La trattativa ancora non è iniziata, ma i primi contatti già ci sono stati. Sebastian Vettel nel 2021 potrebbe diventare un pilota della Mercedes. Le carte sul tavolo sono moltissime e per questo al momento è quasi impossibile fare una previsione. L’unica certezza è che il quattro volte campione del mondo andrebbe, letteralmente, di corsa alla Mercedes, che ha vinto gli ultimi sei Mondiali Piloti e Costruttori.

Perché Sebastian Vettel può diventare il compagno di Hamilton alla Mercedes

Da meno di un anno la Mercedes, non solo quella della Formula 1, ha un nuovo CEO, Ola Kallenius che non sembra amare molto lo sport e non è disponibile a dare carta bianca, anche economicamente, al team che ha segnato gli ultimi anni della Formula 1. Ma l’idea di avere Vettel alla Mercedes lo stuzzica. A livello di marketing sarebbe una mossa eccezionale perché un pilota tedesco tornerebbe a guidare per la Mercedes (lo hanno fatto anche Schumacher e Rosberg). E ovviamente sul piatto l’attuale compagno di squadra di Leclerc metterebbe anche tutta la sua esperienza e quattro titoli Mondiali, e con Hamilton formerebbe la coppia più vincente della storia.

Toto Wolff ha dei dubbi e sceglierà tra Vettel, Bottas e Russell

Quando è arrivata la notizia ufficiale della separazione di Vettel dalla Ferrari, il boss della Mercedes aveva dichiarato sornione: “Sebastian è un grande pilota, ha grande personalità, è un vantaggio per qualsiasi scuderia di Formula 1. Impossibile ignorare la notizia”. In realtà, però, sembra che proprio Toto Wolff non voglia Vettel e preferirebbe confermare anche nel 2021 Bottas in coppia con Hamilton, che finora ancora non ha prolungato il contratto, in scadenza a fine anno, o potrebbe promuovere il baby talento George Russell, altro cavallino Mercedes. David Coulthard, ex grande pilota, in modo netto ha detto la sua: “Vettel sarebbe distruttivo per la Mercedes”. Il rischio di avere due piloti di primissima fascia in conflitto sarebbe molto forte.