La Formula 1 è rimasta in Austria per  il secondo appuntamento iridato sul circuito di Spielberg che è stato vinto da Hamilton su Mercedes, confermando l'ottimo momento dopo la pole che era stata conquistata già nelle qualifiche riuescendo a far valere le proprie qualità sul bagnato che ha caratterizzato i giorni di pregara. Dietro al campione del mondo in carica la Mercedes di Bottas davanti alla Red Bull di Verstappen . Amarezza e delusione, invece, per le due Ferrari che si sono autoeliminate dopo un contatto tra Vettel e Leclerc che ha costretto entrambi i piloti del Cavallino Rampante a dare forfait.

E' stato un Gran Premio già tutto in salita per le aspettative delle Rosse di Maranello che si sono presentate al via in netto ritardo rispetto alle prime posizioni: decimo Vettel, inizialmente undicesimo Leclerc che poi è stato penalizzato di tre posizioni per aver ostacolato Kvyat nella Q2, in un abisso temporale rispetto alle prime posizioni con una griglia che ha premiato le due Mercedes, la Red Bull di Verstappen e la McLaren di Sainz.

Le Ferrari escono subito di scena nelle battute iniziali del Gp, toccandosi e costringendo l'entrata della safety car al 2° giro per poi obbligare Vettel (2° giro) e Leclerc (al 6° giro) ad abbandonare la gara. Hamilton, partito benissimo, mantiene a distanza Verstappen da subito secondo mentre alle spalle della Red Bull è subito bagarre tra Sainz e Bottas. Nella prima parte di gara Hamilton risulta subito irraggiungibile inanellando giri veloci che lo mantengono in prima posizione, e anche dopo lo stop ai box l'inglese continua a mostrarsi imprendibile agli avversari.

Nella seconda e ultima parte di Gran Premio la gara si trasforma praticamente in una sfida a tre, con Hamilton, Verstappen e Bottas e il resto a più di 30 secondi. Nelle prime quattro posizioni ci sono i piloti che si sono distinti anche nelle qualifiche ad eccezione di Perez autore di un ottimo Gp, partendo in 17a posizione e risalendo fino alla 5a. Ma se il primo posto di Hamilton non è in discussione,  con 10 secondi di vantaggio, è per il podio che si accende nei giri finali la lotta tra Bottas e Verstappen. Con Bottas che con gomme più fresche allunga e si conquista una meritata seconda posizione finale.

Il podio finale

1. Hamilton (Mercedes)
2. Bottas (Mercedes) +13.7197
3. Verstappen (Red Bull) +33.6987