26 Gennaio 2022
10:00
AGGIORNATO27 Gennaio

Le notizie di mercato del 26 gennaio 2022

Le notizie di mercato del 26 gennaio 2022

27 Gennaio
13:48

Non solo Vlahovic, la Juve ha in pugno Nandez: accordo valido solo in un caso

La Juventus potrebbe piazzare due colpi nel mercato di gennaio. Per Dusan Vlahovic è fatta, mancano solo alcuni dettagli, ma nelle ultime ore della sessione invernale del calciomercato la Juve potrebbe acquistare l'uruguaiano Nahitan Nandez. L'accordo è stato già trovato tra i club, il Cagliari lo cederà in prestito da 2 milioni di euro con diritto di riscatto a 15 milioni di euro, con la Juve in Champions. E l'accordo è stato trovato pure tra società e calciatore. Nandez firmerà un quadriennale da 2 milioni netti. Ma non si chiuderà la trattativa fino a quando la Juventus non cederà un centrocampista. L'obiettivo principale è quello dei bianconeri la cessione di Ramsey, ma è giunta un'importante offerta dell'Aston Villa per Bentancur.

A cura di Alessio Morra
27 Gennaio
13:30

Tra Juve e Barcellona spunta l'Atletico: problemi per Morata

Che ne sarà di Morata? La domanda se la pone pure Alvaro, che a inizio gennaio pensava di firmare per il Barcellona, che aveva fatto un sondaggio concreta e un'offerta alla Juventus, che però aveva detto di no. Morata però in questi ultimi giorni di mercato è tornato vicino al club catalano. Ma la definizione dell'affare non è semplice, e le opzioni sul suo futuro sono molteplici. Il tempo scorre e bisogna andare di fretta, perché c'è sempre il rischio di rimanere con il cerino in mano.

Morata è stato preso dalla Juventus con la formula del prestito oneroso dall'Atletico Madrid, l'accordo biennale scade a giugno. E lo spagnolo sa già che i bianconeri non hanno intenzione di confermarlo. Morata ha ricevuto un'offerta importante dal Barcellona, che però al momento non riesce a prelevare nessuno. Perché prima deve liberarsi di uno stipendio, Dembélé va verso l'addio, ma senza la cessione il Barcellona non può muoversi.

Ma fondamentale è il ruolo dell‘Atletico Madrid, che ha sotto contrato fino al 2023 Morata. I colchoneros non sembrano opporsi all'eventuale trasferimento di Morata al Barcellona, nonostante i blaugrana e l'Atletico stanno battagliando per il quarto posto nella Liga (l'ultimo che vale la Champions).

L'Atletico Madrid però vorrebbe cedere già in questa sessione di mercato l'attaccante spagnolo a titolo definitivo. I campioni della Liga sono disposti a proporre al Barcellona due tipi di formule: o il prestito con obbligo di riscatto in estate, o un affare che coinvolge anche Griezmann, che è già tornato all'Atletico, che deve però pagare 35 milioni la prossima estate per il francese. Il tempo è poco, bisogna muoversi e tutto deve partire dall'addio di Dembélé.

A cura di Alessio Morra
27 Gennaio
13:03

Come giocherà la Juve con Vlahovic: Allegri ha una missione

Con Vlahovic la Juventus si assicura un terminale offensivo perfetto. Un centravanti che porta con sé un bottino di gol importanti, e che sicuramente fa molto comodo a Massimiliano Allegri. Quest'ultimo però ora ha una missione fondamentale: quella di mettere il nuovo attaccante nelle condizioni di rendere al meglio. È vero infatti che i bianconeri fanno, almeno sulla carta, un salto di qualità in avanti, ma bisognerà anche diventare più incisivi dalla metà campo in su per far arrivare palloni preziosi al giocatore serbo. È questo quello che è più mancato alla Juve finora, con i numeri impietosi per quanto riguarda la produzione di gioco offensiva. Allegri dovrà dunque studiare nuove soluzioni e lavorare per migliorare la sua squadra, dalla metà campo in su in modo da sfruttare al massimo l'investimento da circa 75 milioni di euro.

A cura di Marco Beltrami
27 Gennaio
12:54

Terminate le visite mediche di Gosens con l'Inter

Si sono concluse le visite mediche di Robin Gosens con l'Inter. Dopo i test sostenuti presso l'Humanitas di Rozzano, il giocatore ormai ex Atalanta è atteso dalla firma del contratto con il suo nuovo club.

A cura di Redazione Sport
27 Gennaio
12:30

È fatta per Baselli al Cagliari: l'ex Torino già in Sardegna per visite mediche e firma

Daniele Baselli sarà un nuovo calciatore del Cagliari. Il centrocampista arriva dal Torino e si legherà ai sardi fino al termine della stagione. Sembra essersi infatti definitivamente sbloccata la trattativa per l'approdo del classe '92 in rossoblu: il calciatore questa mattina è infatti sbarcato in Sardegna dove ora effettuerà le visite mediche di routine dopo le quali firmerà il contratto di 6 mesi con opzione di rinnovo in caso di salvezza.

A cura di Michele Mazzeo
27 Gennaio
12:07

Vlahovic a Torino nel weekend: il piano della Juventus

La Juventus deve ancora definire in tutto e per tutto i dettagli del trasferimento di Dusan Vlahovic, sia con la Fiorentina che con Ristic, l'agente del calciatore. Nel club bianconero, comunque, non c'è alcun dubbio sulla buona riuscita dell'operazione. Anche le incognite legate alla positività al Covid del calciatore (mai confermata ufficialmente) preoccupano più di tanto: le visite possono essere svolte anche in un secondo momento, con l'idoneità sportiva già sostenuta dal calciatore che verrà utilizzata per ratificare l'affare. In ogni caso, l'obiettivo della Juve è avere Vlahovic a Torino nel weekend.

A cura di Redazione Sport
27 Gennaio
11:40

Percassi spiega il trasferimento di Gosens all'Inter: "Voleva un grande club"

Il trasferimento di Robin Gosens dall'Atalanta all'Inter è ormai cosa fatta. Il laterale tedesco sta già svolgendo le visite mediche di routine a Milano e questo pomeriggio sarà nella sede del club nerazzurro per firmare il contratto.

Un'operazione dunque già definita, come confermato dall'amministratore delegato della Dea Luca Percassi che ha anche spiegato come dietro questa improvvisa cessione di Gosens in questa sessione di mercato invernale vi sia stata una precisa volontà da parte del calciatore di approdare in un grande club nonché la volontà della società orobica di assecondarlo come ricompensa per quanto fatto in questi anni tra le fila dei bergamaschi: "Sta facendo le visite, Robin è un ragazzo che ha dato tanto, che aveva la speranza e l’ambizione di andare in un grande club, penso se lo sia strameritato. Era un'opportunità che era giusto gli concedessimo per quanto fatto con l’Atalanta, ma noi andiamo avanti".

A cura di Michele Mazzeo
27 Gennaio
11:22

Chi può lasciare la Juve dopo il colpo Vlahovic: i nomi in uscita

L'arrivo in bianconero di Dusan Vlahovic obbliga i bianconeri ad alcune manovre per alleggerire il monte ingaggi della rosa e ci sono almeno tre i possibili partenze negli ultimi giorni di mercato. Il primo nome è quello di Dejan Kulusevski, che non convince Allegri ma è difficile da piazzare a causa della spesa fatta due anni fa e dell'ingaggio. Su di lui c'è l'Everton, che però lo vorrebbe in prestito fino a fine anno. Può essere un'idea. Altro nome caldo è quello di Rodrigo Bentancur, che è stato al centro di diversi sondaggi ma non ci sono vere e proprie offerte nei suoi confronti: l’Aston Villa potrebbe farsi avanti ufficialmente con un’offerta basata sul prestito con diritto o obbligo di riscatto fissato a 25 milioni di euro.

Discorso diverso per Arthur e Aaron Ramsey: i bianconeri vorrebbero cedere il brasiliano all’Arsenal per alleggerire il monte ingaggi ma i Gunners lo vorrebbero in prestito; e lo stesso discorso vale per il gallese, sul quale c'è forte l'interesse del Crystal Palace ma il calciatore prende tempo in attesa di offerte più convincenti.

A cura di Vito Lamorte
27 Gennaio
10:42

Oggi l'incontro decisivo per Vlahovic alla Juve: è spuntato un problema con Ristic

Dusan Vlahovic alla Juventus: il trasferimento dell'attaccante a Torino è in dirittura di arrivo. La trattativa è agli sgoccioli, giunta nella fase cruciale. Serve superare l'ultimo ostacolo, trovare la quadra anche su un altro aspetto economico dell'operazione: le commissioni richieste dall'agente, Darko Ristic, che sbarcherà in Italia da Belgrado in giornata per l'incontro con la dirigenza bianconera. Definiti i termini dell'ingaggio (contratto fino al 2026, stipendio da 7 milioni netti a stagione), restano da incastrare gli ultimi tasselli del mosaico che fanno riferimento ai dettagli pre-firma e alle commissioni, che potrebbero essere in doppia cifra. Una somma mostruosa (circa 18 milioni di euro) che ha un po' irrigidito la posizione della Juventus. Nulla, però, che non possa essere risolto. Nulla che infici la fiducia nella conclusione positiva di un affare già scritto.

A cura di Maurizio De Santis
27 Gennaio
10:26

Cosa manca per chiudere l'affare Vlahovic-Juve

Il Covid. La formula di pagamento. Le commissioni chieste dell'agente. Sono i tre nodi ancora da sciogliere per arrivare alla classica fumata bianca tra Juventus e Fiorentina per il trasferimento in bianconero di Dusan Vlahovic. Tre intoppi che, alla luce della volontà delle parti, non minano né rischiano di fare fallire un'operazione che per sommi capi è definita: c'è intesa sulle cifre con il club toscano (75 milioni ai viola, con la parte fissa che copre gran parte dell'importo), c'è sempre stato il sì del calciatore (che alla ‘vecchia signora' ha dato corsia preferenziale), c'è accordo anche sull'ingaggio (stipendio di 7 milioni netti a stagione).

Restano quei dettagli da definire con la diplomazia che lavora per trovare la quadra. Due quelli che dipendono strettamente dalla convenienza economica delle condizioni sul tavolo: la Juve ha chiesto di spalmare il pagamento su quattro anni, la Fiorentina vorrebbe che il periodo di dilazione fosse più ristretto (due rate); quanto alle commissioni, la pretesa da parte dell'agente di avere altri 18 milioni di commissioni alla firma ha aggiunto zavorra a un affare che viaggiava spedito.

Ultimo ostacolo, ma questa volta di natura biologica: si attende che Vlahovic, positivo al Covid, guarisca per uscire dalla quarantena e mettersi in viaggio così da raggiungere Torino per le visite mediche di rito. Nel caso non superasse il contagio entro i tempi previsti dalla sessione di calciomercato (si chiude il 31 gennaio) la Juve procederebbe all'acquisto senza visite ufficiali.

A cura di Maurizio De Santis
27 Gennaio
09:52

Milan, il rinforzo a centrocampo lo porta Jorge Mendes

Il futuro di Franck Kessiè non sarà al Milan. Il contratto in scadenza a fine stagione, la difficoltà di trovare un accordo per il rinnovo, la voglia di provare nuove (e più ricche) esperienze e le proposte sul tavolo (piace anche al Tottenham di Conte) fanno sì che il calciatore (infortunatosi in Coppa d'Africa) sia più lontano da Milanello. Il club rossonero ha già individuato il sostituto: si tratta, come svelato dal Corriere della Sera, dell’attuale centrocampista del Lille, Renato Sanches (che ha come agente Jorge Mendes, lo stesso di Leao).

A cura di Maurizio De Santis
27 Gennaio
09:47

Tra il Milan e Pellegri è già finita: ufficiale il suo passaggio al Torino

Il Milan ha annunciato ufficialmente la risoluzione anticipata del prestito dell'attaccante Pietro Pellegri che dopo appena sei mesi (con 6 presenze e un totale di soli 127′ giocati) lascia dunque la squadra rossonera per tornare al Monaco. Il 20enne centravanti resterà però in Serie A: sarà ora infatti girato dalla formazione monegasca in prestito al Torino.

E qualche minuto dopo l'ufficialità dell'addio al Milan, è stato lo stesso Torino ad ufficializzare l'arrivo in prestito con diritto di riscatto dell'ex Genoa:

"Il Torino Football Club è lieto di annunciare di aver acquisito dall'Association Sportive de Monaco Football Club, a titolo temporaneo con opzione per il trasferimento definitivo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Pietro Pellegri. Tutto il Torino Football Club accoglie Pellegri con un caloroso benvenuto: buon lavoro, Sempre Forza Toro" si legge infatti nella nota diramata dal club granata.

A cura di Michele Mazzeo
27 Gennaio
09:40

Gosens all'Inter, visite mediche in corso: pomeriggio la firma

Da questa sera Robin Gosens sarà ufficialmente un nuovo calciatore dell'Inter. Questa mattina il laterale tedesco in arrivo dall'Atalanta si è sottoposto alla prima parte delle visite mediche ricevendo l'idoneità sportiva dal Coni. Adesso si sposterà  alla Clinica Humanitas di Rozzano per la parte più approfondita dei test medici. Pomeriggio invece si recherà nella sede dell'Inter per apporre la firma sul contratto che lo legherà ai nerazzurri. In serata atteso l'annuncio ufficiale del suo trasferimento all'Inter.

A cura di Michele Mazzeo
27 Gennaio
08:41

L'Atalanta ha già trovato il sostituto di Gosens, gioca in Serie A

Robin Gosens andrà all'Inter. L'Atalanta lo ha ceduto per la somma di 25 milioni di euro. L'esterno tedesco ha rappresentato uno dei punti di forza della macchina perfetta della ‘dea' di Gasperini, almeno fino all'infortunio muscolare che da settembre scorso lo ha costretto a restare dietro le quinte. Chi prenderanno i nerazzurri al suo posto? Il nome in cima alla lista delle preferenze è Andrea Cambiaso, 21 anni, laterale mancino del Genoa che ha un contratto con il Grifone fino al 2023. Nella stagione attuale ha raccolto 24 presenze ufficiali tra Serie A e Coppa Italia (1 gol e quattro assist).

A cura di Maurizio De Santis
27 Gennaio
08:16

Juve scatenata, il piano per arrivare a Jorginho e Koulibaly

Un rinforzo per il centrocampo e un altro per la difesa. La Juventus, che ha fatto saltare il banco nella sessione delle trattative di gennaio con Vlahovic, pianifica adesso la strategia per giugno così da assicurarsi due delle pedine più gradite ad Allegri. In mediana l'obiettivo è Jorginho (ex partenopeo), calciatore del Chelsea e della Nazionale italiana che Sarri avrebbe voluto con sé anche nel corso della sua esperienza a Torino. Per il pacchetto arretrato, invece, i riflettori sono puntati su Koulibaly del Napoli. Entrambi hanno il contratto in scadenza con i rispettivi club nel 2023. Si tratta di due operazioni che potrebbero prendere piede in caso di cessione di Matthijs de Ligt.

A cura di Maurizio De Santis
27 Gennaio
08:01

La ricca offerta del Manchester City per convincere Dybala

Paulo Dybala resta alla Juventus oppure va via? Il futuro dell'argentino è ancora in bilico e sono molto alte le possibilità che i bianconeri lo perdano a giugno a parametro zero. La Joya è in scadenza di contratto ma finora è stato impossibile trovare un'intesa tra le parti. Secondo le ultime notizie di calciomercato che arrivano in tempo reale c'è una squadra della Premier League (e non è il Liverpool) che in queste ore ha fatto un passo deciso verso il talento sudamericano. Si tratta del Manchester City – come rivelato dalla Gazzetta dello Sport – che ha l'obiettivo di prendere il calciatore a giugno offrendogli un contratto ricco da 10 milioni netti a stagione, una somma che né la stessa Juve né l'Inter (fortemente interessata al calciatore) gli hanno garantito.

A cura di Maurizio De Santis
27 Gennaio
07:47

Vlahovic alla Juventus con la maglia numero 7 di Cristiano Ronaldo

Dusan Vlahovic è il colpo di mercato che la Juventus si prepara a formalizzare nelle prossime ore. I punti fermi sono la volontà del calciatore, che ha messo da parte anche le proposte arrivate dalla Premier League (Arsenal in particolare) e l'importo (operazione da 75 milioni di euro che i bianconeri verseranno nelle casse della Fiorentina). Cosa manca ancora perché ci sia la classica fumata bianca? Anzitutto, che il giocatore – contagiato dal Covid – risulti negativo così da mettersi in viaggio verso Torino.

Non c'è pericolo, però, che in caso di tempi di guarigione più lunghi (oltre il 31 gennaio) l'affare possa saltare. Altro aspetto, i bonus e la formula di pagamento sui quale le parti stanno trovando una mediazione: la Juve spinge per una rateizzazione in più quote, da Firenze premono perché la somma sia onorata in contanti, tutti e subito. Ultima questione: la ‘vecchia signora' prova a modulare le richieste dell'agente del calciatore quanto alla commissione che ammonta a 18 milioni di euro.

Tutto pronto, o quasi, per l'arrivo a Torino di Vlahovic che potrebbe debuttare alla ripresa del campionato, quando la Juventus (domenica 6 febbraio) affronterà in casa il Verona. Con quale numero di maglia andrà in campo? Secondo il quotidiano Tuttosport potrebbe indossare la numero 7 appartenuta a Cristiano Ronaldo.

A cura di Maurizio De Santis
26 Gennaio
23:52

Un intoppo verso Caicedo all'Inter

L'accordo tra Caicedo e l'Inter è stato già trovato, il Genoa ha dato il placet per la cessione del calciatore in prestito. Ma c'è un problema, un intoppo che rallenta la trattativa. Caicedo deve trovare un accordo economico con i rossoblu, quando lo troverà allora potrà diventare il quinto attaccante di Inzaghi, che lo attende e che utilizzerà l'attaccante come vice Dzeko. Mentre Lautaro e Sanchez si giocherà l'altro posto in squadra, c'è anche Correa in rosa, ma è nuovamente infortunato.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
23:43

Cabral sostituirà Vlahovic alla Fiorentina

Quando arriverà, nel fine settimana, l'ufficialità del passaggio di Dusan Vlahovic alla Juventus, la Fiorentina annuncerà l'acquisto del suo sostituto. Un centravanti in rosa già c'è, è Piatek, ed è stato preso pure lui a gennaio. Ma il polacco sarà l'alternativa di Arthur Cabral, attaccante brasiliano classe 1998, che arriverà dal Basilea. Cabral è un giocatore giovane, ma già esperto che in questa stagione ha segnato 27 gol in 31 partite, e ben 13 li ha segnati in Conference League. Il Basilea lo cederà alla Fiorentina per 14 milioni di euro più 2 di bonus. Cabral formerà un tridente intrigante con Ikoné, prelevato a fine dicembre dal Lille, che Nico Gonzalez, arrivato invece la scorsa estate.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
23:37

I dettagli dell'affare tra Inter e Atalanta per Gosens

Giovedì Gosens diventerà a tutti gli effetti un calciatore dell'Inter. Il tedesco lascerà l'Atalanta, che lo ha fatto crescere tantissimo e che ha deciso di cederlo ai campioni d'Italia. Dopo aver effettuato le visite mediche Gosens firmerà un contratto fino al 2026, di fatto sono quattro anni e mezzo di contratto per lui. L'Inter verserà 22 milioni di euro nelle casse dell'Atalanta, più 3 di bonus, ma acquista il calciatore in prestito, prestito di 18 mesi, un anno e mezzo, con obbligo di riscatto che avverrà nel 2023.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
23:27

Tre big della Serie A vogliono Cambiaso del Genoa

Il Genoa è penultimo in classifica, sta vivendo una stagione pessima, e in panchina ha il quarto allenatore del campionato. A salvarsi sono in pochi finora, tra queste c'è la rivelazione Andrea Cambiaso, esterno di fascia che è un assist-man doc. Gli occhi tre squadre importanti della Serie A sono su di lui. In pole position ora pare l'Atalanta, che pensa a Cambiaso per rimpiazzare Gosens. Ma su Cambiaso ci sono anche l'Inter, che con il 3-5-2 è sempre a caccia di esterni, ma pure la Juventus. 22 partite, 1 gol, 4 assist e un cartellino rosso nello score di Cambiaso con il Genoa.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
23:15

Vlahovic alla Juve, l'affare si chiude giovedì

Il colpo Vlahovic è a un passo dalla concretizzazione. Giovedì sarà il giorno decisivo. I dirigenti della Fiorentina a Torino incontreranno quelli della Juventus. Le cifre sono state già stabilite. Il bomber guadagnerà 7 milioni di euro netti a stagione, mentre la Fiorentina avrà 75 milioni di euro complessivi. 67 milioni di euro fissi, più 8 di bonus. Vlahovic non può ancora effettuare le visite mediche, perché è stato contagiato al Covid.

Con ogni probabilità sabato sarà il giorno buono per le visite mediche e dopo averle superate ci sarà l'ufficialità, con le firme pronte ad essere apposte. Ma ormai non ci sono più dubbi. Vlahovic indosserà la maglia bianconera già tra pochi giorni.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
23:07

Diego Costa non sbarcherà in Serie A, non giocherà con la Salernitana

L'attaccante spagnolo di passaporto sembrava a un passo dalla Salernitana. Ma il club del presidente Iervolino ha deciso di non proseguire nella trattativa, e ha deciso di virare su un attaccante più giovane. Svanisce così la possibilità di creare una coppia d'attacco old style con Diego Costa e Ribery. Diego Costa non gioca da un po' di tempo, è svincolato e nelle ultime due stagioni ha disputato una ventina di partite. I problemi fisici avuti nell'ultimo anno e di conseguenza i notevoli infortuni hanno giocato un ruolo importante nella scelta della Salernitana.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
22:43

La Lazio cede Muriqi, e ora cerca un vice Immobile

L'esperienza italiana di Muriqi è durata appena un anno e mezzo. Il bomber balcanico non è riuscito a ritagliarsi un buono spazio, nemmeno quest'anno che sono andati via Correa e Caicedo e che è arrivato un tecnico votato al gioco d'assalto come Sarri. Il direttore sportivo dei biancocelesti Igli Tare rispondendo alle domande dei media spagnoli ha confermato la cessione di Muriqi al Maiorca, storico club che dopo essere tornato nella Liga lotta per la salvezza e ha bisogno di un attaccante. L'attaccante kosovaro dovrà essere sostituito e il d.s. laziale proverà a convincere l'Atalanta nella difficile trattativa per Miranchuk.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
21:53

Bajrami via dall'Empoli, lo vogliono due big della Serie A

Nedim Bajrami è un giocatore di grande talento. Il fantasista dell'Empoli già in Serie B lo scorso anno aveva mostrato il suo talento e si è ripetuto in Serie A. Ha numeri importanti, tra gol e assist, brilla Bajrami che viene seguito molto da vicino dal Milan, che ha sondato il presidente Corsi che fino a qualche settimana fa lo valutava 10 milioni di euro. Ma su Bajrami c'è anche il Napoli, che ha bisogno di un giocatore con quelle considerate che vada a sostituire Lorenzo Insigne, che a fine campionato lascerà i partenopei e volerà a Toronto. L'asta sta per partire, chi vuole Bajrami sa di dover battagliare e di dover spendere ben più dei 10 milioni che l'Empoli pretendeva poco tempo fa.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
21:26

Dopo Pellegri, il Torino piazza un altro colpo di mercato

Due acquisti in poche ore per il club del presidente Cairo che sta per ufficializzare l'arrivo di Demba Seck della Spal. L'attaccante del 2001 è cresciuto nel settore giovanile della squadra di Ferrara, ma ha avuto già un paio di esperienze importanti in Serie C e D e nemmeno ventenne realizzò il primo gol da professionista. Il Torino lo avrà subito in rosa. La Spal incassa 4 milioni di euro. Il suo bilancio complessivo è di 30 partite e 2 gol, con 4 assist, alla Spal.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
21:04

Kaio Jorge via dalla Juventus, le vogliono due squadre di Serie A

Impiegato poco da Allegri, il giocatore brasiliano è pronto a mostrare il suo valore nella seconda parte del campionato. Con l'arrivo di Vlahovic cambierà qualcosa nel reparto offensivo della Juventus. Kaio Jorge è giovane e ha bisogno di giocare. E i bianconeri vogliono osservarlo da vicino. La Salernitana lo ha chiesto in prestito, ma il sì non è ancora giunto. Perché la Juve potrebbe inserire il baby attaccante nella trattativa per Nandez, che potrebbe sbarcare a Torino negli ultimi giorni del mercato di gennaio.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
20:43

Ghoulam verso l'addio al Napoli, ma rimarrà in Serie A

Il difensore algerino non rinnoverà il contratto con i partenopei e sa già che dopo sette anni lascerà il club di De Laurentiis. Ma la separazione potrebbe essere anticipata. Ghoulam già in questi ultimi giorni del mercato di gennaio potrebbe andare via dal Napoli. Pare infatti che il terzino abbia trovato l'accordo economico con la Lazio, che sta cercando di rinforzare la squadra di Sarri, che conosce molto bene Ghoulam che con il tecnico toscano visse i suoi anni migliori. 207 partite e 3 gol con il Napoli, l'algerino ha avuto grossi problemi nelle ultime stagioni, in cui ben tre volte è finito sotto i ferri.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
20:14

Caicedo giovedì fa le visite mediche con l'Inter

L'Inter sta per acquistare l'attaccante ecuadoriano Felipe Caicedo. Il giocatore lascerà il Genoa e tornerà a lavorare con Simone Inzaghi. Caicedo già nella giornata di giovedì svolgerà le visite mediche. L'Inter lo prende in prestito secco fino a giugno, poi si deciderà se confermarlo ulteriormente. Ma intanto l'Inter amplia il suo reparto offensivo e lo fa con un giocatore esperto che già conosce il 3-5-2 di Inzaghi e che potrà dare il suo contributo tra campionato e coppe.

Attaccante di peso, ha girato il mondo, ed è in Italia dal 2017. Quattro stagioni da bomber di scorta con la Lazio, Inzaghi lo ha utilizzato con sapienza e spesso ha ricevuto gol pesanti da lui, la scorsa estate è passato al Genoa con cui ha segnato solo un gol.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
19:57

Come cambia il modo di giocare della Juventus con Vlahovic

Diciassette gol in 21 partite di campionato. Stazza e tecnica, capacità di aggredire gli spazi e rubare l'attimo fuggente che per un attaccante è tutto, in particolare in area di rigore. È con questo biglietto da visita che Dusan Vlahovic si presenta a Torino. La Juventus ha deciso di puntare su di lui per una seconda parte di stagione importante per la rimonta in campionato (il quarto posto è a un passo) e per l'impegno in Champions League. Servono i suoi gol, uno che la butta dentro. Serve la capacità del serbo di dare maggior peso e profondità allo sviluppo dell'azione in verticale. Serve qualcosa che trasformi in letale un reparto offensivo attualmente poco efficace.

Il dato emerso dalla sfida di San Siro contro il Milan spiega bene le difficoltà della Juventus: zero tiri nello specchio della porta, riscontro statistico che aveva attirato critiche ad Allegri, soddisfatto di aver preso un punto in uno scontro diretto e di aver conservato uno svantaggio in classifica di -7. Era capitato anche in altre occasioni una situazione del genere ma limitata al primo tempo e incastonata in una prestazione da incubo.

Ecco perché l'arrivo di Vlahovic è come manna dal cielo: è il calciatore da estrarre dal cilindro di mercato per cambiare le carte in tavola. Come può farlo il tecnico e con quali moduli? Le soluzioni che si possono ipotizzare fanno riferimento ai diversi assetti con i quali la Juve è stata schierata: dal più compatto 4-4-2, fino al tridente del 4-3-3 oppure a un 4-2-3-1. In tutti i casi l'attaccante serbo può essere calato alla perfezione: nel primo può essere affiancato da una seconda punta di movimento o dallo stesso Dybala; nel secondo avrebbe ai fianchi la Joya oppure Bernardeschi (salvo scelte differenti, come Cuadrado o addirittura Kulusevski); nell'ultimo sarebbe il collettore del gioco bianconero, tutto finalizzato per innescarlo, e al tempo stesso avrebbe compiti di lotta e di governo, aprendo spazi preziosi per l'inserimento dei compagni.

A cura di Maurizio De Santis
26 Gennaio
19:41

Perché Commisso è stato costretto a dire sì alla Juve per Vlahovic

La Fiorentina sta per cedere alla Juventus anche Dusan Vlahovic, dopo Bernardeschi e Chiesa. A Firenze i tifosi, quelli più caldi, non l'hanno presa bene questa trattativa. Il presidente Commisso è stato durissimo, ha usato parole precise, ricordando le condizioni economiche di alcune squadre, compresa la Juve: "Come hanno comprato Chiesa? Ce lo hanno "rubato" perché gli hanno dato molti soldi… ecco la differenza tra noi e la Juve: più ricavi hai e più puoi spendere. Ci sono club come Juventus, Barcellona ed Inter che sono indebitati per un ‘lavoro sporco'".

Già nei giorni scorsi era stato molto severo verso la società bianconera e il presidente Agnelli: "La Juventus è quotata alla Borsa di Milano. Il prezzo delle azioni del club è sceso di circa un terzo nei giorni successivi alla notizia dell’indagine. Se gli stessi eventi si fossero verificati in una società quotata negli Stati Uniti, gli azionisti che avevano subito perdite farebbero causa a quei farabutti. […] Ci sono anche gelosie, è vero. Perché chi altro ha fatto quello che ho fatto io in Italia? Vuoi che li elenchi? Non gli Agnelli. Il nonno, forse, non i nipoti. Non Gordon Singer al Milan. Non quel ragazzo alla Suning. Usano i soldi degli altri".

Ma nonostante l'acredine con il club bianconero, Commisso è stato costretto a cedere Vlahovic alla Juventus. Il motivo della cessione è rappresentato dalle cifre. I viola non potevano certo perdere a zero un giocatore così forte e per non mettere a rischio il proprio budget hanno deciso di dire sì alla Juventus, come aveva fatto capire nei giorni scorsi il d.s. della Fiorentina Pradé: "Per Vlahovic abbiamo ricevuto offerte importanti, che abbiamo valutato e sono molto sostanziose, ma non abbiamo mai avuto un riscontro dagli agenti del calciatore. Tutte le nostre porte sono aperte, vogliamo capire quello che vogliono il calciatore e gli agenti, siamo aperti anche a rimetterci seduti per il rinnovo di contratto, abbiamo avuto offerte concrete per cederlo. Per una società come la nostra che fattura 75 milioni di euro l'anno non può permettersi di perdere il giocatore a parametro zero, perciò vogliamo capire bene cosa vogliono loro e noi siamo aperti a tutto". 

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
19:36

Ecco Cabral, il "Re" pronto a prendersi Firenze quando Vlahovic andrà alla Juve

Oramai sembra tutto fatto anche per il dopo Vlahovic a Firenze. Con il serbo che oramai ha perfezionato la sua ‘fuga' nella Torino bianconera, il club gigliato è subito corso ai ripari individuando il sostituto che formalizzerà il tutto nei prossimi giorni. Si tratta del brasiliano classe '98 Arthur Cabral che è esploso nel Basilea con medie gol "alla Lewandowski", tanto da meritarsi dai propri tifosi il titolo di "Roi Arthur". Approdato recentemente anche nella nazionale verdeoro di Tite è tra i più quotati bomber d'area di rigore in circolazione. L'accordo con il Basile sarebbe stato raggiunto per un totale di 16 milioni di euro, poco meno della richiesta del club svizzero (che era di 18).

A cura di Alessio Pediglieri
26 Gennaio
19:17

Conte chiede rinforzi, il Tottenham li compra in Serie A

Franck Kessié è il calciatore che Antonio Conte ha chiesto per rinforzare il centrocampo del Tottenham. Impossibile portarlo via adesso dal Milan ma l'ex tecnico dell'Inter lo ha messo nel mirino per giugno, quando andrà in scadenza e sarà possibile prenderlo a parametro zero. A gennaio, però, ha bisogno di un colpo per potenziare la rosa: con ogni probabilità arriverà dall'Italia, si tratta di Sofyan Amrabat di proprietà della Fiorentina. Entro il week-end può arrivare la classica fumata bianca con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto.

A cura di Maurizio De Santis
26 Gennaio
18:50

Morata aspetta l'annuncio di Vlahovic alla Juve: non è in Italia

Dusan Vlahovic sta per diventare un calciatore della Juventus, l'acquisto dell'attaccante serbo potrebbe avere dei riflessi sulla situazione di Alvaro Morata, che sa già di chiudere la sua avventura bis in bianconero a fine stagione. Ma l'addio potrebbe velocizzarsi e lo spagnolo sta aspettando la chiamata del Barcellona, che aveva iniziato a sondarlo già a inizio gennaio. Il Barcellona non può per ora affondare il colpo a causa del tetto salariale, e non basta quello per mettere tutto nero su bianco. Perché Morata è di proprietà dell'Atletico Madrid, che detiene il cartellino del calciatore e che al momento si gioca il quarto posto proprio con il Barcellona. Intanto Morata è a Madrid e aspetta le mosse dei blaugrana.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
18:18

Domani a Milano le visite mediche di Gosens con l'Inter

L'ottimismo delle ultime ore aveva fatto capire che la strada per Gosens all'Inter era spianata, l'ufficialità arriverà molto a breve. Il procuratore del calciatore aveva detto che mancavano solo alcuni dettagli per chiudere la trattativa. Un altro passo in avanti è stato fatto. Gosens nella giornata di giovedì effettuerà le visite mediche e firmerà per l'Inter, che lo acquisterà in prestito secco, ma con obbligo di riscatto, all'Atalanta, però, andranno 22 milioni di euro più 3 di bonus la prossima estate.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
17:53

Vlahovic alla Juve, slitta la chiusura: manca l'incontro decisivo

Dusan Vlahovic è il grande colpo del mercato di gennaio, non solo per la Serie A. L'attaccante serbo entro la fine della settimana dovrebbe firmare per la Juventus. Manca ancora qualcosa però per arrivare all'ufficialità. L'incontro decisivo per ora non si fa, e salta o meglio slitta. Perché i dirigenti di Juventus e Fiorentina dovevano incontrarsi nella giornata di oggi, ma è stato tutto rinviato a giovedì 27 gennaio.

Quando tutto sarà definito. Ma almeno per un'altra notte, Vlahovic resta un calciatore della Fiorentina, poi passerà alla Juventus che lo preleverà a titolo definitivo, sborsando 67 milioni di euro (più 8 di bonus). Vlahovic guadagnerà 7 milioni netti per cinque stagioni.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
17:37

"Perché Gosens ha scelto l'Inter?": risposta fulminante dell'agente

Robin Gosens è a un passo dall'Inter. L'esterno dell'Atalanta passerà ai campioni d'Italia già in questa sessione di mercato. Gosens era diventato un obiettivo pure del Newcastle, ma il tedesco ha preferito rimanere in Italia. L'agente del calciatore, Gianluca Mancini, dopo essere uscito dalla sede dell'Inter ha fatto capire che la firma è prossima, si stanno limando solo alcuni dettagli: "Non è ancora fatta, ancora no. Contento? Vediamo. Mancano ancora dei dettagli. In serata? Non lo so". Poi Mancini ha spiegato perché il tedesco ha scelto di firmare per la squadra guidata da Inzaghi: "Il giocatore è contento? L'Inter è l'Inter".

Le due società hanno trovato già l'accordo, e per questo che la firma è data per scontata. L'Inter acquisterà il calciatore adesso con la formula del prestito secco, ma con obbligo di riscatto fissato a 22 milioni più bonus, fino a cinque milioni di euro. Ora serve l'intesa definitiva tra Inter e Gosens per avere la fumata bianca.

 

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
17:27

Pellegri ha firmato per il Torino

L'ufficialità ancora non c'è. Ma questa mattina l'attaccante Pietro Pellegri ha effettuato e superato le visite mediche con il Torino, che ha praticamente acquistato il giovane centravanti che ha vissuto con il Milan la prima parte della stagione. Pellegri era in prestito al Milan, che ha provato a comprare il suo cartellino dal Monaco per poi girarlo ai granata. Ma il club del presidente Cairo sta concludendo da solo la trattativa, e andrà a comprare a titolo definitivo già nelle prossime ore Pellegri che avrà modo di ritrovare Juric. Inizialmente sarà un attaccante di scorta, ma pronto a giocarsi il posto da titolare e forse prontissimo a raccogliere l'eredità di Belotti.

A cura di Alessio Morra
26 Gennaio
17:02

Il Newcastle punta Osimhen, la richiesta del Napoli è mostruosa

Il colpo piazzato dalla Juventus, ingaggiando Dusan Vlahovic dalla Fiorentina, ha fatto saltare il banco. Sul calciatore serbo erano concentrate le attenzioni di mezza Europa, in particolare dalla Premier League. Tra queste, oltre all'Arsenal, c'era anche il Newcastle costretto adesso a cambiare obiettivo. I riflettori sono puntati su Victor Osimhen del Napoli, tornato in campo dopo l'infortunio e l'operazione a viso dopo lo scontro di gioco con Skriniar dell'Inter. I Magpies lo hanno messo nel mirino ma non si tratta di un'operazione che si formalizzerà in questa sessione invernale di calciomercato: l'appuntamento è per la fine della stagione quando partirà l'assalto. Ma servirà mettere sul piatto una cifra mostruosa. Quanto? Non meno di 90 milioni.

A cura di Maurizio De Santis
26 Gennaio
16:35

Robin Gosens all'Inter, è fatta. L'incognita è la condizione fisica: è infortunato da settembre

Robin Gosens all'Inter. È il colpo di mercato messo a segno dai nerazzurri che si assicurano uno dei migliori esterni mancini del campionato, sul quale avevano messo gli occhi anche club esteri (dalla Premier League era stato il Newcastle a interessarsi a lui). È tutto fatto, la fumata bianca con l'Atalanta è arrivata in base alla formula del prestito oneroso (3 milioni) con obbligo di riscatto (22 milioni) a cui aggiungere anche una parte variabile in bonus. Il tedesco firmerà un contratto fino a giugno 2026 e percepirà uno stipendio di 3 milioni netti a stagione (con bonus). Giovedì il calciatore è atteso per le visite mediche, poi metterà nero su bianco e arriverà anche l'ufficialità del trasferimento.

Gosens, dunque, è il nuovo acquisto di gennaio che fa felice il tecnico, Simone Inzaghi, che ha un'alternativa a Perisic. Unica incognita, l'esterno dell'Atalanta è fermo da fine settembre a causa di una lesione al bicipite femorale della coscia destra. Un brutto infortunio dal quale sembrava guarito ma una ricaduta ha allungato i tempi di recupero posticipandone il ritorno in campo. L'ultima gara giocata, ironia della sorte, fu proprio quella con l'Inter: 2-2, il 25 settembre, alla sesta giornata.

A cura di Maurizio De Santis
26 Gennaio
16:08

Il Milan prende il colosso serbo in attacco: Lazetic in rossonero con la 22 di Kakà

Marko Lazetic è un calciatore del Milan. Il club ha depositato il contratto in Lega, formalità burocratica espletata dopo il rituale delle visite mediche e la firma del calciatore messa in calce all'accordo che lo lega ai rossoneri per cinque anni (fino al 2026). Indosserà la maglia numero 22 che fu già di Kakà. L'attaccante ha 18 anni, è una punta centrale che ha un fisico imponente (alto 192 cm) e arriva dalla Stella Rossa. La società di Belgrado ha detto sì alla cessione per una somma di 3 milioni di euro (che saranno pagati in tre rate), 500 mila euro in bonus e una percentuale sulla futura rivendita del calciatore. Lazetic è figlio e nipote d'arte: suo padre ha giocato tra i professionisti in patria; suo zio, Nikola, ha militato in Serie A indossando le maglie di Lazio, Chievo Verona, Torino, Livorno, Siena, Genoa e Como.

A cura di Maurizio De Santis
26 Gennaio
15:20

Vlahovic alla Juventus, Renzi sbotta: "La Fiorentina li dà tutti alla Juve, ma basta!"

La cessione di Dusan Vlahovic alla Juventus ha sollevato le proteste del popolo di tifosi della Fiorentina. L'attaccante serbo, definito un traditore per aver accettato la corte della ‘vecchia signora', è stato anche oggetto di minacce a corredo della trattativa tra i suoi agenti e i club. Il suo futuro è a Torino, in bianconero. A Firenze l'hanno presa malissimo e tra i sostenitori dei gigliati c'è anche Matteo Renzi, senatore ed ex Presidente del Consiglio impegnato nell'elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Raggiunto dal giornalista di La7, Celata, ha risposto in maniera seccata alla domanda sulla discussa operazione di mercato: "Fiorentina serbatoio della Juventus? Siete in diretta o passo dire parolacce? Ma basta… tutti alla Juve li dà la Fiorentina, almeno li dia ad altri i giocatori. Sono cresciuto che avevo 15 anni quando c'era Baggio in piazza Savonarola".

A cura di Maurizio De Santis
26 Gennaio
15:04

Inzaghi chiama, lui si riduce l'ingaggio: Caicedo in prestito all'Inter

Prestito secco fino al termine della stagione. È con questa formula che Felipe Caicedo si appresta a lasciare il Genoa per approdare all'Inter. Lo ha voluto Simone Inzaghi, che lo ha già allenato ai tempi della Lazio e nell'estate scorsa ne aveva indicato il nome all'interno della rosa dei possibili acquisti. Il calciatore ha detto già sì al trasferimento in nerazzurro, anche a costo di accettare una riduzione dell'ingaggio. Il tecnico lo ha scelto perché, complice l'infortunio di Correa, serve colmare la lacuna nel reparto offensivo in previsione degli impegni in calendario. Campionato, Champions League e Coppa Italia impongono ritmi e scelte serrate. I soli Dzeko, Lautaro e Sanchez non bastano.

A cura di Maurizio De Santis
26 Gennaio
13:59

Sensi passa alla Sampdoria, accordo raggiunto: l'Inter ha dato il via libera

Stefano Sensi giocherà alla Sampdoria gli ultimi mesi del campionato. Il centrocampista di proprietà dell'Inter, in gol nel recente match degli ottavi di finale di Coppa Italia contro l'Empoli, si trasferirà in blucerchiato con la formula del presto. I nerazzurri hanno dato il loro via libera all'operazione raggiungendo l'accordo su ogni aspetto con la Sampdoria. Simone Inzaghi ha inizialmente frenato il suo trasferimento in Liguria per accertarsi delle condizioni di Correa infortunato. Ma l'ormai imminente acquisto di Caicedo dal Genoa permetterà all'allenatore di poter contare su un nuovo attaccante. Quest'oggi Sensi si sottoporrà alle visite mediche prima della firma sul contratto.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
13:32

Vlahovic alla Juventus: attesa per l'annuncio ufficiale del serbo in bianconero

I tifosi della Juventus sono impazienti di vedere un segnale, un gesto, un tweet o qualunque cosa possa far presagire all'annuncio ufficiale del passaggio di Dusan Vlahovic in bianconero. Il colpo sensazionale in attacco è pronto per essere svelato dopo l'accelerata nella trattativa degli ultimi giorni. L'ufficialità potrebbe arrivare molto presto. Il serbo, che potrebbe essere stato contagiato dal Covid, potrebbe negativizzarsi domani e procedere così alla firma sul contratto e alle visite mediche a partire dalla giornata di venerdì. Nel corso del weekend è atteso dunque il passaggio definitivo che chiuderà questa lunga trattativa che vedrà Vlahovic diventare il nuovo attaccante della Juventus.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
13:24

Kessié alla Juve: la pazza idea delle ultime ore di mercato

La Juventus è pronta a mettere le mani su Franck Kessié. Il centrocampista ivoriano di proprietà del Milan, è in scadenza di contratto con i rossoneri e la distanza tra l'offerta del club e le richieste del giocatore, è ancora molto ampia. Difficile che si possa arrivare a una conclusione entra la fine della stagione. Ecco perché sul giocatore si sono concentrati gli interessi di diversi club come il Barcellona, che però potrebbe riprendere i discorsi relativi al suo acquisto solo a giugno, ma soprattutto la Juventus.

Secondo il Corriere dello Sport, il giocatore sarebbe finito nel mirino dei bianconeri pronti a una nuova rivoluzione di squadra. Il possibile addio di qualche elemento a centrocampo potrebbe costringere il club a intervenire sul mercato focalizzandosi su un giocatore come Kessié che a parametro zero sarebbe un autentico colpo a sorpresa. Di certo il club bianconero potrebbe giungere a un accordo sul contratto con Kessié formalizzando l'acquisto però solo a giugno.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
13:17

Cabral alla Fiorentina, il Basilea ha accettato l'offerta: prenderà il posto di Vlahovic

La Fiorentina pensa subito al futuro. Dopo aver lasciato partire Dusan Vlahovic, che sarà il nuovo attaccante della Juventus, la viola ha messo a segno subito un altro colpo in attacco per sostituire il serbo. Dopo l'arrivo di Piatek, è stato infatti raggiunto un accordo con il Basilea per l'acquisto di Cabral. Il classe 1998 firmerà un contratto fino al 2027. Il club svizzero ha accettato l'offerta da circa 16 milioni di euro complessivi (14,5 milioni più 2 di bonus). A beneficiare della cessione di Cabral alla Fiorentina, anche Palmeiras e Cearà che detengono il 30% del cartellino del giocatore (il restante 70 era proprio del Basilea).

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
12:18

Quando torna Gosens dall’infortunio: i tempi di recupero

Robin Gosens è pronto a trasferirsi all'Inter prima della fine del mercato di gennaio. L'esterno tedesco passerà alla corte di Simone Inzaghi per una cifra che oscilla tra i 25-27 milioni di euro bonus compresi. La formula è quella del prestito con riscatto tra 18 mesi. Visite mediche e firma del contratto sono previsti entro domenica. Il giocatore lascerà l'Atalanta a sorpresa dopo aver rifiutato l'offerta da 35 milioni del Newcastle. La formula dell'operazione è quella del prestito con obbligo di riscatto.

