Il regalo di Natale a tutti i tifosi del Manchester City è arrivato con qualche ora di ritardo, e a consegnarlo è stato Ferran Soriano: il CEO di City Sports Group, la società che detiene la maggioranza delle quote dei Citizens. A margine dell'evento di Dubai, nel quale è intervenuto parlando alla platea della conferenza internazionale dello sport, l'amministratore delegato del club ha smentito l'ipotesi di un addio anticipato di Pep Guardiola.

"Pep ha detto tante volte che il suo contratto copre sia questa stagione che la prossima – ha spiegato Ferran Soriano – Non ci sono discussioni su questo. Pep resterà qui e andrà via solo a tempo debito, ma noi sopravviveremo. Pep ha più volte detto che non lascerà ora il Manchester City". Dichiarazioni che dovrebbero a questo punto archiviare il discorso legato al tecnico catalano e al suo eventuale sostituto.

La crisi dei Citizens in Premier League

Il condizionale è però d'obbligo, perché come al solito sarà il campo a decidere delle sorti dell'allenatore spagnolo. Nonostante la conquista degli ottavi di finale di Champions League, il Manchester City di Pep Guardiola sta infatti andando molto male in campionato dove è reduce dalla pesantissima sconfitta con il Wolverhampton: un ko doloroso che ha lasciato la squadra campione d'Inghilterra in terza posizione a -14 punti dalla capolista Liverpool.

Di fronte ad un ‘gap' così clamoroso, Soriano ha però preferito gettare acqua sul fuoco e spegnere le polemiche: "Direi che ciò che sta accadendo è normale. Ciò che è anormale è quello che è successo negli ultimi due anni in cui il Manchester City ha ottenuto 198 punti. La Premier League è molto competitiva, qualsiasi squadra può vincere contro chiunque. Ovviamente non siamo contenti di quante partite abbiamo perso,  ma questo fa parte della competizione, rientra nella natura del calcio".