23 Novembre 2022
10:27

Alessandro Michele lascia Gucci: cosa sappiamo sull’addio dello stilista

Lo stilista Alessandro Michele è direttore creativo di Gucci dal 2015: rumors sempre più insistenti suggeriscono che l’addio è vicino.
A cura di Beatrice Manca

È la fine dell'idillio creativo tra lo stilista Alessandro Michele e Gucci? Rumors sempre più insistenti dicono che l'era di Alessandro Michele, enfant prodige della moda capace in pochissimi anni di rilanciare Gucci a livello mondiale, sia arrivata al capolinea. Secondo quanto riferisce il sito WWD l'annuncio dell'addio dovrebbe arrivare già oggi, mercoledì 23 novembre: per ora né lo stilista né la casa di moda hanno fornito dichiarazioni in merito.

Il successo di Alessandro Michele da Gucci

Alessandro Michele è stato ufficialmente nominato direttore creativo di Gucci nel gennaio 2015 e ha rivoluzionato l'immagine della Maison dopo l'era di Frida Giannini. La visione di Michele ha fatto diventare Gucci popolarissimo tra millennials e GenZ grazie a capi gender fluid, un caleidoscopio di citazioni e un'irresistibile contaminazione di suggestioni bondage e ricordi d'infanzia. La crescita vertiginosa delle vendite è rallentata solo di recente, dopo la crisi post Covid. Le ultime sfilate – dalla spettacolare Gucci Cosmogonie a Castel Del Monte fino a Gucci Twinsburg, con gemelli in passerella – sono state enormi successi di critica e pubblico. Per non parlare poi delle tante star ambassador del marchio: Harry Styles, che ha disegnato una linea insieme a Michele, Florence Welch, Jared Leto, fino ai Maneskin. Gucci domina i red carpet, i festival musicali e le classifiche di vendite: perché il colosso del lusso Kering dovrebbe privarsi del motore creativo di questo successo?

Tutti i cambi al vertice nel mondo della moda

Secondo fonti vicine al brand, il "divorzio" ha origine in una richiesta del gruppo Kering, di cui Gucci fa parte, che avrebbe chiesto un cambio di design fuori dalle corde dello stilista. Se confermata, la notizia seguirebbe la lunga scia di abbandoni e cambi al vertice che hanno sconvolto il mondo della moda in questi giorni: ultima, in ordine di tempo, la notizia della chiusura del brand omonimo di Raf Simons e i rumors di una possibile uscita di scena di Miuccia Prada. Dopo aver lasciato Bottega Veneta, Daniel Lee ha sostituito Riccardo Tisci alla direzione creativa Burberry. Tom Ford è stato venduto a Estée Lauder e ha stretto accordi su licenza con Zegna e Marcolin. Ma chi potrebbe prendere il posto di Alessandro Michele?

"Finisce uno straordinario viaggio": l'addio ufficiale di Alessandro Michele a Gucci
Arancia Meccanica con abiti Gucci: è Alessandro Michele il Kubrick della moda?
Arancia Meccanica con abiti Gucci: è Alessandro Michele il Kubrick della moda?
La bellezza è più forte della guerra: Alessandro Michele di Gucci sul conflitto in Ucraina
La bellezza è più forte della guerra: Alessandro Michele di Gucci sul conflitto in Ucraina
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni