L’Italia del tennis vince ancora. Dopo il fantastico trionfo di Fabio Fognini nel torneo di Montecarlo arriva la notizia dell’assegnazione a Torino delle ATP Finals, che si disputeranno in Piemonte dal 2021 al 2025. La lunga corsa, iniziata lo scorso agosto, è stata dura; Torino è riuscita a vincere la concorrenza di Londra, che dal 2009 ospita le ATP Finals, Tokyo, Singapore e Manchester. Il Masters è il torneo che chiude la stagione e in cui giocano i primo otto giocatori della classifica Mondiale.

Djokovic applaude Torino

Il numero uno del mondo Nole Djokovic, che ama moltissimo l’Italia, è anche il presidente dell’ATP Player Council e subito ha fatto sentire la sua voce, esprimendo la propria gioia per il grande traguardo raggiunto dalla città di Torino:

Le ATP Finals sono l'evento più grande e prestigioso che abbiamo nel circuito dopo gli Slam. E’ un torneo che storicamente si è spostato in varie sedi e quindi sono molto felice di vederlo trasferirsi a Torino dal 2021. Mancano ancora alcuni anni, ma so che i giocatori saranno molto entusiasti di gareggiare lì, e spero anche di essere parte di quello che sarà un evento molto speciale.

Festeggia la sindaca di Torino Chiara Appendino

Felici anche il presidente della Fit Angelo Binaghi: “L’assegnazione a Torino delle ATP Finals rappresenta un grandissimo successo non solo della Federazione italiana tennis ma dell’intero sistema-Paese”, e la sindaca di Torino Chiara Appendino che subito dopo aver ottenuto la notizia ha pubblicato un tweet:

La chiave del successo di Torino  non risiede solo nella qualità di una proposta eccellente e innovativa, ma dobbiamo tenere conto che un ruolo fondamentale e un contribuito determinante al buon esito della candidatura italiana è stato assicurato dal sostegno, dall'impegno e dalla capacità di ‘fare squadra' da parte delle istituzioni locali (Città di Torino, Regione Piemonte e Camera Commercio di Torino), di quelle sportive (dalla Federazione Italiana Tennis in primo luogo al Coni e a Sport e Salute), del Governo e dell'Istituto per il Credito Sportivo e, non ultimo,  dal coinvolgimento di associazioni, enti e imprese del nostro territorio.

La storia del Masters di tennis

Esiste dal 1970 il Masters, è sempre stato un torneo itinerante, la prima edizione si è tenuta a Tokyo, per tanti anni si è disputato al Madison Square Garden di New York, poi in tutti gli anni ’90 è stato della Germania, con Francoforte e Hannover, dopo aver continuato a girare dal 2009 ha trovato in Londra una sede stabile.

Federer e Djokovic recordman di successi

Il Masters, che da qualche anno è stato ribattezzato ATP Finals, ha regalato alcune delle partite più belle della storia del tennis. Sfide epiche che hanno disputato McEnroe, Lendl, Edberg, Becker, Sampras e naturalmente Roger Federer e Nole Djokovic, che hanno vinto il torneo rispettivamente 6 e 5 volte (stesso numero di successi per Lendl e Sampras). Lo scorso anno ha trionfato Zverev. Difficile immaginare Federer 40enne in campo a Torino, ma il tennis ha tante stelle che stanno iniziando a luccicare, da Tsitsipas a Shapovalov, da Aliassime ai già affermati Coric, Medvedev e soprattutto Zverev, in crisi oggi ma pur sempre numero 3 del mondo e classe 1997. E naturalmente adesso c’è la speranza di vedere un italiano in campo alle Finals di Torino.

Fabio Fognini fresco vincitore del torneo di Montecarlo.
in foto: Fabio Fognini fresco vincitore del torneo di Montecarlo.