109 CONDIVISIONI
19 Novembre 2021
9:03

Politano dimentica l’Inter e tifa Napoli: “È il gruppo più compatto in cui abbia mai giocato”

Alla vigilia di Inter-Napoli, Matteo Politano ha fatto il punto sul momento positivo personale e della squadra: “La scelta giusta per me. Abbiamo la mentalità vincente”
A cura di Alessio Pediglieri
109 CONDIVISIONI

Inter-Napoli è una partita che vale tantissimo per la classifica con i nerazzurri costretti a fare assolutamente risultato contro la formazione partenopea che arriva a San Siro da capolista. Se per gli uomini di Spalletti sarà una gara in cui confermare la crescita mostrata in queste prime 12 giornate dando un ulteriore strappo, per i nerazzurri di Simone Inzaghi appare come la chance da non poter fallire per dimostrare di essere ancora in corsa per lo Scudetto.

La partita in programma domenica 21 novembre alle 18:00 è anche ricca di tante storie che si intrecciano tra loro. Tra notizie – vere o presunte – del mercato futuro con il nome di Insigne che è rimbalzato da Napoli a Milano e ritorno per un possibile addio a fine stagione ai partenopei – al mercato passato che ha visto arrivare ai piedi del Vesuvio un ex che ha ritrovato voglia, minuti e qualità, Matteo Politano. L'esterno azzurro insieme ad un altro ex di lusso, Luciano Spalletti, avrà quella motivazione in più per affrontare la sua vecchia squadra.

A Napoli Politano sta trovando la continuità negatagli a Milano e sta ripagando con prestazioni soddisfacenti. Nelle gerarchie degli esterni di mister Spalletti ha scalzato Lozano a tal punto che il messicano sta capendo che trovare spazio è sempre più complicato. I numeri dell'ex Inter iniziano a farsi sentire: 12 presenze in campionato in altrettante gare giocate, 4 in Europa League su 4 partite. Il tutto condito da due gol e 4 assist, in una seconda stagione partenopea che può anche essere migliore della precedente. Dopotutto nella sua parentesi nerazzurra aveva totalizzato 62 presenze in totale, con solo 6 gol e 5 assist all'attivo. In azzurro è già a 81 partite (con 11 reti e 11 assist).

Un passato che Politano non dimentica ma non rimpiange. Alla vigilia del match di San Siro, di fronte al suo vecchio pubblico, i pensieri e le parole sono solamente per il Napoli: "Qui mi trovo benissimo io e la mia famiglia. Sono contento della scelta". Non solo per l'ambiente, ma anche  – e soprattutto – per ciò che ha trovato in squadra: "È il gruppo più compatto in cui abbia mai giocato e questo aspetto si tramuta in campo con grandissimi risultati. Lottiamo l'uno per l'altro, abbiamo la giusta mentalità e questo si vede, poi chi segna segna, non ci importa, perché giochiamo per i compagni".

Una alchimia che al momento sta portando risultati importanti in classifica per il sogno più grande, lo scudetto: "I favoriti restano loro anche se sono dietro. Manca tanto, bisogna pensare gara dopo gara e sarà un match duro: il pubblico di San Siro si farà sentire". Come Spalletti, del resto al momento il deus ex machina di questo Napoli: "L'ho ritrovato con grande entusiasmo ed è molto carico" ha sottolineato Politano "trasmette entusiasmo, lavora come sempre tantissimo sul campo e la domenica i risultati arrivano".

109 CONDIVISIONI
Imbarazzo su Kokorin: "In Russia sappiamo tutto su di lui, non ha mai giocato a calcio"
Imbarazzo su Kokorin: "In Russia sappiamo tutto su di lui, non ha mai giocato a calcio"
Il Napoli all'improvviso, un messaggio dopo Atalanta-Inter: "È il calcio onesto"
Il Napoli all'improvviso, un messaggio dopo Atalanta-Inter: "È il calcio onesto"
Il tweet del Napoli sul "calcio onesto" diventa un caso, reazione nella notte: "È ignobile"
Il tweet del Napoli sul "calcio onesto" diventa un caso, reazione nella notte: "È ignobile"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni