Il verdetto che tutto il mondo del calcio attendeva è arrivato: Leo Messi resta al Barcellona. Adesso si riflette sui risvolti futuri e conseguenze della decisione finale del campione argentino, obbligata dall'irremovibilità del Barcellona sulla clausola da pagare per portarlo via dal Camp Nou. Non soltanto in relazione alla Pulce, che resta in Catalogna da separato in casa, ma anche per quello che può accadere intorno a lui nel Barça, al centro di una vera e propria rivoluzione dopo l'epilogo dell'ultima, nefasta stagione. Tra le situazioni più interessanti da monitorare, quella di Luis Suarez, in uscita dal Barcellona con vista Juventus.

C'è un motivo per cui il caso di Suarez è diverso da quello di altri giocatori vicini all'addio al Barça (come Vidal, per restare in tema di calciatori in orbita Serie A). Il centravanti uruguaiano è legato da un rapporto molto stretto con Leo Messi. Prima ancora che compagni, nel corso degli anni sono diventati amici. Tanto per capirci, negli ultimi giorni – evidentemente particolari – Messi si è concesso diversi momenti in compagnia del numero 9 blaugrana. Occasioni nelle quali avranno anche condiviso riflessioni sul futuro: estremamente incerto, quello di Messi, più delineato, nel caso di Suarez.

La decisione di Messi rischia di cambiare qualcosa nello scenario che vede Suarez verso la Juventus? A meno di colpi di scena, è difficile pensare a ribaltoni. Per come ha spiegato la scelta di restare, nonostante la grande stima nei confronti dell'ex Ajax e Liverpool, Messi non avrà margine per dettare le condizioni al Barcellona nell'ultimo anno del suo contratto. E il club, da settimane, ha deciso di avviare un cambio generazionale attraverso la cessione di diversi elementi della vecchia guardia, per inserire in organico elementi più giovani e motivati, oltre che per far rifiatare le casse. Su Suarez la linea è tracciata da tempo e va solo trovato l'accordo sulla buonuscita. Le sorprese, anche in un contesto imprevedibile come il Barça attuale, sembrano lontane.