Mattia Binotto non sarà presente al GP di Turchia. Il team principal della Ferrari nel week end del 15 novembre resterà nello stabilimento di Maranello per concentrarsi sul lavoro di sviluppo della monoposto del Cavallino per il Mondiale 2021 di Formula 1. A Istanbul al muretto sarà sostituito ad interim da Laurent Mekies, attuale direttore sportivo della scuderia Ferrari.

Il team principal dunque ha scelto di saltare la prossima gara del calendario di Formula 1, il GP di Turchia in programma tra due settimane, per ultimare il lavoro sulla vettura 2021 con cui Charles Leclerc e Carlos Sainz gareggeranno nella prossima stagione. Una pratica insolita, anche se non inedita (il team principal della Mercedes Toto Wolff lo ha fatto anche nel recente passato), per Mattia Binotto che ha preferito mancare all'appuntamento turco per poi essere presente al trittico di gran premi che chiuderà la stagione 2020 di Formula 1 tra fine novembre e metà dicembre, con due gare in Bahrain e una ad Abu Dhabi.

Nonostante non ci siano ancora state conferme ufficiali da parte della squadra italiana, secondo prime indiscrezioni, appare molto probabile che il sostituto provvisorio di Mattia Binotto per il week end dell'Istanbul Park sarà Laurent Mekies che dunque farà il suo debutto come team principal, seppur ad interim e per un solo gran premio.

Quasi certamente sarà quindi il francese, ingaggiato due anni fa direttamente dalla gerarchia della FIA, a guidare le operazioni dal muretto durante la tre-giorni turca e sarà lui a detenere il comando nella scuderia, mentre Mattia Binotto sarà impegnato a Maranello negli ultimi test sulla nuova monoposto 2021 che rispetto alla SF-1000 disporrà di un nuovo motore (con diversi cavalli in più) che gira sul banco prova ormai da mesi.