito di Kim Kardashian nasconde un messaggio per l'Ucraina
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni