Al Gran Premio di Aragon trionfa Alex Rins. Lo spagnolo, al Motorland di Alcañiz, decima prova del Mondiale 2020, dopo una gara emozionante dalla prima all'ultima curva è stato bravo a prendere velocemente posizioni, sfruttando la disastrosa gara di Quartararo.

Quest'ultimo è partito in pole per poi terminare la gara terzultimo. E allora Rins ha guadagnato il primo posto battagliando fino all'ultimo giro con un grande Alex Marquez, capace di arrivare fino al secondo posto trovandosi davanti solo il muro del pilota della Suzuki capace di non lasciargli mai un margine di sorpasso degno di nota. In testa alla classifica però ora c'è Mir arrivato terzo.

Gp Aragon: disastro Quartararo, Marquez e Rins da paura

Nella prima parte di gara, Quartararo è stato subito in difficoltà perdendo quasi immediatamente la pole. Tante difficoltà per lui, soprattutto in curva. Un problema che ha favorito Vinales, bravo a portarsi in testa e lasciarsi alle spalle lo stesso pilota della Yamaha team Petronas. Con Cal Crutchlow che ha perso anche lui posizioni immediatamente, nelle zone alte della griglia di gara si è fatto prontamente spazio Rins che, nonostante sia partito in decima posizione, si è portato in testa a 16 giri dalla fine. Vinales, bravo dopo essere partito in seconda posizione a sfruttare la battaglia iniziale tra il secondo e il terzo posto di Quartararo e Rins, si è visto sorpassare proprio dal pilota della Suzuki che ha sfruttato un'indecisione del pilota spagnolo e si è portato in testa.

Nella seconda parte di gara siamo stati incredibilmente spettatori del tracollo di Quartararo fino alla quindicesima posizione. Una situazione folle per un pilota che aveva conquistato la pole in qualifica. E allora, con Dovizioso e Petrucci relegati nella parte centrale della griglia di gara, è stato Alex Marquez a rubare la scena a tutti. Nonostante Rins riuscisse a tenere, fino a quattro giri dal termine, la prima posizione, il pilota spagnolo si è portato rapidamente dall'undicesima posizione di partenza alla seconda, superando anche Mir che nel frattempo si era portato nella zona podio. Tra sorpassi azzardati e tanta concentrazione, a tratti sembrava di vedere in pasta Marc ma Rins non ha mollato un attimo, guidando concentrato, senza farai condizionare dalla fame di vittoria di Alex e alla fine è riuscito a trionfare con Mir terzo e in testa al Mondiale e le due Suzuki, dunque sul podio.

La classifica del mondiale:
1. Joan Mir 121 punti;
2. Fabio Quartararo 115;
3. Maverick Viñales 109;
4. Andrea Dovizioso 106;
5. Takaaki Nakagami 92;
6. Franco Morbidelli 87;
7. Alex Rins 85.