350 CONDIVISIONI
12 Novembre 2022
21:43

Può far gol, lo sbaglia apposta per fairplay: ma c’è qualcosa che non quadra

L’episodio è accaduto durante una partita del massimo campionato rumeno. Cosmi Matei è il calciatore il cui gesto è divenuto virale lasciando increduli i compagni di squadra e gli avversari.
A cura di Maurizio De Santis
350 CONDIVISIONI
Il bel gesto di fairplay compiuto dal calciatore davanti alla porta.
Il bel gesto di fairplay compiuto dal calciatore davanti alla porta.

Cosmin Matei è il calciatore che milita nel campionato rumeno e ha fatto parlare di sé per un gesto che ha lasciato compagni di squadra e avversari a bocca aperta. Gioca per il Sepsi Osk che affronta il Petrolul Ploiesti in un match della massima serie e conquista la copertina per aver sbagliato un gol in maniera clamorosa. Anzi, lo ha fatto proprio apposta a non buttarla dentro da ottima posizione. Gli sarebbe bastato un semplice tocco per metterla dentro e festeggiare, invece ha sorpreso tutti scalciando la sfera sul fondo.

Perché lo ha fatto? Dietro quell'atteggiamento molto strano c'è una ragione precisa: si è trattato di un bel gesto di fair-play perché, spiegherà successivamente, non voleva approfittare di una situazione di vantaggio provocata da un incidente. Sì, in buona sostanza, non se l'è sentita di fare gol approfittando dell'infortunio subito dal portiere avversario.

Cosmin Matei ha l’angolo giusto davanti a sé per segnare ma cambia idea.
Cosmin Matei ha l’angolo giusto davanti a sé per segnare ma cambia idea.

Lo sviluppo dell'azione e la stessa postura dell'estremo difensore un po' lasciano pensare. Le immagini, infatti, sollevano il sospetto che il numero uno, vistosi ormai fuori causa, prima accenni a una reazione (nel tentativo di ostacolare in qualche modo il calciatore poi rinunci a tutto restando disteso per terra. Dolorante, ha cercato di resistere in maniera stoica e deve essere stato questo il motivo che ha indotto Matei a non infierire.

Octavian Valceanu (è il nome del portiere) è caduto male in uscita per deviare un cross di Rondon: ha calcolato male il tempo dell'intervento ed è rimasto travolto riportando un colpo doloroso alla schiena. Matei si accorge di tutto e quando vede la porzione di porta davanti a sé, abbastanza per fare gol con un tap-in facile facile, rinuncia e mette la palla fuori. Una decisione inspiegabile per i compagni di squadra e, al tempo stesso, anche a rivedere il replay dell'azione non sembra che il portiere subisca una carica particolare.

L’estremo difensore ormai è fuori causa, l’avversario calcia sul fondo intenzionalmente.
L’estremo difensore ormai è fuori causa, l’avversario calcia sul fondo intenzionalmente.

"Ho fatto ciò che in quel momento ho ritenuto più giusto – ha ammesso Matei commentando quel gesto divenuto virale -. Credo che il calcio ti premi se sei onesto e questa sera siamo riusciti a vincere ugualmente. Le cose sono andate come da pronostico". Il risultato finale è stato di 2-0 in favore del Sepsi Osk in virtù della doppietta realizzata dal venezuelano Mario Rondon che ha reso ‘innocuo' anche quel gesto di fair-play.

350 CONDIVISIONI
L'errore del portiere va oltre l'imbarazzo: sbaglia tutto e subisce gol, stadio ammutolito
L'errore del portiere va oltre l'imbarazzo: sbaglia tutto e subisce gol, stadio ammutolito
La provetta che ha stroncato la carriera di Pantani può essere stata manomessa: cosa non quadra
La provetta che ha stroncato la carriera di Pantani può essere stata manomessa: cosa non quadra
Tatarusanu sbaglia posizionamento e il Milan prende gol: fischi al portiere, San Siro non perdona
Tatarusanu sbaglia posizionamento e il Milan prende gol: fischi al portiere, San Siro non perdona
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni