136 CONDIVISIONI
26 Novembre 2021
18:31

Binotto fa pace con Leclerc dopo le liti: “Sarà lui il prossimo campione del mondo Ferrari”

In casa Ferrari sembra tornata a regnare la pace tra Mattia Binotto e Charles Leclerc dopo le pesanti liti andate in scena nel corso della stagione. A confermare ciò l’endorsement fatto dal team principal nei confronti del pilota monegasco che, a suo dire, sarà il prossimo campione del mondo di Formula 1 della scuderia del Cavallino.
A cura di Michele Mazzeo
136 CONDIVISIONI

Sembra essere tornato il sereno in casa Ferrari. Gli attriti tra il team principal Mattia Binotto e il pilota Charles Leclerc, sfociati nella lite nel paddock durante il week end di Monza, sembrano ormai del tutto superati. A conferma di ciò arriva l'inaspettato endorsement dell'ingegnere modenese nei confronti del suo driver di punta, del quale non aveva mai prima d'ora parlato in questi toni. Probabilmente a rasserenare gli animi all'interno della scuderia del Cavallino hanno contribuito il terzo posto nel Mondiale costruttori della Formula 1 2021 messo praticamente in cassaforte, senza sviluppare mai la macchina, e il gran lavoro svolto a Maranello in vista della vettura del 2022, sulla quale si nutrono grandi aspettative.

"Abbiamo investito su di lui a lungo termine perché siamo pienamente convinti che sarà l’uomo che diventerà il prossimo campione del mondo", ha detto infatti il numero uno della squadra corse della Rossa in una lunga intervista rilasciata al magazine GP Racing. Parole che sorprendono sia perché  mai prima d'ora Binotto aveva parlato così del pilota monegasco, sia perché dietro i dissapori nati tra i due nel corso di questa ultima stagione ci sarebbe il fastidio del 24enne di Monte-Carlo nel vedersi scavalcato dal nuovo compagno di squadra Carlos Sainz come punto di riferimento dello sviluppo tecnico a Maranello.

L'encomio di Binotto nei confronti di Leclerc, che di fatto sancisce la definitiva pace tra i due, non si esaurisce però qui. Il team principal ha infatti elogiato le abilità del suo pilota (che ha un contratto fino al 2024 con la Ferrari) sia a livello di guida che di mentalità: "Innanzitutto lo conosciamo sin dall’inizio della sua carriera, parliamo di un pilota molto talentuoso e questa è la priorità. È molto veloce e non solo sul giro secco. Quando è in gara, la sua capacità di difendersi e attaccare senza perdere il ritmo è qualcosa di eccezionale – ha infatti spiegato il 52enne nato in Svizzera –. Ho sempre in mente Monza 2019 e la sua difesa su Hamilton, o quella contro Max (Verstappen, ndr) a Silverstone. Charles è molto bravo a gestire la pressione, è capace di vincere grazie alla sua mentalità vincente richiesta quando si è in testa, gestendo la situazione. Ha un talento fantastico".

Inoltre aggiunge poi Binotto parlando dai progressi fatti dal monegasco nel corso della sua ancora giovane carriera: "Il modo in cui gestisce le gomme adesso è incredibilmente diverso rispetto a quando ha iniziato. Ha sviluppato in maniera significativa la sua sensibilità in macchina e sulle gomme. Questo distingue i talentuosi dai buoni piloti". E infine arriva l'investitura definitiva con il team principal che accosta addirittura Leclerc ad alcuni mostri sacri della storia Ferrari e della Formula 1: "Se hai talento sei capace di tirar fuori tutto dalla macchina, mettendo insieme un giro fantastico. Questo era il caso di Michael (Schumacher, ndr) e Fernando (Alonso, ndr). Se pensiamo ai tifosi, invece certamente Charles riflette lo spirito di Gilles Villeneuve. E questo sarà ancor più vero quando inizierà a vincere i campionati". Parole importanti dunque che suonano come ottime notizie in vista del futuro per i supporter della squadra del Cavallino che con un team più unito vedono crescere le speranze di tornare al vertice della F1, ovviamente macchina permettendo.

136 CONDIVISIONI
La spiegazione di Binotto:
La spiegazione di Binotto: "Oggi la Ferrari non funzionava". Leclerc lo smentisce dopo 5 minuti
"Charles sta bene?", il primo pensiero di Verstappen dopo il botto di Leclerc: campione nella vita
"Binotto rischia il posto in Ferrari nella pausa estiva": ma lui si sente blindato
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
258
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
178
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
173
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
158
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
156
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
431
2
Ferrari
334
3
Mercedes
304
4
Alpine
99
5
McLaren
95
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni