Dopo il GP di Spagna, quarto round del Mondiale 2021 vinto da Jack Miller su Ducati, la MotoGP si è trattenuta sulla pista di Jerez de la Frontera per una giornata di test. Quasi tutti i piloti ufficiali hanno dunque avuto modo di prendere maggiore confidenza con la propria moto e provare nuovi assetti in vista dei prossimi appuntamenti iridati. Nono sono mancati però i tentativi di time attack con Maverick Vinales in sella alla Yamaha che con il suo 1:36.879 ha piazzato il miglior tempo di giornata. Assente invece il compagno di squadra Fabio Quartararo rientrato in Francia per eseguire dei controlli al braccio destro che lo ha fatto tribolare nei giri finali della gara di domenica.

Dietro lo spagnolo della Yamaha si è piazzato il pilota della Suzuki Alex Rins che ha preceduto il compagno di squadra Joan Mir e il giapponese del Team LCR Takaaki Nakagami. Primo tra le Ducati invece Johann Zarco che ha chiuso in quinta posizione davanti alla Honda di Pol Espargarò e alla KTM di Miguel Oliveira. Miglior crono di giornata tra i piloti italiani è stato quello messo a referto dal rookie Luca Marini che con il suo 1:37.559 ha chiuso davanti ai due connazionali saliti sul podio nella gara di ieri Franco Morbidelli e Pecco Bagnaia, all'altra KTM di Brad Binder e al fratello Valentino Rossi. Il Dottore ha completato 73 giri in sella alla sua M1 del Team Petronas chiudendo infatti con il 12 ° miglior tempo di giornata: 1: 37.700 il suo crono migliore, più basso di oltre due decimi rispetto a quello fatto registrare sabato nel Q1 delle qualifiche del GP di Spagna.

È durata soltanto sette giri invece la sessione di test di Marc Marquez che dopo esser sceso in pista ha deciso di alzare subito bandiera bianca a causa di piccoli problemi muscolari al collo (probabilmente dovuti allo stress subito nel week end di gara in cui è caduto sia nelle FP3 che nel warm-up) che hanno convinto lui e la Honda a non rischiare: "A causa di tutto lo sforzo fatto ieri in gara, oggi mi sono svegliato molto contratto al collo/spalla /braccio destro. Abbiamo provato ad iniziare i test di Jerez ma ho subito visto che ero molto limitato nel proseguire l'allenamento. È ora di riprendersi per arrivare a Le Mans nelle migliori condizioni possibili!" ha scritto infatti il pilota spagnolo sui propri canali social.