350 CONDIVISIONI
21 Settembre 2021
13:57

“Mick Schumacher e Mazepin in Haas solo per i soldi”: Steiner duro con i suoi due piloti

Il team principal della Haas Gunther Steiner ammette che la decisione di sostituire Grosjean e Magnussen con Nikita Mazepin e Mick Schumacher nel Mondiale di Formula 1 2021 è stata dettata esclusivamente da ragioni economiche: “Saremmo falliti e 300 persone avrebbero perso il lavoro. L’unica soluzione possibile era ingaggiare i due giovani piloti”.
A cura di Michele Mazzeo
350 CONDIVISIONI

In casa Haas non si respira una bella atmosfera. La scuderia statunitense è fin qui l'unica a non aver ancora conquistato nemmeno un punto nel Mondiale di Formula 1 2021, la VF21 non sembra essere all'altezza delle altre monoposto del Circus e gli animi tesi tra i suoi giovani piloti Mick Schumacher e Nikita Mazepin complicano ulteriormente la situazione.

A gettare benzina sul fuoco poi ci ha pensato il team principal Gunther Steiner che, spiegando le ragioni per cui è stato necessario liquidare i due driver esperti Romain Grosjean e Kevin Magnussen al termine della passata stagione, ha di fatto rifilato una stoccata ai suoi due attuali piloti ricordando che il loro ingaggio è stato dettato solamente da motivazioni economiche:

"Ho dovuto trovare nuove opportunità per permettere alla squadra di sopravvivere. Il primo obiettivo non è il singolo, ma la squadra. Il futuro di molte famiglie dipende da ciò –  ha infatti spiegato Günther Steiner in un'intervista rilasciata alla testata danese Ekstra Bladet –. Quindi devi prendere decisioni difficili, anche se non ti piacciono. Non c'era rabbia o insoddisfazione ma si è trattato di una scelta esclusivamente legata a ragioni economiche. L'alternativa era quella di fallire. Anche in Danimarca non credo che i soldi crescano sugli alberi – ha poi proseguito nella sua spiegazione il team principal della Haas –.

Se avessimo tenuto Kevin (Magnussen, ndr), la nostra squadra non sarebbe sopravvissuto e quindi Magnussen non avrebbe avuto comunque una vettura con cui correre. E con lui avrebbero perso il lavoro altre 300 persone. L'unica soluzione possibile – ha infine chiosato il 56enne italiano – era prendere i due giovani piloti".

Gunther Steiner conferma di fatto che sono state le ragioni economiche il motivo per il quale la Haas ha optato per l'ingaggio di Nikita Mazepin, che grazie al papà Dmitri ha portato in dote direttamente dalla Russia il ricco main sponsor Uralkali, e quello di Mick Schumacher, imposto dalla Ferrari dopo che, sempre per per questioni economiche, la partnership tra Haas e il Cavallino è diventata ancora più forte oltre che per sfruttarne la visibilità derivante dall'essere il figlio della leggenda della Formula 1 Michael Schumacher. Resta ora da capire se la sincerità di Steiner fungerà da stimolo per i due giovani driver o se invece gli si ritorcerà contro come un boomerang.

350 CONDIVISIONI
Mick Schumacher e Mazepin confermati in Haas: in F1 ora solo Giovinazzi non sa cosa farà nel 2022
Mick Schumacher e Mazepin confermati in Haas: in F1 ora solo Giovinazzi non sa cosa farà nel 2022
Williams pronta a scippare Mick Schumacher alla Ferrari: "Merita una macchina con cui può vincere"
Williams pronta a scippare Mick Schumacher alla Ferrari: "Merita una macchina con cui può vincere"
Il sogno di un bambino con paralisi cerebrale diventa realtà: pilota di Formula 1 grazie a Mazepin
Il sogno di un bambino con paralisi cerebrale diventa realtà: pilota di Formula 1 grazie a Mazepin
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Aston Martin Red Bull Racing
Aston Martin Red Bull Racing
263
2
L. Hamilton Mercedes
Mercedes
257
3
V. Bottas Mercedes
Mercedes
177
4
L. Norris McLaren
McLaren
145
5
S. Pérez
135
Pos.
Team
Punti
1
Mercedes
433
2
Aston martin red bull racing
397
3
McLaren
240
4
Ferrari
232
5
Alpine
104
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni