Buona la prima per Fabio Fognini al torneo ATP di Madrid: il tennista ligure ha battuto al primo turno del Masters 1000 lo spagnolo Carlos Taberner. Una lotta di più di due ore, risoltasi al terzo set col punteggio finale di 7-6/2-6/6-3. Adesso Fognini è atteso dal derby tutto italiano con Matteo Berrettini, che invece ha usufruito di un bye ed era già al secondo turno.

Il numero 28 della classifica mondiale tornava nel circuito dopo la squalifica incassata a Barcellona nel match contro Zapata Miralles, un episodio che aveva dato adito a parecchie polemiche, con tanto di minaccia di Fognini di portare in tribunale per danni l'ATP, alla luce del fatto che sostiene di non aver offeso nessuno. Oggi partiva favorito contro Taberner, classificato in 141sima posizione del Ranking, ma il match si è rivelato molto duro fin dal primo set deciso solo al tie-break.

Lo spagnolo, uscito dalle qualificazioni dove aveva dato due set a zero a Musetti, ha recuperato due volte il servizio perso nel primo set, portandosi sul 5-5 dopo che Fognini aveva servito per chiudere il parziale. Il quasi 34enne di Sanremo è stato bravo a non perdere la concentrazione, chiudendo poi al tie-break per 7 punti a 4. Taberner non ha mollato ed ha reagito nel secondo set, chiuso abbastanza agevolmente per 6-2, approfittando di un passaggio a vuoto del giocatore italiano: decisivi due break al primo e settimo gioco.

Resa dei conti al terzo set, con Fognini che è scappato subito via 2-0, è stato immediatamente ribrekkato e poi ha strappato il servizio in maniera decisiva allo spagnolo al quarto gioco, chiudendo 6-3 il parziale. Adesso affronterà il numero uno italiano e 10 al mondo Berrettini: un solo precedente tra i due, nel 2017 vinse Fognini 2-0 agli Internazionali d'Italia.