La Juventus potrebbe presto riabbracciare Alvaro Morata. Le ultime indiscrezioni sulla caccia al bomber sul mercato della Juventus arrivano dalla Spagna e raccontano dell'apertura dell'Atletico Madrid alla richiesta del giocatore di tornare a Torino. Possibile operazione con la formula del prestito con diritto di riscatto per il centravanti molto stimato da Andrea Pirlo con il quale ha condiviso lo spogliatoio nella stagione 2014/2015.

Morata alla Juventus, le ultimissime notizie di mercato

Il nome di Alvaro Morata torna improvvisamente caldo per il mercato della Juventus. Secondo quanto riportato da Deportes Cuatro, il calciatore avrebbe chiesto al club di tornare a Torino, città a cui è molto legato anche per motivi familiari. Le ultime indiscrezioni confermano dunque l'apertura dell'Atletico Madrid alla formula del prestito con diritto di riscatto per la Juventus, che potrebbe dunque chiudere in maniera definitiva il discorso relativo al centravanti e colmare la lacuna nella propria rosa. E la partenza di Morata alla volta dell'Italia potrebbe dare il la ad un valzer di punte, con l'Atletico che potrebbe poi affondare il colpo per Luis Suarez, con il quale ha un accordo di massima e Edinson Cavani ancora svincolato.

Morata – Juventus, le cifre della trattativa con l'Atletico Madrid

Anche in passato la Juventus aveva sondato il terreno con l'Atletico Madrid per Alvaro Morata, sbattendo contro il muro dei colchoneros. Questa volta però, anche alla luce della volontà del giocatore, le cose sembrano essere diverse e la società spagnola ha aperto ai bianconeri. L'operazione potrebbe chiudersi con la formula del prestito oneroso da 10 milioni di euro, con diritto di riscatto fissato a 45 milioni, secondo le indiscrezioni di Sky Sport.

Morata e Pirlo compagni di squadra in passato alla Juventus

L’arrivo di Morata sarebbe una conferma delle parole di Paratici che in occasione del match contro la Samp aveva parlato anche di altre “situazioni” di mercato oltre a quella Dzeko. Dopo il no a Suarez e lo stallo nella trattativa per il bosniaco (che potrebbe dunque essere definitivamente accantonato), legato all’operazione Milik-Roma, all-in dunque sul figliol prodigo che ha militato in bianconero dal 2014 al 2016, giocando al fianco di Andrea Pirlo nel 2014/2015. Un attaccante che il nuovo allenatore conosce bene, e che potrebbe fare molto comodo nella sua nuova Juventus.