Il Dovi ha vinto il Gran Premio d'Austria, un grande successo per il pilota italiano nel day after dell'ufficialità dell'addio alla Ducati. Ma le notizie della giornata da Spielberg sono due e riguardano due motociclisti italiani: Valentino Rossi, che è stato miracolato, e Franco Morbidelli che ha rischiato grosso e ha subito un serio problema alla mano (oltre a un grande spavento) dopo un incidente con Zarco.

Zarco è un assassino. Stiamo bene questo è l'importante

Spaventato e arrabbiato Morbidelli si è presentato davanti ai media e ha detto parole durissime nei confronti del pilota francese, che è stato massacrato (ovviamente a parole) da Valentino Rossi:

Zarco è un mezzo assassino. Fare una frenata di quel tipo vuol dire avere poco amore per se stessi e quelli con cui corri. Spero questo incidente lo faccia riflettere, è stato molto pericoloso per tanti. Non ho potuto farci niente, ha provato a cambiare traiettoria andando verso l'esterno e non ho potuto fare altro che prenderlo, sono stato risucchiato dalla scia della sua moto. Una bella botta, ma stiamo tutti bene e questo è l'importante.

L'incidente tra Zarco e Morbidelli in Austria

Nelle fase iniziali del Gran Premio d'Austria Zarco ha superato Morbidelli e gli ha frenato davanti, il pilota romano non ha avuto il tempo di reagire, nonostante i grandi riflessi, e ha centrato in pieno il francese. Zarco è uscito subito, e non ha avuto nessun tipo di conseguenze. Morbidelli invece è volato giù, mentre la sua moto imbizzarrita come un cavallo senza fantino per un soffio non ha colpito Valentino Rossi e Vinales, entrambi miracolati. Morbidelli è rimasto a terra per qualche secondo, poi si è rialzato dolorante, aveva un problema alla mano destra. Quando è stato portato in clinica mobile ha effettuato una TAC alla testa, che ha dato esito negativo.