153 CONDIVISIONI
26 Giugno 2022
23:20

Simeone gioca a scacchi con il figlio ma in foto c’è qualcosa che non va: “Non sanno giocare”

La foto condivisa sui social da Diego Pablo Simeone fa discutere i suoi followers. Nell’immagine che lo vede giocare a scacchi con il figlio, Giovanni, ci sono alcune anomalie. È davvero tutto sbagliato? Non è detto, la spiegazione può essere un’altra.
A cura di Maurizio De Santis
153 CONDIVISIONI
Il Cholo Simeone e il figlio Giovanni giocano a scacchi ma nella foto condivisa sui social c’è qualcosa di strano.
Il Cholo Simeone e il figlio Giovanni giocano a scacchi ma nella foto condivisa sui social c’è qualcosa di strano.

Il Cholo Simeone è in vacanza con la famiglia. Con lui c'è anche il figlio, Giovanni, che nella prossima stagione di Serie A potrebbe non indossare più la maglia del Verona. Tra una telefonata del suo agente e uno sguardo rivolto al futuro, il ragazzo gode del meritato riposo. E si rilassa assieme al padre.

Li vedi insieme che palleggiano sulla spiaggia, in bicicletta oppure impegnati in una strana partita a scacchi. Il tecnico documenta tutto e lo condivide sui social. Ma nella foto che lo vede intento a rimuginare sulle mosse da fare c'è qualcosa che non va.

I dettagli non sfuggono ai followers che non risparmiamo critiche né a lui né all'attaccante degli scaligeri. "È evidente che non sanno giocare", è il commento che ne accomuna molti altri simili. Perché? Come si fa a dire da una semplice immagine che è meglio trascorrere il tempo con altre attività ludiche?

Ci sono almeno tre dettagli che non passano inosservati per chi conosce i rudimenti, le regole basilari del gioco degli scacchi. Il particolare più macroscopico e grossolano al tempo stesso è che il Cholo non ha più il re. Impossibile, considerata la centralità e l'importanza del pezzo come da regolamento. Deve aver fatto confusione, credendo che fosse la regina quella persa/sacrificata.

Altra incongruenza: la scacchiera è girata… ovvero è posizionata male. In che senso? La prima casella alla sinistra di ogni giocatore deve essere di colore nero e dallo scatto si nota come sia bianca.

Finito? No, C'è ancora dell'altro che un utente più attento (e forse anche più esperto quanto a dinamiche di gioco) non può fare a meno di segnalare in calce a quell'immagine. Il riferimento è a come sono sistemati i pedoni (quelli bianchi) con i quali gioca Giovanni. "Come fa a tenere tre pedoni messi in fila, l'uno dietro l'altro? È impossibile".

Tutto sbagliato? Non è detto. C'è chi invece dà una spiegazione sensata a quella situazione che appara anomala. E parla di una partita lose-win (perdi-vinci), una delle varianti più popolari del gioco degli scacchi. In buona sostanza, a vincere è chi perde tutte le pedine. Le regole sono in buona parte le stesse di una partita normale ma con delle eccezioni tra cui una su tutte: il re non ha lo stesso valore, può essere catturato come qualsiasi altro pezzo e non esiste possibilità di arrocco.

153 CONDIVISIONI
Le foto orribili dei resti di Kobe Bryant e Gianna:
Le foto orribili dei resti di Kobe Bryant e Gianna: "Vanessa vive nella paura di vederle online"
L'espulsione più imbarazzante mai vista: due cartellini gialli in 17 secondi, scene penose
L'espulsione più imbarazzante mai vista: due cartellini gialli in 17 secondi, scene penose
Bremer alla Juve, l'Inter si sente tradita: nella notte l'ultimo disperato tentativo
Bremer alla Juve, l'Inter si sente tradita: nella notte l'ultimo disperato tentativo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni