10 Maggio 2022
10:39

Bottas a Miami butta via la grande rivincita su Mercedes: vede Hamilton e Russell e si distrae

Svelato il motivo del clamoroso errore commesso da Valtteri Bottas nel finale del GP di Miami di Formula 1 2022 che ha permesso ad entrambe le Mercedes di superarlo cancellando così la rivincita nei confronti di quella scuderia che lo ha scaricato al termine della passata stagione.
A cura di Michele Mazzeo

Tra i grandi protagonisti del primo GP di Miami della storia della Formula 1 c'è certamente anche Valtteri Bottas capace di portare la sua Alfa Romeo in quinta posizione nelle qualifiche e vicinissimo alla grande rivincita sulla sua ex scuderia, la Mercedes, vanificata però da un tanto banale quanto clamoroso errore commesso a pochi giri dal termine della gara.

Il finlandese infatti sul circuito della città della Florida per i primi 50 giri è stato semplicemente perfetto riuscendo a mantenere con grande tranquillità quel quinto posto dietro alle irraggiungibili Red Bull e Ferrari. Dopo l'ingresso in pista della safety car per l'incidente di Lando Norris, il 32enne di Nastola si è visto cancellare il vantaggio che aveva accumulato sui più immediati inseguitori e si è trovato messo sotto pressione dall'ex compagno di squadra Lewis Hamilton e da colui che ha di fatto preso il suo posto in Mercedes, ossia quel George Russell con cui gli animi si sono scaldati più di una volta.

Valtteri Bottas ha avuto l'occasione di prendere nuovamente del vantaggio sulle due Mercedes quando i due alfieri del team di Brackley si sono messi a duellare tra di loro per la sesta posizione, ma anziché trarre profitto da quella lotta "fratricida" l'attuale pilota dell'Alfa Romeo ha commesso un clamoroso errore permettendo così ad entrambe le Frecce d'Argento di sopravanzarlo. In curva 17 infatti il finlandese ha perso il controllo della sua vettura uscendo fuori pista e finendo per toccare il muro lasciando quindi strada libera ad Hamilton e Russell.

Uno sbaglio banale che però ha trasformato quella che poteva essere una grande rivincita nei confronti del team che lo ha scaricato al termine della passata stagione in una grande beffa. Un episodio che diventa ancora più paradossale nel momento in cui Bottas ha spiegato la causa dell'errore che ha permesso ad entrambe le Mercedes di superarlo quando mancavano appena sette giri alla conclusione della gara: "Mentre George superava Lewis li stavo controllando negli specchietti perché si stavano avvicinando molto e pensavo a come avrei potuto bloccarli. Ho frenato un po' troppo tardi, ho mancato di poco l’apice della curva e sono andato sullo sporco. Anche se stavo andando piano ho avuto molto sottosterzo ed ho toccato il muro" ha difatti rivelato il classe '89.

Di fatto dunque il pensiero di dover vedersela a breve con l'odiato rivale George Russell sembra aver mandato in crisi Bottas che anziché restare concentrato sulla guida e provare a creare un gap rassicurante si è distratto stendendo così un tappeto rosso all'ex compagno di squadra ma soprattutto a quel Russell di cui si stava preoccupando.

Hamilton insofferente contro Mercedes, a Miami si sfoga in radio e in TV: "È il vostro lavoro"
Hamilton insofferente contro Mercedes, a Miami si sfoga in radio e in TV: "È il vostro lavoro"
Mercedes in difficoltà, ma Russell vola e stupisce il team: "Ma come ci riesci?"
Mercedes in difficoltà, ma Russell vola e stupisce il team: "Ma come ci riesci?"
La Mercedes torna a brillare, ma a Miami Leclerc è sempre velocissimo
La Mercedes torna a brillare, ma a Miami Leclerc è sempre velocissimo
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
104
2
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
85
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
66
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
59
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
53
Pos.
Team
Punti
1
Ferrari
157
2
Red Bull
151
3
Mercedes
95
4
McLaren
46
5
Alfa Romeo Racing
31
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni