Luis Suarez alla Juventus è tutt'altro che una suggestione di mercato. L'ipotesi di un trasferimento del bomber uruguaiano in bianconero è concreta, al netto della difficoltà della trattativa. I contatti tra le parti sono numerosi, con il club campione d'Italia che sembra vicino all'intesa con il giocatore. C'è da lavorare invece sul fronte Barcellona, con i catalani che dovranno liberare il Pistolero assicurandogli una buonuscita, in modo di permettergli un trasferimento a zero a Torino. L'ultima idea della Juventus, è quella di assicurare al club del patron Bartomeu, un indennizzo sotto forma di bonus futuri legati agli obiettivi di Suarez in bianconero.

Luis Suarez alla Juventus, l'ultima idea dei bianconeri per convincere il Barcellona

La situazione di Luis Suarez ormai è nota. Per lasciare il Barcellona a zero e diventare libero di firmare con la Juventus da svincolato, con un anno d'anticipo rispetto alla scadenza del contratto, il giocatore dovrà ricevere una buonuscita di 25 milioni di euro. Una cifra che i catalani considerano troppo alta, e su cui manca l'accordo. Ecco allora che come riportato da Sky i bianconeri potrebbero anche pensare di facilitare l'intesa promettendo al Barça una sorta di indennizzo da versare più avanti, sotto forma di bonus. La Juventus s'impegnerebbe a versare ai blaugrana determinate cifre al raggiungimento di una serie di obiettivi da parte del giocatore in bianconero.

Suarez – Juventus, le cifre dell'operazione di mercato

Se il Barcellona dovesse dire sì alla proposta della Juventus e assecondare dunque le richieste sulla buonuscita di Suarez, quest'ultimo potrebbe legarsi gratis alla Juventus. Il discorso sul possibile ingaggio dell'uruguaiano in bianconero è già molto avviato: 10 milioni netti a stagione, due in meno rispetto a quanto percepito in blaugrana, con bonus per 5-6 milioni. Il tutto con la possibilità di sfruttare a livello fiscale le agevolazioni del Decreto Crescita. I contatti proseguiranno ad oltranza anche nei prossimi giorni, con Paratici che non molla però anche la pista Dzeko, per il quale c'è un principio d'accordo sia con il giocatore che con la Roma bloccata però dal mancato affondo sul sostituto, che potrebbe essere Milik.