Le porte della Formula 1, almeno per il 2021, sembrano chiudersi per Sebastian Vettel che dopo l'addio alla Ferrari, che arriverà a fine stagione, potrebbe rimanere letteralmente a piedi. Per il quattro volte campione del mondo si è parlato anche di Mercedes e Racing Point, ma entrambe le piste sembrano essersi raffreddate.

Vettel non correrà con la Racing Point nel 2021

Nella prossima stagione la Racing Point, che fino a due anni fa si chiamava Force India, diventerà Aston Martin, cambierà status diventerà un top team, avendo ancora i motori della Mercedes. E in parecchi hanno pensato che questo team avrebbe potuto ingaggiare Vettel, per dare ulteriore lustro. Ma il CEO e Team Principal Otmar Szafnauer ha detto, in un'intervista rilasciata al sito ufficiale della Formula 1, che le porte del team, per il momento, sono chiuse anche a un grande pilota come Vettel. La Racing Point in questo momento più che alla coppia dei piloti per il 2021 sta pensando a rafforzarsi sia a livello di brand che soprattutto a livello tecnico.

Sebastian Vettel rischia di rimanere fuori dalla F1 nel 2021

La situazione quindi per Vettel è molto complicata. La Racing Point ha fatto firmare a Sergio Perez un contratto fino al 2022, mentre Lance Stroll è il figlio di uno dei proprietari del futuro team e per questo viene trattato con un occhio di riguardo. Ma l'esito della stagione 2020, che partirà dall'Austria il 5 giugno, potrebbe modificare le carte in tavole. Certo è che per Vettel si mette male e l'ipotesi di un anno sabbatico diventa sempre molto più forte. Non sarebbe un ‘dramma' per il tedesco – Raikkonen è stato fuori per due anni prima di rientrare trionfalmente, Fernando Alonso è in predicato di tornare dopo due anni lontano dal circus. Ma sicuramente la perdita sarebbe grossa per tutta la Formula 1.