Il Napoli è una delle poche squadre che sta continuando ad allenarsi anche dopo lo stop del campionato perché la prossima settimana ha in programma la sfida in casa del Barcellona, valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Gattuso sta provando a tenere alta la concentrazione nonostante l'emergenza Coronavirus e tutto ciò che sta avvenendo nel nostro paese. Intanto il tecnico calabrese deve fare i conti con l'infortunio di Nikola Maksimovic, che era diventato un pezzo importante nello scacchiere di Rino, ma al Nou Camp non ci sarà a causa di una distrazione al gastrocnemio mediale della gamba destra ma l'allenatore dei partenopei può sorridere perché per la sfida contro i catalani potrebbe recuperare Kalidou Koulibaly. A riportare la notizia è il Corriere dello Sport.

Il difensore senegalese è rientrato in gruppo e la speranza di Gattuso è che possa essere convocato per la trasferta della prossima settimana. In questa stagione con Gattuso KK ha giocato solo due volte: i primi 3 minuti col Parma prima dell'infortunio ed è sceso in campo nella sfida contro il Lecce persa per 3-2. Da capire se Koulibaly potrà scendere in campo dal 1′ oppure Di Lorenzo dovrà tornare ad affiancare Manolas.

Blocco voli Spagna-Italia: gare Uefa a rischio

Il Governo spagnolo ieri ha deciso che da oggi ci sarà il blocco dei voli da e per l’Italia a causa dell’emergenza Coronavirus che interessa il nostro paese. Questa decisione potrebbe mettere a rischio le gare delle competizioni europee delle squadre italiane contro quelle spagnole in programma nei prossimi giorni: in dubbio Inter-Getafe e Siviglia-Roma di giovedì e Barcellona-Napoli di mercoledì 18 marzo. Il provvedimento è entrato in vigore a mezzanotte e sarà attivo fino al 25 marzo. Da questo testo sono esclusi i voli d’emergenza, umanitari e medici ma non ci sono esenzioni per le squadre di calcio che, almeno fino a questo momento, dovranno disputare le loro gare delle competizioni Uefa.