150 CONDIVISIONI
27 Aprile 2023
10:12

La stretta di mano al Madrid Open sfocia in un clamoroso litigio: “Non dirmi più di stare zitto”

Al termine dell’incontro di primo turno dell’ATP Madrid, torneo di tennis, Thanasi Kokkinakis e Jaume Munar hanno avuto un’accesa discussione: “Non dovevi dirmi di stare zitto”. La risposta è stata netta: “Se no, che succede?”.
A cura di Alessio Morra
150 CONDIVISIONI

Il torneo di Madrid non è iniziato con il piede giusto. Perché hanno dato forfait addirittura venti giocatori, compresi Djokovic, Nadal, Berrettini e Sinner. Nei primi due giorni del 1000 spagnolo non ci sono big in campo. Ma accadono comunque fatti interessanti. L'Italia celebra Arnaldi e spera anche in Vavassori, segno che il movimento azzurro a tutti i livelli spinge. Ma in campo c'è stata anche una bella litigata tra Jaume Munar e Thanasi Kokkinakis, che al termine del loro incontro non se le sono mandate a dire.

La partita è stata tesa ed equilibrata. Munar giocava in casa, aveva un motivo in più per vincere. L'australiano non ama la terra rossa, ma è sempre alla ricerca di rilancio e risultati. Il primo set si chiude al tie-break, che è lunghissimo. Lo vince per 9 punti a 7 Munar. Anche nel secondo set c'è un altro tie-break. Vince sempre Munar, che si impone per 7 punti a 3.

Quando la partita finisce i due tennisti si avvicinano alla rete per stringersi la mano e in quel momento accade qualcosa. Volano parole grosse. Il diverbio è acceso. Munar, nonostante il successo, dice qualcosa all'australiano, convinto di aver subito una frase ‘offensiva' durante il match e gli dice: "Don't tell me to shut up again". Una frase semplice e chiara che tradotta fa: "Non dirmi ancora di stare zitto".

Kokkinakis, che ha già un bel caratterino di suo, non resta zitto e gli dice: "Or what?", cioè: "Altrimenti che succede?". La mano se la stringono e si avvicino alle rispettive panchine e continuano a parlare, con un po' più di calma. Con Kokkinakis che spiega e si difende dicendo a Munar che quelle parole non le aveva rivolte a lui, ma all'arbitro il notissimo Mohamed Lahyani: "Non avevo detto sta zitto a te, ma al giudice di sedia". 

Con Lahyani aveva avuto uno screzio all'inizio del secondo set. Munar e Kokkinakis continuano a discutere, ma poi il diverbio finisce e tutto si chiude lì. Ma ora c'è curiosità per vedere se in un altro torneo si sfideranno nuovamente i due e in quel caso bisognerà capire cosa accadrà. Per il momento è tutto superato.

150 CONDIVISIONI
Tennista ucraina fischiata al Roland Garros: ha negato la stretta di mano alla rivale bielorussa
Tennista ucraina fischiata al Roland Garros: ha negato la stretta di mano alla rivale bielorussa
Madrid Open cambia l'abbigliamento delle raccattapalle:
Madrid Open cambia l'abbigliamento delle raccattapalle: "Discriminatorio e sessista"
Serse Cosmi insulta pesantemente Xavi e gli dice di stare zitto: tutto per Mourinho
Serse Cosmi insulta pesantemente Xavi e gli dice di stare zitto: tutto per Mourinho
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni