Prosegue il week end del GP di Spagna, gran premio inaugurale del Mondiale 2020 di MotoGP. Dopo la sessione mattutina, i piloti della classe regina del Motomondiale nel pomeriggio sono tornati in pista per la seconda sessione di prove libere e non sono mancate le sorprese.

A piazzare il miglior tempo sul circuito di Jerez de la Frontera è stato infatti l'italiano del team Petronas Franco Morbidelli che nel suo giro migliore ha fermato il cronometro sull'1:38.125 precedendo così il compagno di squadra nel team satellite della Yamaha Fabio Quartararo di 27 millesimi. Terzo tempo per Brad Binder sulla KTM (+125 millesimi dal leader) che ha fatto meglio di Marc Marquez che, dopo aver dominato la sessione della mattina (suo comunque il miglior tempo di giornata combinando le due sessioni di prove libere), ha chiuso con il quarto crono della sessione pomeridiana con un ritardo di 244 millesimi dal centauro italo-brasiliano.

Male Valentino Rossi che, facendo molto peggio di quanto fatto al mattino, ha chiuso la seconda sessione di libere con il ventesimo tempo assoluto ad oltre un secondo dal tempo fatto segnare da quello che quasi certamente sarà il suo compagno in Petronas dal prossimo anno. L'attuale compagno di scuderia in Yamaha Maverick Vinales ha invece terminato con la settima prestazione (a + 471 millesimi da Morbidelli). Nono invece Andrea Dovizioso con la Ducati.