A causa dell'evolversi dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19 in Malesia Dorna, FIM e IRTA hanno deciso di cancellare i primi test stagionali della MotoGP che avrebbero dovuto svolgersi a febbraio sul circuito di Sepang. Bisognerà dunque attendere il prossimo 10 marzo, quando andranno in scena i test sul circuito di Losail in Qatar, per rivedere in pista i protagonisti della classe regina.

Ovviamente la cancellazione della prima sessione di test prestagionali non è una buona notizia per nessuno dei team e dei piloti che saranno al via del Mondiale 2021 della classe regina, ma c'è chi tra questi può trarne anche qualche vantaggio. È certamente il caso della Honda e di Marc Marquez che avrà dunque 20 giorni in più per terminare la riabilitazione dopo la terza operazione subita all'omero del braccio destro infortunato lo scorso 19 luglio 2020 a Jerez che lo ha messo ko per tutta la passata stagione.

L'otto volte campione del mondo dopo i vari problemi occorsigli negli ultimi 6 mesi sta adesso cercando di recuperare la miglior condizione fisica per essere in griglia di partenza nel primo GP della nuova stagione, ma dati i tempi di recupero previsti la sua partecipazione ai test di Sepang a metà febbraio sembrava quasi impossibile. Certo, non sarà facile recuperare nemmeno in vista dei test di Losail, ma concedere al massimo un test di vantaggio agli avversari anziché due è da considerarsi un grande vantaggio.

Non avranno accolto la notizia con grande entusiasmo invece tutti gli altri piloti, in particolare quelli che hanno cambiato team e moto e coloro i quali sono al debutto nella classe regina del Motomondiale. Vedrà infatti slittare il suo debutto con la Yamaha del team Petronas Valentino Rossi che dovrà attendere il 10 marzo per testare la nuova M1 della squadra satellite della casa di Iwata. Lo stesso vale per Jack Miller e Pecco Bagnaia (in attesa di scendere in pista con il team ufficiale della Ducati) così come Fabio Quartararo che vede rimandato l'esordio sulla Yamaha ufficiale o Johann Zarco nuovo portacolori della Pramac o ancora per il fratello di Marc, Alex Marquez, "retrocesso" nel team LCR dopo l'anno in Honda.

Ma ancora peggio sarà per Pol Espargarò (nuovo compagno di Marc Marquez in Honda) e Danilo Petrucci (passato al team Tech3 KTM) che non hanno soltanto cambiato squadra ma anche moto e si presenteranno alla prima gara stagionale con pochissimo tempo trascorso in pista sul proprio mezzo. Quelli che però pagheranno più di tutti gli altri la cancellazione della sessione di test di Sepang saranno certamente i rookie del Mondiale 2021, gli italiani Enea Bastianini e Luca Marini e lo spagnolo Jorge Martin, che arriveranno al primo appuntamento ufficiale con la classe regina del Motomondiale con soltanto tre giorni (quelli a disposizione nel test in Qatar) di guida a bordo di una MotoGP.