Dopo il quarto posto nella gara inaugurale, Lewis Hamilton vincendo il GP di Stiria batte il primo colpo nel campionato Mondiale 2020 di Formula 1, quello che gli può consegnare il titolo iridato che gli consentirebbe di eguagliare il primato che appartiene alla leggenda Michael Schumacher che ha chiuso la sua carriera con 7 titoli mondiali. Con il successo di Spielberg il pilota britannico della Mercedes si avvicina però anche altri record detenuti attualmente dal pilota tedesco.

Con il trionfo al Red Bull Ring infatti Lewis Hamilton ha raggiunto quota 14 stagioni di Formula 1 consecutive con almeno una vittoria (dal 2007 al 2020), una in meno dunque rispetto a quanto fatto da Michael Schumacher tra il 1992 e il 2006. Se per eguagliare questo primato il pilota britannico dovrà attendere la prossima stagione, c'è un altro record detenuto dal tedesco che potrebbe eguagliare (e anche superare) nel corso di questa stagione, quello relativo alle vittorie in Formula 1. Vincendo il GP di Stiria infatti il 35enne di Stevenage ha conquistato il successo numero 85 nel campionato automobilistico a ruote scoperte più prestigioso al mondo, portandosi a sole sei lunghezze da Schumacher che in carriera ne ha messe in cascina ben 91.

Infine, con la vittoria di Spielberg, Lewis Hamilton ha consolidato un primato che già gli apparteneva, oltre a quello di pole position (dove ha raggiunto quota 89). Stiamo parlando del record di affermazioni in diversi GP: con l'affermazione nella prima edizione del GP di Stiria il britannico sale a 24 diversi gran premi vinti in carriera, si è fermato a 22 invece Michael Schumacher nella sua leggendaria carriera in Formula 1. La sfida a distanza tra due dei più grandi piloti della storia della F1 dunque sembra essere appena cominciata, ma l'esito dipenderà solo da Hamilton.