Il trasferimento di Eden Hazard dal Chelsea al Real Madrid, si tinge di giallo. Il fantasista belga infatti, secondo quanto riferiscono i quotidiani belgi Het Laatste Nieuws e La Dernière Heure, sarebbe stato pagato 160 milioni di euro e non 100 come riferito inizialmente nei dettagli dell'affare. Una rivelazione clamorosa trapelata per caso e che ha coinvolto il primo club di Hazard, quello in cui è cresciuto: AFC Tubize. Il club belga è venuto a sapere per caso della reale cifra pagata dal Real Madrid al Chelsea per il cartellino di Hazard.

Il Tubize stava infatti denunciando un tentativo di frode nei confronti del club sui propri conti personali. E così, una volta sventato il pericolo, rimescolando le carte, è venuto a conoscenza della reale situazione Hazard. Ovvero che il Real Madrid avrebbe pagato Hazard in 3 tranche: 40 milioni nel 2019, 56 milioni nel 2020 e 64 fra un anno, per un totale di 160 milioni di euro non di 100. Il che avrebbe svelato appunto la realtà dei fatti.

Hazard è stato pagato 160 milioni dal Real Madrid

Stando ai regolamenti stipulati dalla FIFA, i club che hanno formato un determinato calciatore in un'età compresa tra i 12 e i 15 anni e i 16 e 23 anni, hanno diritto, rispettivamente, allo 0,25% e allo 0,50% di premi annui per ogni trasferimento. Detto questo, al Tubize spettava dunque di diritto una parte dell'importo ricevuto dal Chelsea, diviso in 3 parti: 200.000 euro nel 2019, 280.000 euro nel 2020 e 320.000 euro nel 2021.

Una rivelazione non di poco conto che mette in evidenza come i due club abbiano celato il reale costo del trasferimento di Eden Hazard al Real Madrid. Un affare che di fatto si è concretizzato la scorsa estate 2019. Il giocatore, nella stagione appena conclusa, ha messo a segno solo (per via soprattutto dei vari infortuni) 1 gol e 7 assist in 22 presenze complessive fra campionato e Champions League.