C'è un protagonista assoluto nella vittoria del Napoli a Cagliari ed è Piotr Zielinski. Il centrocampista polacco è uno dei calciatori più importanti della rosa azzurra ed è l'uomo che può far cambiare passo alla squadra di Rino Gattuso in questo 2021. Questo ragazzo del 1994 alla Sardegna Arena ha messo in mostra tutto il suo bagaglio tecnico e nel ruolo che il tecnico calabrese ritiene gli sia più congeniale ha iniziato il nuovo anno con una prestazione davvero maiuscola.

Strappi improvvisi, dribbling, appoggio alla punta e aiuto ai mediani in fase di costruzione: questo il campionario che il numero 20 del Napoli ha messo in mostra oggi ma le sue qualità sono note da tempo. Zielinski è bravo a inserirsi e a indietreggiare nel caso servisse una mano a Bakayoko e Fabian Ruiz, facendo ruotare continuamente il triangolo di centrocampo e dando pochi punti di riferimento a chi sta dall'altra parte.

Come se non bastassero le ottime interpretazioni nel gioco, oggi è arrivata anche una doppietta per Piotr. Il primo gol è arrivato con un grande sinistro dal limite, ma in almeno altre due occasioni precedenti era già andato vicino al bersaglio grosso, mentre il secondo è un prezioso saggio di tecnica e velocità: controllo di sinistro, tocco di destro che gli permette di saltare due difensori e tiro di mancino in porta. Una rete stupendo per tecnica, velocità di esecuzione e pensiero.

Il talento e potenzialità per fare grandissime cose ci sono ma per il salto di qualità servirebbe una costanza che finora non si sono ancora viste. La stagione del polacco è stata ostacolata anche dal Covid e il recupero è stato più difficoltoso del previsto. In merito alla prova di Zielinski, Rino Gattuso ai microfoni di Sky ha affermato: "Danza sul pallone, è un giocatore che fa delle cose incredibili. Fa delle sterzate incredibili. E' un giocatore completo. In questo momento ha tutto per diventare un grandissimo giocatore. Gli manca un po' di cattiveria negli ultimi 15-20 metri. Se stiamo giocando 4-2-3-1 è perché lui riesce a fare bene la mezza punta, è un giocatore davvero importante per noi".

Piotr Zielinski ha tutto per poter diventare l'erede di Marek Hamsik, senza nessun paragone tra i due (sia chiaro), e questo 2021 ci dirà se a 26 anni il calciatore di Ząbkowice è pronto per questa responsabilità oppure no.