2 Dicembre 2021
16:02

Un 2021 fenomenale per l’Italia del tennis, ma nessun italiano è candidato per gli ATP Awards

Grandissima delusione per il tennis italiano, che nonostante una stagione strepitosa non riesce a raccogliere nemmeno una candidatura per gli ATP Awards 2021.
A cura di Alessio Morra

La stagione tennistica è terminata con le ATP Finals, molto sfortunate per gli italiani e che hanno visto trionfare Zverev. E come d'abitudine quando il circuito si ferma arrivano le nomination per i premi istituiti dall'ATP. Si pensava che il tricolore potesse ancora svettare, ma purtroppo non è così. E incredibilmente non c'è nemmeno un tennista italiano inserito nell'elenco dei candidati. Delusione autentica soprattutto per Sinner, passato in meno di un anno dalla 37a posizione alla top ten.

Da decenni esistono gli ATP Awards, quelli del 2021 sembravano poter sorridere all'Italia che invece esce senza nemmeno una candidatura. Sinner poteva essere tra i nominati nella categoria dei ‘tennisti maggiormente migliorati', ma anche Musetti poteva avere una chance nel premio della novità dell'anno. Ma gli azzurri, purtroppo, restano a secco, in un'annata con due top ten. Fa festa, quantomeno per ora, il norvegese Ruud che ha ottenuto due candidature dirette e una indiretta, perché il suo allenatore, cioè il papà, è in lizza per il premio di miglior tecnico dell'anno.

Il riconoscimento ai numeri uno del singolare e del doppio sono stati già consegnati a Torino. Premi ovviamente meritatissimi da Djokovic, che ha vinto tre tornei dello Slam su quattro, e da i croati Mektic e Pavic. Ma a marzo otterranno dei primi altri quattro tennisti e anche il miglior coach del 2021. Come detto nessun italiano candidato. Presenti invece Murray, in corsa per il premio di ‘Ritorno dell'anno' e Nadal, che proverà a vincere per la quarta volta consecutiva il premio di giocare più corretto, trofeo intitolato a Stefan Edberg, un gentleman autentico in campo. Potranno votare anche i tifosi, sul sito dell'ATP, fino al 7 dicembre. E i tifosi avranno la possibilità di votare anche il proprio giocatore preferito (ci sarà una bella lotta) e la propria coppia di doppio preferito.

Sinner poteva essere scelto tra i giocatori che sono maggiormente migliorati, ma il premio se lo contenderanno Alcaraz, Karatsev, Norrie e Ruud. Mentre Musetti è fuori dal premio ‘Newcomer of the Year', tra i candidati ci sono giocatori meno giovani di lui e anche con una classifica peggiore. Mentre tra i candidati per il premio di coach del 2021 non c'è Riccardo Piatti, ma sono presenti gli allenatori di Hurkacz, Alcaraz (Juan Carlos Ferrero), Norrie, Ruud (è il papà, ex professionista) e Medvedev, Gilles Cervara che ha vinto il premio già in passato ma che quest'anno mette a verbale anche il successo degli US Open.

Comeback Player of the Year:
(Ritorno dell'anno)

Thanasi Kokkinakis
Mackenzie McDonald
Andy Murray
Jack Sock

Most Improved Player of the Year:
(Giocatore più migliorato)

Carlos Alcaraz
Aslan Karatsev
Cameron Norrie
Casper Ruud

Newcomer of the Year:
(Novità del 2021)

Sebastian Baez
Jenson Brooksby
Juan Manuel Cerundolo
Hugo Gaston
Brandon Nakashima

Stefan Edberg Sportsmanship Award:
(Premio Fair Play)

Felix Auger-Aliassime
Rafael Nadal
Casper Ruud
Frances Tiafoe

Coach of the Year:
(Allenatore del 2021)

Craig Boynton (Hubert Hurkacz)
Gilles Cervara (Daniil Medvedev)
Juan Carlos Ferrero (Carlos Alcaraz)
Facundo Lugones (Cameron Norrie)
Christian Ruud (Casper Ruud)

L'Italia si qualifica all'Atp Cup se... Cosa serve a Sinner e Berrettini per andare in semifinale
L'Italia si qualifica all'Atp Cup se... Cosa serve a Sinner e Berrettini per andare in semifinale
Italia-Francia all'Atp Cup 2022: orari TV e dove vedere Sinner e Berrettini
Italia-Francia all'Atp Cup 2022: orari TV e dove vedere Sinner e Berrettini
Berrettini, Sinner e gli altri, è solo l'inizio: il tennis italiano ha un futuro tutto da scrivere
Berrettini, Sinner e gli altri, è solo l'inizio: il tennis italiano ha un futuro tutto da scrivere
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni