Presentata oggi la nuova M1 del team ufficiale Yamaha con cui i piloti Maverick Vinales e Fabio Quartararo prenderanno parte al Mondiale 2021 della MotoGP. Nella presentazione online spazio soprattutto alla nuova line-up con il giovane francese che avrà l'arduo compito di sostituire il nove volte campione del mondo Valentino Rossi nella squadra ufficiale della casa di Iwata. La livrea della nuova YZR M1 vede la presenza di tanto nero insieme al tradizionale blu Yamaha e al verde dello sponsor Monster.

Per la prima volta dunque si è visto il nuovo arrivato Fabio Quartararo con i colori del team ufficiale della Yamaha e Maverick Vinales nel ruolo di pilota più esperto della squadra (sia in termini di età che in quanto ad anzianità all'interno del box) ereditato dopo il passaggio di Valentino Rossi in Petronas.

A presentare la nuova squadra Yamaha il team director Massimo Meregalli: "Anche questa annata parte come una stagione non facile per le restrizioni imposte dalla pandemia, ma vogliamo ovviamente lottare per il mondiale e crescere nel nostro rendimento – ha detto Meregalli -. Dobbiamo migliorare nella costanza di prestazione e migliorare soprattutto nell'adattamento ai circuiti con poco grip. Su Viñales abbiamo tante aspettative e abbiamo fiducia in lui: se sta bene e con la testa a posto è un pilota velocissimo. Al suo fianco arriva Quartararo, che è giovane e veloce: l'anno scorso ha vinto le prime due gare, poi si è un po' perso e sta a noi metterlo in condizione di esprimere al meglio il suo potenziale".

Alle parole di Meregalli hanno fatto eco quelle pronunciate dal managing director Lin Jarvis: "Un pilota veloce come Quartararo sarà da stimolo per Viñales: sono entrambi in grado di lottare per il mondiale e starà a noi supportarli soprattutto trovando quella regolarità di rendimento che l'anno scorso è un po' mancata – ha infatti dichiarato il team principal Yamaha –. Non credo che Fabio sentirà una pressione in più per il fatto di aver sostituito Valentino: è al suo posto, ma è pronto. Abbiamo due piloti veloci, maniacali nella preparazione e non vedo l'ora di ammirarli in lotta".