All'età di 60 anni, a causa di un improvviso problema al cuore, è morto Adrian Campos: è stato un pilota di Formula 1 negli anni '80 e poi un grande scopritore di talenti. Spagnolo, Campos ha lanciato Fernando Alonso e Marc Gené, poi è diventato un talent scout e ha vinto nelle categorie minori con la sua scuderia: la Campos Racing che ha confermato la notizia.

La carriera di Adrian Campos

Campos è stato un pilota di Formula 1, ebbe modo di guidare la Minardi nel 1987 e nel 1988. 21 weekend nel circus, 17 Gp disputati, solo due volte al traguardo (in Spagna e a Imola). Ma quelli erano tempi eroici in cui arrivavano molte meno vetture al traguardo. Dopo aver lasciato l'attività, ha fatto il salto dall'altra parte ed è diventato manager. Ha fondato la Campos Racing e ha lanciato Fernando Alonso, il suo grande pupillo. Il due volte campione del mondo grazie a Campos fece il suo primo test in F1 con la Minardi, era il 1998 e Alonso era ancora minorenne. Da lì ha spiccato il volo verso una carriera luminosa. La sua scuderia fa parte di quelle storiche della Formula 2 e per lui hanno corso piloti che poi il grande salto l'hanno fatto: Pic, Alexander Rossi, Pantano, Di Grassi, Lando Norris (ora alla McLaren), Aitken, Haryanto e Petrov. La Campos ha vinto anche il titolo Costruttori nel 2008. Ma di gare la sua scuderia ne ha disputate ovunque: dalla EuroFormula al Turismo, passando per la Gp3.

In una delle sue ultime interviste Campos aveva dichiarato che Alonso avrebbe avuto la possibilità di tornare a vincere un Gran Premio in Formula 1 con la Alpine (ex Renault): "Con Fernando c'è sempre spettacolo. Non smette di pensare alle gare. Se ha una macchina da top 5, può salire sul podio. E se ha una macchina da primi tre posti, può vincere. Se Ricciardo è riuscito a conquistare un piazzamento nei primi tre, Alonso è in grado di imporsi in alcuni GP".