Silverstone con due Gran Premi, Spa confermato, con il suo appuntamento mondiale. Così il calendario della Formula 1 per il 2020 si appresta a consolidarsi in questi giorni in cui si sta provando a delineare il tracciato del Gp che si potranno disputare in quella oramai già definita la più tormentata stagione di F1. Silverstone aveva già confermato che si sarebbe potuto svolgere due gare a porte chiuse e che gli eventi sarebbero soggetti all'approvazione del governo britannico e a tutte le condizioni di sicurezza richieste. E' la prima volta nella storia di un Mondiale che uno stesso circuito ospiti nella stessa stagione due Gran Premi.

La Formula 1, dunque, sta mettendo in atto misure estese e rigorose per consentire la ripartenza in sicurezza con eventi e gare rigorosamente a porte chiuse. Il boss dei motori, Ross Brawn ha già confermato in diverse sedi come la Formula 1 sarà in grado di creare una ‘bolla di isolamento‘ attorno alle gare che dovrebbero ripartire con il prossimo 5 luglio e potrebbe prevedere una prima parte di stagione interamente europea per limitare al massimo gli spostamenti di piloti e scuderie.

L’accordo certifica il superamento dell'ultimo problema che si era profilato, cioè l'aspetto finanziario. In un primo momento Silverstone e l'F1 Group' erano molto distanti sulla ‘sostenibilità' del doppio evento ma alla fine l'organizzazione ha mostrato la possibilità di farcela, dando così il via libera a ospitare due Gran Premi. "Sono lieto di confermare che Silverstone e la Formula 1 hanno raggiunto un accordo di massima per ospitare due gare a porte chiuse in estate" ha dichiarato il direttore del tracciato, Stuart Pringle in un comunicato ufficiale.

La seconda nota positiva è che anche il circuito belga di Spa ha ottenuto il via libera dal proprio governo che ha approvato lo svolgimento del round nel fine settimana del 30 agosto-1 settembre, senza pubblico: "Il governo ci ha dato via libera per organizzare la gara" ha dichiarato il responsabile commerciale dell'evento, Stijn De Boever che aveva già un accordo di base con la F1, ma a cui serviva l'approvazione dalle autorità. Che è arrivata salvando un Gp che da 50 anni è nella storia della F1