L'urna di Ginevra non è stata benevola con l'Inter, che nella fase a gironi della Champions League è finita nel Gruppo B. I nerazzurri affronteranno il Real Madrid, lo Shakhtar Donetsk e il Borussia Moenchengladbach. Un raggruppamento molto equilibrato in cui non c'è una squadra più debole e ciò significa che i giocatori di Conte non dovranno mai abbassare la guardia. Il match contro il Real Madrid è senz'altro affascinante, evoca molti ricordi ai tifosi di entrambe le squadre per via di epiche partite, ma Inter e Real sono state anche spesso protagoniste di affari di mercato, l'ultimo riguarda il marocchino Achraf Hakimi, che a giugno è stato ceduto dai ‘blancos' all'Inter.

Real Madrid-Inter di Champions sarà la partita di Hakimi

Nelle ultime due stagioni Hakimi ha vestito la maglia del Borussia Dortmund, che lo aveva preso in prestito biennale dal Real Madrid. I blancos hanno deciso di non tenerlo in rosa e hanno ceduto sia il marocchino che Regulion nel corso di questo calciomercato. L'affare Hakimi in realtà si è chiuso oltre due mesi fa. Il campionato di Serie A era ripartito da poco. Trattativa nata e chiusa in breve in tempo, con 40 milioni di euro più 5 di bonus. All'Inter sono tutti già molto soddisfatto di questo ragazzo nato nel 1998 che con i ‘blancos' ha vinto la Champions nel 2018, anche se era la riserva di Marcelo.

Non solo Hakimi, anche Ronaldo e Sneijder tra gli affari di mercato di Inter e Real

Hakimi è solo l'ultimo calciatore a volare da Madrid per Milano. Undici anni fa lo stesso percorso lo fece Wesley Sneijder che firmò per l'Inter di Mourinho, e proprio lui lo Special One quando lasciò l'Inter passò al Real. L'amatissimo Mou. Come era adorato dai tifosi nerazzurri il ‘Fenomeno' Ronaldo che nell'estate del 2002 partì da Milano e sbarcò a Madrid e con il Real formò un reparto offensivo strepitoso con Zidane, Raul e Figo. E a proposito di attaccanti non si può non citare Ivan Zamorano che nell'estate del 1996 passò dal Real all'Inter di Moratti. Nel lungo elenco che sono passati da una squadra all'altra si ricordano anche Solari e Clarence Seedorf.