Campionati mondiali di sci alpino 2021 a Cortina
19 Febbraio 2021
14:13

La caduta di Von Hohenlohe, il principe sciatore di 62 anni ai Mondiali di Cortina

Il principe messicano, Hubertus von Hohenlohe ha 62 anni ed è il più vecchio tra i partecipanti dei Mondiali di Sci alpino a Cortina. S’è dovuto arrendere subito nella prima manche del Gigante a causa di una caduta. La sua storia è romanzesca, a cominciare dal soprannome (principe mariachi) fino alla lunghezza del nome dietro il quale c’è una parentela particolare.
A cura di Maurizio De Santis
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Campionati mondiali di sci alpino 2021 a Cortina

Al cancelletto dei Mondiali di Sci alpino a Cortina si è presentato anche Hubertus von Hohenlohe, il più vecchio tra i partecipanti della rassegna iridata. Messicano, ha 62 anni ma sente di avere abbastanza fuoco dentro da essere più giovane di molti altri avversari. La sua vita sembra tratta da un romanzo d'appendice, di quelli che fanno sognare per le avventure narrate e le gesta dei protagonisti. Un personaggio virato seppia, tratteggiato descrivendone gli aspetti più interessanti: ama le belle arti, si cimenta nella fotografia come nella recitazione; il blasone fa di lui un nobile, è un principe; ma quando inforca gli sci sale sulla ribalta internazionale con l'ardire di sempre.

A leggere il suo nome per intero, Hubertus Rudolph von Fuerstenberg-von Hohenlohe-Langenburg, sembra di trovarsi dinanzi allo stemma di un'antica casata e di leggerne tutto l'albero genealogico. Se vi chiedete perché si chiama così la spiegazione è molto dettagliata: è figlio di Ira von Fürstenberg (attrice degli Anni Sessanta); può vantare una parentela con Alberto Tomba per il suo legame con la compagna Simona Gandolfi, sembra sia pronipote di Gianni Agnelli e amico di Andy Warhol.

Mica male, Hubertus che tra i suoi soprannomi ha ‘principe mariachi'. Lui, invece, vuole solo coltivare la propria passione che gli scattò come un'illuminazione negli Anni Settanta, affascinato dalla valanga azzurra e dalla sciata poderosa di Gustav Thöni: ha fondato la federazione di sci del suo Paese e ne è diventato l'icona. Nella sua bacheca, a parte titoli nazionali e un 38° posto a Bormio 2005, c'è solo la grande soddisfazione di aver partecipato comunque a 6 edizioni delle Olimpiadi invernali.

A Cortina s'è dovuto arrendere nella prima manche del Gigante. Dopo il via, ha percorso un tratto di pista senza particolare clamore, sciando in maniera tranquilla poi però qualcosa è andato storto. Poche porte ed è caduto, scivolando sulla coltre bianca e finendo nella rete che delimita la pista. Per fortuna non s'è fatto niente, sta bene. Ci vuole ben altro per fermare il principe mariachi.

Vaccino Covid, nel Lazio impossibile prenotare Pfizer a maggio: sono finite le dosi
Vaccino Covid, nel Lazio impossibile prenotare Pfizer a maggio: sono finite le dosi
Chi è Luca De Aliprandini: con la Gisin forma la coppia d'oro dello sci mondiale
Chi è Luca De Aliprandini: con la Gisin forma la coppia d'oro dello sci mondiale
Luca De Aliprandini, che impresa: argento nel gigante ai Mondiali di Cortina
Luca De Aliprandini, che impresa: argento nel gigante ai Mondiali di Cortina
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni