Il pilota brasiliano di 26 anni Antônio Luís Maciel Filho, conosciuto come Tunico Maciel, è morto in seguito ad un grave incidente a São Luis, Maranhão. Il due volte campione nazionale di motocross domenica scorsa era rimasto vittima di un terribile incidente durante una gara del Rally Internazionale di Sertões. Ricoverato all'ospedale del Centro UDI in gravissime condizioni non è riuscito a resistere e si è spento 24 ore più tardi a causa delle mortali ferite rimediate nell'impatto.

Il tragico incidente costato la vita al 26enne che solo venerdì scorso aveva vinto il suo secondo campionato brasiliano di Rally Cross Country è avvenuta tra le città di Bacabal e Barreinrinhas, nel Maranhão. Il collega Ricardo Martins è stato il primo ad accorgersi dell'accaduto durante la competizione e subito ha attivato i soccorsi con Maciel che è stato portato poi in ospedale in elicottero.

Come ha spiegato il direttore dell'ospedale in cui è stato ricoverato "Tunico Maciel è stato vittima di un gravissimo incidente con un grave trauma cranico e, nonostante le ottime cure ricevute sul posto che hanno fatto la differenza, è arrivato in ospedale in condizioni gravissime. Sfortunatamente però si è evoluto in morte cerebrale e lunedì ne è stato confermato il decesso".

Il 26enne motociclista Tunico Maciel diventa dunque il secondo pilota professionista brasiliano morto in meno di 24 ore. Domenica scorsa infatti a perdere la vita durante una gara del campionato nazionale Superbike in scena sul tracciato di Interlagos era stato il 23enne Matheus Barbosa morto sul colpo dopo esser andato a sbattere contro un muro che lo ha sbalzato dalla sella facendolo finire contro una struttura metallica.