Un interesse dell'Inter per il giocatore che si era avuto già da dicembre, e l'Inter si era già portata avanti con il calciatore, raggiungendo l'accordo. In tanti però si sono chiesti quali siano le condizioni fisiche attuali del giocatore. C'è infatti incertezza sulla sua integrità. Gosens è fermo da tempo e manca in campo dalla sfida contro lo Young Boys del 29 settembre. Per quanto riguarda i tempi di recupero, c'è già una data precisa: il tedesco sarà a disposizione di Inzaghi a partire dalla seconda metà di febbraio. Il problema è un guaio muscolare, su cui Gosens ha peraltro avuto una ricaduta.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
12:10

Dybala all’Inter con Vlahovic alla Juve: lo scenario prende forma

La Juventus sta compiendo un vero e proprio sacrificio per prendersi Dusan Vlahovic dalla Fiorentina. La situazione economica del club infatti, sembrava poter impedire alla società di potersi permettere un investimento così oneroso per una cifra complessiva pari a 75 milioni di euro solo per il costo del cartellino. La sensazione è che Vlahovic possa dare il via a un nuovo progetto Juventus che potrebbe però vedere lontano dalla squadra bianconera un giocatore come Paulo Dybala. Il futuro dell'argentino in bianconero ora diventa un mistero. L'accordo per il rinnovo contrattuale a 10 milioni di euro a stagione, sembrava ormai cosa fatta e invece, complici alcuni problemi burocratici e di riformulazione dell'offerta, la fumata bianca non è mai arrivata.

La Juventus non ha poi messo nero su bianco a questo tipo di accordo lasciando senza parole anche lo stesso Dybala. Le dichiarazioni di Arrivabene, che in svariate occasioni aveva preteso da Dybala di comportarsi come un vero leader in campo, hanno poi inasprito i rapporti. In questo scenario potrebbe inserirsi l'Inter. Marotta stravede per l'argentino e sta fiutando l'affare per portarlo in nerazzurro a partire dalla prossima stagione. Il contratto di Dybala scadrà a giugno del 2023 e se l'argentino non dovesse accettare lo stesso ingaggio di Vlahovic pari a 7 milioni di euro a stagione, le strade fra Dybala e la Juventus si separeranno. Marotta, re indiscusso del parametro zero, è pronto a fiondarsi su di lui per formare un attacco stellare con Lautaro a partire dalla prossima stagione.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
11:54

Diego Costa alla Salernitana, ma non finisce qui: Sabatini sogna un super colpo

La Salernitana vuole provare a conquistare la salvezza che ad oggi sembra un autentico miraggio. I granata, grazie alla nuova proprietà targata Danilo Iervolino e al lavoro del nuovo ds Walter Sabatini, proveranno a creare una squadra adatta per questo obiettivo. Dopo aver ufficializzato gli arrivi di Sepe e Mazzocchi, il sogno si chiama Diego Costa. L'attaccante spagnolo di origini brasiliane avrebbe detto sì al trasferimento a Salerno previo ok dopo le visite mediche. Un colpo sensazionale per un tandem d'attacco con Ribery che fa già sognare il popolo granata.

Sabatini sta studiando però anche i colpi che porterebbero ai nomi di Fazio dalla Roma e Dragusin, oggi alla Samp ma in prestito alla Juve. A centrocampo pronto l'arrivo di Ederson dal Corinthians e soprattutto sarebbero stati aperti i primi dialoghi con Javier Pastore, attualmente all'Elche. Il giocatore non sta trovando spazio in Spagna e potrebbe anche accettare l'offerta di Sabatini che lo portò in Italia al Palermo di Zamparini circa tredici anni fa. Pastore non è più parte integrante dell'undici titolare dell'Elche dal mese di novembre e sarebbe fortemente intenzionato a ritornare in Italia accettando la corte dell'ambiziosa Salernitana.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
11:44

Caicedo all'Inter, l'affare si sblocca: decisivo un gesto del calciatore

Felipe Caicedo è pronto a riabbracciare Simone Inzaghi. Il suo allenatore alla Lazio, oggi all'Inter, deve ringraziare molto il centravanti ecuadoriano per via dei suoi incredibili gol nel finale che nelle passate stagioni hanno sempre salvato la Lazio in extremis. Giocatore fondamentale negli automatismi tattici del tecnico piacentino che a gara in corso riusciva sempre a sfruttare al meglio la sua fisicità. Dopo la separazione in estate con il passaggio di Simone Inzaghi all'Inter e di Caicedo al Genoa, ora le strade dei due si incroceranno di nuovo all'Inter.

La prima opzione dell'allenatore dopo l'infortunio di Correa. Caicedo non ha quasi mai trovato spazio nell'undici titolare del Genoa nonostante le tante difficoltà della squadre ligure attualmente penultima in classifica. Il giocatore per questo si è detto subito disposto anche a ridursi l’ingaggio che da qui a giugno dovrebbe percepire con il club rossoblù (quello annuale è di 2,5 milioni). Prenderà infatti solo un milione di euro, meno di Sensi, ed entro venerdì sarà ad Appiano per aggregarsi alla squadra di Simone Inzaghi.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
11:34

La Fiorentina ha scelto Cabral: l'erede di Vlahovic ha numeri impressionanti

La Fiorentina non vuole perdere tempo. Dopo la cessione ormai imminente di Vlahovic alla Juventus, la squadra viola si fionderà sul sostituto del serbo da prendere subito sul mercato. Oltre a Piatek, la probabile partenza di Kokorin, impone alla società di Commisso di investire su un altro giocatore in quel ruolo. Il nome in cima alla lista è quello di Cabral che ha segnato ben 65 gol in 106 partite col Basilea. L'attaccante ha già segnato 14 gol in 18 gare di campionato in questa stagione ma guardando ai numeri delle precedenti annate, Cabral era riuscito sempre ad andare in doppia cifra (14 e 18 gol negli ultimi due campionati svizzeri) mentre in Conference League ha realizzato 13 gol in 12 presenze quest'anno portando il suo bottino complessivo a 27 reti in 31 presenze. L'offerta di apertura al Basilea per ingaggiare l'attaccante è stata fissata a 14 milioni garantiti più 2 milioni di bonus. Arthur Cabral è l'opzione principale per la Fiorentina dopo l'imminente accordo di Vlahovic con la Juventus.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
11:28

Nandez alla Juve possibile colpo last minute: ma a una sola condizione

La Juventus sta continuando a lavorare sul mercato in entrata e in uscita. Oltre a Vlahovic, il club bianconero sta cercando di capire in che modo poter massimizzare le cessioni in questi ultimi giorni di mercato. Allegri ha praticamente bloccato Arthur che sembrava destinato all'Arsenal, ma i Gunners sono disposti solo a proporre ai bianconeri un'operazione in prestito non a titolo definitivo. Ecco perché si aspetta l'offerta giusta per Ramsey ma in maniera più concreta per Bentancur. L'uruguaiano è fortemente richiesto dall'Aston Villa di Gerrard che dopo i colpi Digne e Coutinho, vuole sistemare anche il reparto di centrocampo. Anche in questo caso sarà fondamentale capire l'offerta del club inglese.

La trattativa con gli inglesi va avanti, il club ha proposto alla Juve un prestito ma i bianconeri vorrebbero 25-30 milioni e un trasferimento definitivo. L'agente di Bentancur chiede invece uno stipendio 4-5 milioni di euro. Trattative in corso. L'idea è che si possa chiudere con un prestito con obbligo di riscatto. Nel caso in cui questo dovesse avvenire, la Juventus chiuderà immediatamente con Nandez, in uscita dal Cagliari. Da un uruguaiano all'altro dato che Nandez è connazionale di Bentancur e potrebbe prendere, numericamente, proprio il suo posto in bianconero. Per la cessione del giocatore, il Cagliari sarebbe disposto anche ad accettare contropartite tecniche come Kaio Jorge (sul giocatore c'è anche la Salernitana) e il giovane Ranocchia.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
11:20

Come farà la Juve a pagare 75 milioni per Vlahovic con i conti in rosso

Dusan Vlahovic alla Juventus ha radicalmente cambiato gli equilibri della Serie A. I bianconeri hanno dimostrato seriamente di voler dare una svolta al proprio campionato con l'obiettivo minimo di conquistare senza affanni la qualificazione alla prossima Champions League. Andrea Agnelli si è spinto a offrire alla Fiorentina praticamente la cifra richiesta da Commisso per arrivare ai 75 milioni pretesi dal club viola. La Juventus ha offerto 68 milioni più 7 di bonus arrivando così a un totale di 75 milioni complessivi garantendo al giocatore circa 7 milioni di euro a stagione per i prossimi cinque anni. Un investimento oneroso che complessivamente alla Juventus costerà circa 135 milioni di euro.

In tanti però si sono chiesti come faranno i bianconeri a superare i noti problemi economici della società mettendo a segno un investimento di tale portata. L'ultimo aumento di capitale ha ripianato, in parte, le perdite dovute all'ultimo bilancio e non può essere di certo utilizzato per il mercato. Il ragionamento della Juventus per arrivare a Vlahovic senza complicazioni economiche, è più complesso. I bianconeri potrebbero decidere di non esercitare i riscatti di Morata da 35 milioni e di Kean da 28. Allegri crede molto in Kaio Jorge e nonostante il brasiliano possa finire in prestito in questo mercato di gennaio, è un giocatore che non vuole perdere.

Più facile rinunciare allo spagnolo e all'ex PSG che non è mai riuscito a convincere del tutto nel corso di questa stagione. I bianconeri poi hanno in sospeso il riscatto di quattro calciatori per un totale di 128 milioni di euro di possibile spesa. È chiaro però, specialmente alla luce di questo investimento, che non tutti rimarranno in bianconero. De Sciglio, Perin, Bernardeschi e pure Cuadrado e Dybala, sono i nomi sul piatto della società bianconera. Con l'argentino osservato speciale dato che la Juventus potrebbe proporgli una cifra massima simile a quella pattuita con Vlahovic rendendo vane le promesse di un rinnovo a 10 milioni d'ingaggio. Alla Joya poi la possibilità di accettare o meno.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
10:49

Per Morata al Barcellona c'è un solo problema: i conti non tornano

Con la chiusura dell'affare Vlahovic alla Juventus, i bianconeri dovranno sfoltire almeno una casella in attacco. Il nome più caldo in uscita è sicuramente quello di Alvaro Morata che avrebbe già raggiunto un accordo verbale con il Barcellona nei primi giorni del nuovo anno a seguito di una telefonata decisiva di Xavi direttamente all'attaccante spagnolo. Allegri aveva blindato Morata nel corso di una conferenza stampa sottolineando come a gennaio non sarebbe partito nessuno dell'attuale rosa bianconera.

La Vecchia Signora potrebbe anche decidere di tenere Morata fino a fine stagione non esercitando però a quel punto il riscatto imposto dal contratto stipulato con l'Atletico Madrid che prevede, dopo due rinnovi annuali a 10 milioni di euro per un totale di 20, la spesa di 35 milioni complessivi da versare nelle casse dei Colchoneros. Il club madrileno avrebbe voluto infatti incassare qualcosa come 55 milioni totale dal cartellino del giocatore ma è chiaro che dopo l'acquisto di Vlahovic questo non avverrà.

Bisognerà capire se il Barcellona, con il parere positivo dell'Atletico Madrid, riuscirà a rimodulare l'accordo già fatto con la Juve per il trasferimento del giocatore già nel mercato di gennaio o direttamente a giugno. I bianconeri restano a guardare. Ma non è il solo problema del Barcellona. Per fare spazio a Morata, il club catalano, alle prese con i ben noti problemi finanziari, dovrà cedere prima della chiusura ufficiale del mercato. Il Barcellona ha ingaggiato Ferran Torres e Dani Alves a gennaio grazie alla partenza di Coutinho e al rinnovo al ribasso di Samuel Umtiti fino al 2026. Solo in questo modo i catalani posso prendere nuovi giocatori. Ed è la stessa cosa che potrebbe accadere con Morata: Dembélé potrebbe fare spazio allo spagnolo. Laporta si augura che il francese possa rescindere il contratto oppure accettare un'offerta di rinnovo al ribasso per aprire le porte all'arrivo dell'ex bomber del Real Madrid.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
10:34

Gosens all’Inter ad un prezzo stracciato: l’affare di Marotta

La Juventus si prende Vlahovic e l’Inter invece Robin Gosens. Accordo trovato con l’Atalanta per l’arrivo dell’esterno tedesco. Si tratta di un’operazione da 25-27 milioni di euro bonus compresi. La formula è il prestito con riscatto tra 18 mesi. Visite mediche e firma del contratto sono previsti entro domenica. I nerazzurri hanno fatto leva sulla volontà del giocatore di voler accettare il progetto tecnico di Simone Inzaghi che vedrebbe Gosens al centro del suo undici titolare visto anche che Perisic non dovrebbe rinnovare il suo contratto.

Battuta dunque la concorrenza anche del Newcastle che aveva messo sul piatto una cifra pari a 35 milioni di euro. L’ingaggio di Gosens pattuito con l’Inter invece, va dai 2,6-2,7 a stagione per quattro anni più opzione, ma con l’inserimento di determinati bonus si arriva a 3 milioni a stagione. Marotta e Ausilio hanno convinto la Dea presentando una proposta da 22 milioni più 3 di bonus per avvicinarsi ai 30 pretesi dall'Atalanta. Da limare solo la parte relativa al prestito oneroso iniziale che dovrebbe aggirarsi intorno ai 5 milioni totali.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
10:08

Vlahovic alla Juve con l'incognita Covid: i tempi possono slittare

Dusan Vlahovic è pronto a vestire la maglia della Juventus. La Fiorentina ha accettato l’offerta dei bianconeri pari a 68 milioni più 7 di bonus arrivando così a un totale di 75 milioni complessivi. Poi c’è da limare l’accordo con l’attaccante serbo, che di base c’è già. Circa 7 milioni all’anno per cinque anni. Su questo ultimo aspetto sono da limare solo gli ultimi dettagli nella giornata di oggi per poi procedere con la firma sui contratti che consentirà alla Juventus di assicurarsi il bomber che cercava.

Resta però l'ncognita sulle visite mediche. Tutto dipenderà da alcuni intrecci ma non dovrebbero esserci problemi entro la chiusura del mercato prevista per il 31 gennaio. Vlahovic e Saponara infatti non furono convocati da Italiano per la gara della Fiorentina contro il Cagliari. Contestualmente a queste due assenze, lo stesso club viola aveva comunicato poco prima che due giocatori della Fiorentina erano risultati positivi al Covid. Indizio a dir poco significativo. Se dunque il serbo fosse stato contagiato, dovrà attendere un tampone negativo entro giovedì per procedere poi da venerdì alle visite prima di aggregarsi ufficialmente al gruppo squadra di Max Allegri. Pioggia di critiche da parte dei tifosi viola.

A cura di Fabrizio Rinelli
26 Gennaio
10:00

Vlahovic alla Juventus e Gosens all'Inter: le notizie di calciomercato di oggi

La Juventus è ormai pronta a mettere le mani su Dusan Vlahovic. L'attaccante serbo è a un passo dai bianconeri che hanno praticamente definito tutto con la Fiorentina. Affare da 68 milioni più 7 di bonus arrivando così a un totale di 75 milioni complessivi. Al giocatore invece sarà garantito un ingaggio da 7 milioni di euro a stagione per cinque anni. Operazione importante per i bianconeri che adesso stanno limando solo gli ultimi dettagli del contratto del serbo con i suo agenti. La fumata bianca ufficiale potrebbe arrivare nel weekend.

Parallelamente al colpo Vlahovic, a rispondere immediatamente alla Juventus è stata l'Inter. Marotta ha immediatamente tolto l'attenzione sul suo ex club rinforzando ulteriormente la rosa a disposizione di Simone Inzaghi assicurandosi Robin Gosens. L'esterno tedesco ha fortemente voluto l'Inter tanto da indurre l'Atalanta a rifiutare l'offerta da 35 milioni di euro del Newcastle. I nerazzurri si assicurano il giocatore con una cifra assolutamente stracciata per uno dei migliori esterni d'Europa. Il suo arrivo apre all'addio di Perisic che non ha rinnovato.

A cura di Fabrizio Rinelli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni