Con Lewis Hamilton che già domenica nel GP del Portogallo di Portimao potrebbe superare il record di vittorie in Formula 1 di Michael Schumacher continua a tenere banco il dibattito su chi sia il miglior pilota della storia della F1. Anche l'ex pilota Ferrari Gerhard Berger ha detto la sua a riguardo, ma per lui non è né il britannico né il tedesco. L'austriaco infatti non ha dubbi: il miglior pilota della storia della Formula 1 è Ayrton Senna del quale è stato compagno di squadra in McLaren.

"Lewis Hamilton è un pilota eccezionale – ha detto infatti il 61enne ex pilota oggi a capo del DTM (campionato turismo tedesco) intervistato da Speedweek –, ha dimostrato innumerevoli volte di meritarsi questo titolo. Questa è una battaglia tra due colossi di cui parleremo per anni. Siamo ai vertici, un posto dove non si può dire chi è meglio. Sono i due giganti che hanno plasmato di più il nostro sport.

Per me però il miglior pilota è ancora Ayrton (Senna, ndr) – ha poi precisato Gerhard Berger –. È morto presto, ma fino a quel momento aveva tutti i record nelle sue mani. Si è seduto anche sulla macchina che è stata la macchina da battere negli anni successivi. Penso che Ayrton sarebbe diventato campione del mondo molto spesso negli anni a venire e il conteggio oggi sarebbe stato diverso. Ho seguito i tre (Senna, Hamilton e Schumacher, ndr) molto da vicino, ma Ayrton è il miglior pilota da corsa che abbia mai visto – ha aggiunto –. Però avrei anche voluto che Michael (Schumacher, nd) rimanesse più a lungo il pilota più vincente della storia della Formula 1ha infine concluso -, semplicemente a causa del suo destino, che è così drammatico che viene da piangere ogni volta che ci pensi".