487 CONDIVISIONI
15 Gennaio 2022
20:13

Melandri ritratta: “Non ho preso volontariamente il Covid, in un uragano per una frase ironica”

L’ex pilota della MotoGP sui social fa dietrofront e ammette di non essersi contagiato volutamente al Covid: “Per una battuta ironica è uscita una tempesta”.
A cura di Alessio Morra
487 CONDIVISIONI

Marco Melandri è finito nella bufera per una frase pronunciata in un'intervista. L'ex pilota della MotoGP aveva detto di aver preso volontariamente il Covid, e nelle ore successive quelle parole erano spuntate ovunque e sui social in tantissimi lo hanno criticato, ma adesso il pilota fa retromarcia e con un lungo post su Instagram ha detto che quella era solo una battuta, che evidentemente non faceva ridere: "Mi trovo dentro un uragano per una frase ironica".

In un'intervista rilasciata a ‘Mow', Melandri, campione di moto della 250 nel 2002, aveva detto di essersi contagiato al Covid volutamente, e aveva aggiunto delle considerazioni sui vaccini e sul Green Pass. Ma ora l'ex pilota fa dietrofront e dice di essere diventato positivo, così, in modo del tutto casuale:

Mi trovo di nuovo dentro un uragano enorme. E per una frase ironica. La mia frase era stata veramente scherzosa. Quando mi sono trovato a contatto con una persona negativa che mi disse ‘ieri probabilmente ho visto un positivo' io ho fato la battuta dicendo ‘va beh, prendo il Covid così ho il Green pass e lo prendo per necessità. Questo è quello che ho realmente detto. Non sarei mai andato da qualche parte per fare con qualcuno qualcosa per farmi ammalare. Non lo avrei mai fatto e non lo avrei mai consigliato al mio peggior nemico. Ancora una volta sono dentro e ne pagherò le conseguenze. Mi dispiace se sono state mal interpretate le mie parole. 

Queste le parole dette in precedenza da Melandri: "Ho preso il virus perché ho cercato di prenderlo, e, al contrario di molti vaccinati, per contagiarmi ho fatto una fatica tremenda. Ho fatto apposta per potere essere in regola almeno per qualche mese e non è stato nemmeno facile. Mi sono dovuto contagiare per necessità, dovendo lavorare e non considerando il vaccino un'alternativa valida. Chi prende la malattia è molto più protetto dopo. Io sono risultato positivo senza nemmeno accorgermi di avere qualcosa. Mia figlia non è risultata neanche positiva. Io non ho niente contro i vaccinati, come chiaramente non ho nulla contro i non vaccinati. Io sono contro le violazioni della libertà".

Era arrivata anche la presa di posizione del governo, con le parole del sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia, che sui social aveva scritto: "Ringrazio Marco Melandri per l’autodenuncia pubblica. Le forze dell’ordine verificheranno l’accaduto. Al di là dei profili penalistici su cui valuterà l’autorità giudiziaria, il comportamento e il messaggio sono senza dubbio indegni e pericolosi".

487 CONDIVISIONI
Masi torna a fare il direttore di gara in F1 a Miami: il surreale scenario nato dopo Imola
Masi torna a fare il direttore di gara in F1 a Miami: il surreale scenario nato dopo Imola
Ferrari velocissima a Miami anche senza aggiornamenti: arma segreta per battere la Red Bull
Ferrari velocissima a Miami anche senza aggiornamenti: arma segreta per battere la Red Bull
Leclerc è un fenomeno: in pole a Miami, è davanti a Verstappen nonostante abbia commesso un errore
Leclerc è un fenomeno: in pole a Miami, è davanti a Verstappen nonostante abbia commesso un errore
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni