Il 5 maggio è una giornata indimenticabile sia per i tifosi della Juventus che per quelli dell'Inter, ovviamente per motivi diversi se si ci riferisce o si pensa a quello del 2002, anno in cui la Juventus all'ultima giornata soffiò lo scudetto all'Inter, che perse 4-2 contro la Lazio. Sui social tanti tifosi bianconeri ricordano con affetto e un pizzico di veleno per i rivali di sempre quel trionfo e quel sorpasso. Il 5 maggio però è una data che evoca ricordi positivi anche per l'Inter, che nel 2010 all'Olimpico in quel giorno vinse la Coppa Italia, il primo di quei tre trofei di quella magica stagione.

Materazzi celebra la Coppa Italia del 2010, l'alba del triplete

Con un post su Instagram l'ex difensore, uno degli eroi del Mondiale del 2006, ha contemporaneamente attaccato i tifosi juventini che ricordano con orgoglio il 5 maggio del 2002 e con grande gioia ha voluto riportare l'attenzione sul primo dei tre tasselli dell'eccezionale 2010 dell'Inter, che il 5 maggio di quell'anno battendo 1-0 la Roma conquistò la Coppa Italia:

"E a chi ha già attaccato il disco del 5 maggio 2002 ricordo solo il 5 maggio 2010: l'alba del nostro Triplete, la notte che non è ancora finita del vostro peggiore incubo… 5/5/2010"

Il triplete dell'Inter nel 2010: Coppa Italia, scudetto e Champions

In meno di venti giorni l'Inter conquistò tre trofei nel maggio 2010. La prima festa iniziò il 5 maggio 2010 quando l'Inter batté 1-0 la Roma nella finale di Coppa Italia – che si ricorda soprattutto per il calcione di Totti a Balotelli. Il 16 maggio l'Inter, all'ultima giornata, vinse anche lo scudetto, beffando ancora la Roma guidata da Ranieri, e infine il 22 di maggio a Madrid con una doppietta del ‘Principe' Diego Milito l'Inter batté 2-0 il Bayern Monaco e conquistò dopo 45 anni la Champions.