394 CONDIVISIONI
23 Luglio 2020
9:30

MotoGp, incredibile Marquez: torna a Jerez, prova il rientro per il Gp di domenica

Marc Marqez e la pazza idea di farsi trovare pronto per domenica, nel 2° Gp di Jerez. Venerdì proverà a scendere in pista per le libere a 48 ore dall’intervento all’omero fratturato. La prima ipotesi era di uno stop di 6-8 mesi: una placca in titanio con 10 viti e il nervo radiale intatto potrebbero permettere questo recupero record.
A cura di Alessio Pediglieri
394 CONDIVISIONI

Una brutta caduta, la frattura dell'omero, un intervento chirurgico d'urgenza, una placca di titanio e dieci viti per bloccare l'osso. Ma tutto ciò non ha fermato Marc Marquez che la Respol Honda Team, sul suo profilo ufficiale di Twitter conferma che il pilota ha superato brillantemente l'operazione ed inizierà subito la riabilitazione e il ritorno in pista. Con un obiettivo ben preciso: provare a esserci già domenica, nel Gp di Jerez ‘bis'. Sarebbe qualcosa di incredibile anche perché nelle scorse ore c'era l'ipotesi di essere presente a Brno, saltando di fatto solamente l'appuntamento spagnolo.

Un recupero che avrebbe del miracoloso visto che si era paventata anche l'ipotesi di uno stop di 6-8 mesi ma per Marquez la notizia migliore è stata certamente che il nervo radiale non è stato interessato dalla caduta, salvaguardando l'integrità del braccio e della mano. Il pilota è tornato a Jerez, si sottoporrà all'immediata fisioterapia e riabilitazione prevista, prima passiva (con movimenti che verranno indotti dai medici), per passare a quella attiva (movimenti autonomi dei muscoli). Il tutto per permettere al campione del mondo in carica di essere di nuovo in pista. Ci proverà per i test liberi del venerdì, dove  – se riuscirà a correre – si valuteranno le condizioni in vista per domenica.

Da 8 mesi a pochi giorni: quando tornerà in pista Marc Marquez? E' la domanda che si fanno tutti, dopo l'incidente a Jerez e nei prossimi giorni si avrà la risposta definitiva. L'equipe medica che lo ha in cura è più che ottimista: l'intervento è perfettamente riuscito, le capacità di recupero del pilota sono enormi, la placca e il nervo intatto faranno il resto. Una data? L'obiettivo principe è di ripresentarsi al Gp di Brno, il prossimo 9 agosto. Trasformando lo stop da una ipotesi allarmante di 6-8 mesi (che significava Mondiale già chiuso) ad un paio di settimane. Ma la follia più grande sarà quella di testarsi già venerdì (domani) a 48 ore dall'intervento nelle libere di Jerez.

Perché Marquez può tornare quasi subito in pista? Lo ha spiegato il medico che lo ha operato, indicando in due fattori essenziali la possibilità di un recupero record. Nell'intervento chirurgico è stata applicata all'omero una nuova placca di titanio composta da dieci viti che compattano l'osso. Un giorno di immobilità e poi si inizia con la riabilitazione. Altro fondamentale punto a favore dello spagnolo: il nervo radiale non è stato interessato dalla caduta e l'infiammazione è già sotto controllo. Dunque, c'è solo da ‘lavorare' sui movimenti e l'articolazione.

Che tipo di riabilitazione effettuerà? Anche in questo caso, la spiegazione arriva dallo staff medico che lo ha in cura. Una fisioterapia passiva sarà il primo passo: movimenti accompagnati, senza sforzo, non appena si toglieranno le bende e si analizzerà la natura del livido. Poi, il passaggio a quella attiva, con Marquez che provvederà da sè a muovere il braccio e la mano, mettendo sotto stress i muscoli. Contemporaneamente si applicheranno bende morbide e si utilizzerà la terapia a freddo per rendere eventuali nuovi infiammazioni allo stato minimo senza inficiare sul recupero.

394 CONDIVISIONI
MotoGP, cancellato causa Covid il GP Thailandia: come cambia il calendario
MotoGP, cancellato causa Covid il GP Thailandia: come cambia il calendario
Dani Pedrosa tornerà a correre in MotoGP 1000 giorni dopo il ritiro
Dani Pedrosa tornerà a correre in MotoGP 1000 giorni dopo il ritiro
MotoGP, salta il GP Australia di Phillip Island e cambia il calendario 2021: torna Portimao
MotoGP, salta il GP Australia di Phillip Island e cambia il calendario 2021: torna Portimao
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
F. Quartararo Yamaha
Yamaha
156
2
J. Zarco Ducati
Ducati
122
3
F. Bagnaia Ducati
Ducati
109
4
J. Mir Suzuki
Suzuki
101
5
J. Miller Ducati
Ducati
100
Pos.
Team
Punti
1
Yamaha
184
2
Ducati
167
3
Ktm
114
4
Suzuki
105
5
Honda
86
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni