Luis Muriel fa volare l'Atalanta, in goleada sul povero Parma e segna un altro gol che gli permette di migliorare le proprie statistiche, già straordinarie per la media delle reti segnate e minuti giocati. Uno specialista nello sfruttare al massimo le occasioni che gli vengono concesse, un elemento in più a gara in corso che mister Gasperini sta dimostrando di saper gestire al meglio, ottimizzandone il rendimento. A favore di un'Atalanta che è rientrata nel lotto delle migliori in Zona Europa.

Dunque, la rete siglata contro il Parma al 15′ minuto su assist di Ilicic, ha permesso a Luis Muriel di rinforzare le percentuali che lo indicano tra i più decisivi sotto porta anche se ha a disposizione un minutaggio limitato. Contro i ducali è rimasto in campo l'arco di un tempo, sufficiente per mettere a segno il suo non gol stagione, in aggiunta ai 2 assist fin qui regalati ai compagni.

Se l'Atalanta poi dilaga gran merito è del colombiano che viene schierato dal primo minuto titolare da Gasperini, preferendolo a Zapata. E Muriel impiega solo 15 minuti per trovare la via del gol, per poi godersi il meritato riposo all'intervallo lasciando platea e meriti ai compagni fino al 90′ e al 3-0 conclusivo.

Un merito ulteriore per un giocatore che a Bergamo sta dando il meglio di sè partecipando alle galoppate sia in Serie A sia in Europa. Con una statistica importante: Muriel è andato in gol per la 4a partita di fila confermando una media minuti/gol straordinaria: segna ogni 49 minuti con il merito aggiunto di essere subentrato a gara in corso per 8 volte su 13 presenze (solo 5 da titolare).

Con questa cadenza Luis Muriel si conferma l'attaccante più prolifico di tutta la Serie A. I suoi gol ogni 49 minuti lo pongono in vetta alla speciale classifica dei migliori marcatori in base ai minuti giocati. Staccando Cristiano Ronaldo (che ha una media di una rete ogni 65′) Romelu Lukaku (media un gol ogni 86′) e Ciro Immobile (un gol ogni 102′ giocati)