472 CONDIVISIONI
15 Dicembre 2021
18:46

L’unico calciatore capace di terrorizzare Sir Alex Ferguson: “Sudava freddo, voleva eliminarlo”

Nella sua autobiografia l’ex portiere del Manchester United Peter Schmeichel ha rivelato un retroscena di spogliatoio relativo ai tempi della convivenza con Sir Alex Ferguson.
A cura di Marco Beltrami
472 CONDIVISIONI

Difficile pensare che un "sergente di ferro" come Sir Alex Ferguson si sia lasciato intimorire, sportivamente parlando, da un avversario. Eppure anche l'iconico manager scozzese capace di scrivere pagine memorabili di storia del calcio con il Manchester United, ha dovuto fare i conti con la necessità di studiare un piano speciale per bloccare un giocatore, capace letteralmente di "terrorizzarlo". È quello che racconta nella sua autobiografia Peter Schmeichel, il portiere baluardo dei Red Devils che ha condiviso lo spogliatoio con Sir Alex a lungo.

Nelle pagine di "One", l'ex portiere ha svelato che il manager dello United spesso e volentieri provava ad impedire ai giocatori più rappresentativi delle formazioni avversarie di esprimersi al meglio. Oltre a guardare in casa proprio, l'obiettivo primario dei Red Devils era sventare le principali minacce anche attraverso vere e proprie gabbie tattiche. Per un calciatore in particolare però Ferguson è andato oltre: Schmeichel ha infatti svelato che durante tutta la sua carriera allo United, c'è stato un solo caso in cui "Fergie" è apparso più preoccupato del solito e impaurito, ovvero quando ha affrontato nella finale di FA Cup del 1996 Steve McManaman, ex stella del Liverpool e della nazionale inglese.

Il centrocampista ogni volta che incrociava lo United, era un vero e proprio spauracchio per Alex Ferguson, che in quell'occasione aveva pensato di "annullarlo" in campo anche a costo di sacrificare un uomo destinato ad una marcatura costante. In sintesi il manager aveva individuato in un giovane Phil Neville, il candidato a seguire McManaman come un'ombra durante il match. In questo modo lo United avrebbe avuto maggiori possibilità di vincere. Scrive Schmeichel: "In un certo senso, questa non è stata una sorpresa perché Ferguson era terrorizzato da McManaman. Voleva eliminarlo, e così avrebbe eliminato il Liverpool. Voglio dire, avrebbe menzionato Alan Shearer e altri importanti giocatori avversari nei colloqui di squadra, ma mai con paura. Tuttavia, McManaman lo ha sempre fatto sudare".

Tuttavia però Ferguson decise di sottoporre le sue idee al resto del gruppo e in particolare ai senatori, tra cui rientrava anche Schmeichel oltre a Eric Cantona, Gary Pallister, Roy Keane e Steve Bruce. In particolare il numero 7 francese esternò le sue perplessità sul piano del manager "Cattiva idea", raccogliendo il consenso dei colleghi. A quel punto Sir Alex fece dietrofront: "Okay, non lo faremo. Ragazzi, andate via". E alla fine ebbero ragione loro visto che lo United vinse grazie ad un gol decisivo proprio di Cantona". 

472 CONDIVISIONI
Pogba preparava il ritorno alla Juventus da mesi: l'annuncio arriverà con una serie TV
Pogba preparava il ritorno alla Juventus da mesi: l'annuncio arriverà con una serie TV
Pogba vuole solo la Juve rifiutando cifre folli: non ha ascoltato i consigli del suo entourage
Pogba vuole solo la Juve rifiutando cifre folli: non ha ascoltato i consigli del suo entourage
Quel che non si è mai visto di Mino Raiola, così lavorava il re:
Quel che non si è mai visto di Mino Raiola, così lavorava il re: "Ora farò un gioco di prestigio"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni