La Roma senza faticare si sbarazza del Cluj ottiene il secondo successo nella fase a gironi dell'Europa League e sale al comando solitario nel Gruppo A. Il 5-0 è stato prodotto dai gol di Mkhitaryan, Ibanez, Borja Mayoral, doppietta, e Pedro. Nella ripresa ha esordito il giovanissimo Tommaso Milanese ed ha avuto mezz'ora anche Smalling.

Tre gol nel primo tempo

Fonseca fa rifiatare un paio di big, in porta c'è Pau Lopez, in attacco Borja Mayoral. La Roma gioca con il lutto al braccio per onorare la memoria di Gigi Proietti, straordinario attore scomparso lunedì che era anche un tifoso giallorosso. La squadra di Fonseca parte come meglio non può e dopo meno di un minuto e mezzo passa in vantaggio. Spinazzola pennella per Mkhitaryan che di testa insacca, 1-0. Il Cluj va in difficoltà, ma riesce a resistere e prima della mezz'ora impegna due volte Pau Lopez. Ma è un fuoco di paglia. La partita è nelle mani della Roma che nell'arco di cinque minuti realizza altri due gol. Il brasiliano Ibanez stacca altissimo sugli sviluppi di un corner e con un colpo di testa bellissimo realizza il 2-0. Poi c'è gloria e gioia per Borja Mayoral, autore del primo gol con la maglia giallorossa. Lo spagnolo è bravo a finalizzare un'azione manovrata e tambureggiante.

Ancora Borja Mayoral nella ripresa

Nella ripresa la Roma gestisce uomini e energie. Fonseca effettua subito tre cambi: Pedro, Pellegrini e Juan Jesus per Spinazzola, Veretout e Mkhitaryan, poi tocca pure a Smalling e al 2002 Tommaso Milanese. Il Cluj quasi rinuncia ad attaccare. Il tecnico Petrescu bada più a non subire altri gol, la Roma senza dannarsi l'anima cerca il poker che arriva nel finale. Il marcatore è ancora Borja Mayoral, che così firma la prima doppietta con la Roma. Nel finale Pedro firma il gol del 5-0. 7 punti in 3 partite, la Roma ha mezza qualificazione in tasca.